Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2020

Tornare a casa, finalmente

Immagine
Un bambino talvolta può non riconoscere sua madre, ma una madre non dimentica mai suo figlio. Il Budda Shakyamuni può essere paragonato alla madre e la donna al bambino. Se due persone si desiderano ardentemente, allora non si separeranno mai. Ma se una persona ne desidera ardentemente un'altra e l'altra non prova la stessa cosa allora esse saranno unite in certi momenti, ma separate in altri. Il Budda può essere paragonato a colui che desidera sempre l'altro ardentemente e la donna a colui che non prova questo desiderio. Ma se desideriamo davvero ardentemente il Budda Shakyamuni, come potrebbe mai non rivelarsi a noi?

Dal Gosho La legge causale della vita
Qualche anno fa mi è capitato di sperimentare parola per parola questo brano. Credo che "desiderare ardentemente" una persona che invece non prova la stessa cosa sia un'esperienza decisamente molto comune – oltre che molto dolorosa. L'innamoramento è meraviglioso quando è corrisposto: sprigiona energie c…
stampa la pagina

Esprimere la gratitudine #1

Immagine
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 20 febbraio 2020

Immagine
"[...] cosa si intende per “osservazione della mente”? Risposta: “Osservazione della mente” significa osservare la propria mente e vedere in essa i Dieci mondi. Questo è ciò che si chiama “osservazione della mente”. Per esempio, noi possiamo vedere i sei organi di senso degli altri ma non possiamo vedere i nostri. Solo quando ci guardiamo in un limpido specchio, vediamo per la prima volta che siamo dotati di tutti e sei gli organi di senso. Allo stesso modo, nei vari sutra si trovano qua e là accenni ai sei sentieri e ai quattro mondi nobili [che insieme costituiscono i Dieci mondi], tuttavia solo guardando nel limpido specchio del Sutra del Loto e di Grande concentrazione e visione profonda di T’ien-t’ai, possiamo vedere i nostri Dieci mondi, i cento mondi e mille fattori e i tremila regni in un singolo istante di vita."

Dal Gosho "L’oggetto di culto per l’osservazione della mente [...]" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 315)
stampa la pagina

Mappa della felicità - 20 febbraio

Immagine
Una delle immagini più belle dell'essere umano è quello di una persona che si impegna seriamente nel suo lavoro. Le donne che lavorano con energia e senso di responsabilità non perdono mai il loro spirito giovanile.
stampa la pagina

Giorno per giorno - 20 febbraio

Immagine
Nei suoi ultimi anni di vita, Toda era solito dire ai suoi discepoli: "Siate coraggiosi nella fede! Continuate il vostro cammino a dispetto di qulasiasi cosa gli altri dicano! Vivete con fiducia! Fate del coraggio il simbolo eterno della Gakkai!"
Questo era lo spirito che ci trasmise prima della sua morte. La fede è fonte di vera forza e coraggio. Senza coraggio e fiducia non possiamo dire avere una fede pura.
stampa la pagina

La guerra per la pace

Immagine
Il 16 marzo 1958 Josei Toda lasciò ai giovani il compito di contribuire alla pace. In pratica, di utilizzare il Buddismo per migliorare il cuore degli esseri umani, l’unico luogo dove può nascere la pace.
«Chi rimarrà attaccato alla violenza e all’estremismo perderà via via importanza. Il treno della pace procede su solidi binari, e i sostenitori della violenza siedono miseramente nell’ultimo vagone. Il gancio è logoro e alla fine si romperà, perdendoli dolcemente nell’ombra. Io la penso così. Ma io sono sempre stato un ottimista». Queste parole chiudono un libro, Il mio miglior nemico, che come sottotitolo recita: «Israele-Palestina. Dal terrore alla pace». L’affermazione è di Bassam Abu-Sharif, ex membro e portavoce del Fronte popolare per la liberazione della Palestina, intimo amico e allievo di George Habbash, il teorico del terrorismo palestinese che ha insanguinato il mondo per decenni, di Wadi Haddad, probabilmente l’inventore dei dirottamenti aerei, di Yasser Arafat. In altre …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 19 febbraio 2020

Immagine
"I grandi carri trainati dai buoi bianchi descritti nel Sutra del Loto sono i carri su cui viaggiamo noi e gli altri devoti del Sutra del Loto. Sono descritti dettagliatamente nel capitolo “Similitudine e parabola” del Sutra del Loto, ma, quando Kumarajiva tradusse il passo del sutra, abbreviò il testo originale e quindi la descrizione non è completa. Il testo sanscrito proveniente dall’India descrive molto più dettagliatamente gli ornamenti dei carri e altre cose del genere ed elenca anche i sette tipi di gemme: ascoltare l’insegnamento corretto, credere in esso, osservare i precetti, meditare, praticare assiduamente, rinunciare ai propri attaccamenti e riflettere su se stessi. [...] Le persone che mi seguono viaggeranno su questi carri fino al Picco dell’Aquila e io, Nichiren, a bordo dello stesso tipo di carro, verrò ad accoglierle."

Dal Gosho "I grandi carri trainati dai buoi bianchi" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume II, pag. 918)
stampa la pagina

Mappa della felicità - 19 febbraio

Immagine
Il comportamento problematico dei bambini ha sempre un significato, è un segnale che viene dal loro cuore. Da qualche parte, dentro di loro, c'è un disagio che non sono in grado di capire e che non riescono ad esprimere con chiarezza. Bisogna comprendere bene il significato del loro comportamento e rispondere alle loro richieste di aiuto. Per poter percepire questi segnali, è necessario che il nostro cuore sia rivolto verso di loro.
stampa la pagina

Giorno per giorno - 19 febbraio

Immagine
Questa esistenza non tornerà più: essa è preziosa e insostituibile. Affinchè viviamo senza rimpianti è essenziale avere uno scopo concreto e porsi sempre nuove sfide. E' anche importante tendere verso scopi specifici con tenacia, un passo alla volta.
stampa la pagina

Protagonisti del mondo futuro

Immagine
In che modo un individuo può realizzare pienamente se stesso? Questa domanda, che fu all’origine del Rinascimento, dà oggi vita a un nuovo movimento per la pace, la cultura e l’educazione.

di Sergio Spadoni
Nel corso dei secoli si è parlato spesso di nuovo rinascimento come di un momento particolare dell’ attività umana, un momento di crescita, di sviluppo. Frangenti, piccoli frammenti di una corsa verso il progresso. E anche il presidente Ikeda, a metà degli anni settanta, cominciò a dar voce a questa esigenza (non a caso il giornale che state leggendo fu chiamato proprio così quando, esattamente quindici anni, fa vide la luce). Il Buddismo di Nichiren Daishonin, la filosofia della vita, sarà, diceva il presidente Ikeda, lo strumento per il nuovo rinascimento della vita nel ventunesimo secolo. Nel maggio del 1987 arrivò addirittura a scrivere una lunga poesia che si intitolava proprio Suonate la campana del Nuovo Rinascimento. Ma perché ancora oggi alle soglie del Duemila torniamo cos…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 18 febbraio 2020

Immagine
"Chi studia il Buddismo deve assolutamente ripagare i quattro debiti di gratitudine. Secondo il Sutra dell'Osservazione della mente come la terra, il primo debito di gratitudine è quello verso tutti gli esseri viventi. Se non fosse per loro, non sarebbe possibile fare il voto di salvare innumerevoli esseri viventi. Inoltre, se non fosse per le persone malvagie che li perseguitano, come potrebbero i bodhisattva accrescere i loro meriti?"

Dal Gosho "I quattro debiti di gratitudine" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 38)
stampa la pagina

Mappa della felicità - 18 febbraio

Immagine
Non conta l'età anagrafica, né le circostanze. Ciò che conta di più è il cuore. La nostra vita dipende dal cuore e può risplendere in qualsiasi momento, ovunque si trovi.
stampa la pagina

Giorno per giorno - 18 febbraio

Immagine
La disputa religiosa deve essere evitata a tutti i costi; essa non deve essere permessa in nessuna circostanza. Le persone possono avere un credo religioso diverso, ma ciò che è fondamentale è che siamo essere umani. Noi tutti cerchiamo la felicità e desideriamo la pace. La religione non dovrebbe separare le persone. Dovrebbe unire il potenziale presente nei cuori degli individui a beneficio della socità e creare un futuro migliore.
stampa la pagina

Quei valori a portata di mano

Immagine
Discorso del presidente Ikeda
Non è necessario compiere atti eroici o ricercare esperienze inconsuete per sperimentare in prima persona che non esistono limiti alla qualità della propria esistenza. Tutto quello che ci serve è intorno a noi. Basta saperlo vedere
Ho ricevuto dagli appartenenti alla Divisione giovani della prefettura di Miyagi un lavoro di ricerca sull’infanzia e la giovinezza di Date Masamune (1567-1636), un samurai vissuto in Giappone in epoca feudale. In segno del mio apprezzamento vorrei presentarvi una parte della loro ricerca. Date Masamune consolidò un vasto territorio nella regione di Tohoku quando il Giappone era devastato dalla guerra civile. Promosse delle iniziative culturali come la poesia waka e la cerimonia del tè, ed era conosciuto come un individuo di ampie vedute che instaurò scambi culturali e commerci con il Messico, la Spagna e Roma. Da piccolo Masamune aveva un carattere introverso e remissivo. In seguito al vaiolo, subì la perdita dell’occhio…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 17 febbraio 2020

Immagine
"È impossibile sondare il proprio karma. Una bella spada si ottiene battendo il ferro incandescente. I santi e i saggi sono messi alla prova dagli insulti. Il mio attuale esilio non è dovuto ad alcun crimine mondano; è per permettermi di espiare in questa esistenza le mie gravi offese passate ed essere libero dai tre cattivi sentieri nell'esistenza futura."

Dal Gosho "Lettera da Sado" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 269)
stampa la pagina

Mappa della felicità - 17 febbraio

Immagine
La nostra esistenza ha un valore inestimabile, è il bene più prezioso. Perciò vivete la giovinezza in modo tale da non avere rimpianti in futuro. Desidero che trascorriate questa fase in modo da poter dire sorridendo, alla fine della vita: “Sono felice, ho vinto! Sono veramente soddisfatta”.
stampa la pagina

Giorno per giorno - 17 febbraio

Immagine
La vita possiede la capacità, come le fiamme che tendono verso il cielo, di trasformare la sofferenza e il dolore in energia necessaria per la creazione di valore, in luce che illumini l'oscurità. Come il vento che attraversa spazi liberi, la vita ha il potere di sradicare gli ostacoli e le difficoltà. Come l'acqua corrente essa può togliere ogni impurità. La vita, come la terra che sostiene la vegetazione, ci protegge con la sua forza compassionevole.
stampa la pagina

Felici ogni giorno del 16 febbraio

Immagine
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 16 febbraio 2020

Immagine
"Il Sutra del Loto è composto di 69.384 caratteri. Ai nostri occhi ognuno di essi non sembra altro che un carattere scritto con l’inchiostro nero, ma agli occhi del Budda ciascun carattere è un Budda. Per esempio, un sovrano di nome Re Grani d’Oro trasformava la sabbia in oro. Un uomo chiamato Mahanama trasformava i sassi in gioielli. Quando viene immerso nella Fonte dei Gioielli, il legno diventa lapislazzuli. L’acqua che entra nel mare diventa salata. Gli uccelli che si avvicinano al monte Sumeru assumono un colore dorato. La medicina Agada cambia il veleno in medicina. Anche la meraviglia del Sutra del Loto fa così: trasforma le persone comuni in Budda."

Dal Gosho "Offerte per l’oggetto di culto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 631)
stampa la pagina

Mappa della felicità - 16 febbraio

Immagine
Finchè c'è una persona che ci comprende per come siamo, potremo esprimere serenamente le nostre potenzialità. E' fondamentale il legame con esseri umani. Con il passare degli anni proviamo sempre più gratitudine per i diversi legami creati nel corso della vita: genitori e figli, insegnanti e allievi, maestri e discepoli.
stampa la pagina

Giorno per giorno - 16 febbraio

Immagine
Spero che vivrete sempre in unità con il Daishonin, coltivando la fede come discepoli che hanno "la stessa mente di Nicheren." Vi prego di continuare il vostro cammino con coraggio e con un sorriso goioso senza preoccuparvi delle gelosie meschine degli altri.
stampa la pagina

Daimoku e Gongyo

stampa la pagina

Cinque caratteri di Myoho-renge-kyo

Immagine
La Legge mistica o Myoho-renge-kyo. La Legge, o Myoho-renge-kyo, è così chiamata perché consiste di cinque caratteri cinesi: myo, ho, ren, ge, e kyo.

Fonte: Nichiren - L'inverno si trasforma sempre in primavera - Mondadori
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 15 febbraio 2020

Immagine
"Se comprendiamo che la nostra mente, o vita, in questo istante è myo, allora comprenderemo che essa è la Legge mistica anche negli altri istanti. Tale comprensione è il mistico kyo, o sutra. Il Sutra del Loto è il re dei sutra, la diretta via all’illuminazione, poiché spiega che l’entità della nostra mente o vita in ogni singolo istante, dalla quale sorgono sia il bene che il male, è in realtà l’entità della Legge mistica. Se reciti Myoho-renge-kyo con una profonda fede in questa verità, sicuramente conseguirai la Buddità in questa esistenza."

Dal Gosho "Il conseguimento della Buddità in questa esistenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 4)
stampa la pagina

Mappa della felicità - 15 febbraio

Immagine
E' importante creare amicizia con persone di tutto il mondo, ma ancora più importante è l'amicizia con persone che vivono vicino a noi. L'amicizia è il tesoro della vita.
stampa la pagina

Giorno per giorno - 15 febbraio

Immagine
La vita è piena di sofferenze impreviste. Comunque, come affermò Eleanor Roosevelt:
- Se superi ciò [una situazione difficile] puoi superare tutto. Si acquisisce forza, coraggio e sicurezza con ogni esperienza in cui smetti veramente di aver paura. Allora potrai dire: "Ho superato quella cosa orribile. Posso sopportare la prossima che capiterà." -
E' vero: la lotta contro grandi difficoltà ci fa crescere in modo straordinario. Possiamo richiamare e manifestare quelle capacità che sono sopite in noi. La difficoltà può essere fonte di crescita dinamica e di progresso.
stampa la pagina

Voglio vedere la luna

Immagine
Sii diligente più che mai nello sviluppare la tua fede dal primo all’ultimo istante, altrimenti avrai dei rimpianti. Per esempio, il viaggio da Kamakura a Kyoto dura dodici giorni: se viaggi per undici giorni e ti fermi quando ne manca uno solo, come puoi ammirare la luna sopra la capitale? Dal Gosho Lettera a Niike
Questa riflessione fa parte di un lungo diario che tengo da quando ho iniziato a praticare, per ricordare le esperienze che ho vissuto e che mi ha aiutato a superare i momenti più difficili. Non ci sforziamo mai abbastanza. Bisognerebbe essere più severi con noi stessi. Vivacchiamo per paura di affaticarci. Forse oggi sono troppo severa dicendo queste cose. Ma molto spesso è nostra abitudine piangerci addosso, o all’opposto, stimarci sino all’eccesso. E così passano i giorni, i mesi, gli anni; ogni volta pensiamo che sforzarsi sia sempre qualcosa di negativo. Fatica e sofferenza. Nient’altro. In realtà, non è solo questo. Sforzarsi significa anche “concederci”, cioè dare di pi…
stampa la pagina

Non lesinare la propria vita

Immagine
"Affrontando la persecuzione scatenata dalle autorità militari durante la Seconda guerra mondiale il primo presidente della Soka Gakkai, Tsunesaburo Makiguchi, mise in atto le sue rimostranze verso lo stato. Le sollecitò, addirittura, per rinnegare l'insegnamento errato che esso aveva accolto. In un freddo giorno d'autunno morì in prigione all'età di settantatré anni, portando a termine una vita altruisticamente dedicata alla legge. Ridiede vita allo spirito di "non lesinare la propria vita" per diffondere la vera Legge nell'evo contemporaneo. Il suo spirito nobile e altruistico consentì al Buddismo di Nichiren, che a quel tempo era sulla china di un totale oblio, di continuare a splendere. Nelle azioni risiede la prova concreta della legittimazione della Soka Gakkai."
La Nuova Rivoluzione Umana - vol. 2 pag. 117-118
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 14 febbraio 2020

Immagine
"La cipria bianca può rendere bianca come neve la lacca nera, e qualsiasi colore in prossimità del monte Sumeru assume una sfumatura dorata. Chi abbraccia il daimoku del Sutra del Loto trasforma la lacca nera delle azioni malvagie di questa vita e degli innumerevoli kalpa di vite passate nel grande merito che deriva dalle buone azioni. A maggior ragione sarà vero delle buone radici che derivano dal passato senza inizio, che assumeranno tutte una sfumatura dorata."

Dal Gosho "L’importanza del momento della morte" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume II, pag. 715)
stampa la pagina

Mappa della felicità - 14 febbraio

Immagine
Nessun essere umano viene al mondo solo, o diviene adulto senza interagire con altre persone. In generale tutti nasciamo e cresciamo in un contesto familiare, fino a raggiungere la maturità. Marito e moglie, genitori e figli, fratelli e sorelle, siamo tutti uniti da un'invisibile legge naturale. Questi legami del cuore esprimono l'essenza di una vera famiglia.
stampa la pagina

Giorno per giorno - 14 febbraio

Immagine
La forza è felicità. La forza è in sè vittoria.
Non c'è felicità nella debolezza e nella codardia. Quando intraprendete una battaglia, potete vincere o perdere. Ma a dispetto del risultato a breve termine, il fatto di continuare a lottare è prova della vostra vittoria come esseri umani. La vittoria e il mondo di Buddità risiedono nello sviluppo di un forte spirito, una forte fede e una forte preghiera.
stampa la pagina

Armiamoci e partiamo

Immagine
Ma è poi vero che per creare itai doshin è necessario recitare Daimoku insieme, fare cose insieme, magari andare al cinema insieme, e così via? In queste pagine è già abbondantemente spiegato che, se è vero che un team sportivo non può prescindere dal ripetere dieci, cento, mille volte gli schemi collettivi per assimilarli, per “giocare a memoria”, nel Buddismo il discorso è molto diverso. L’unità che il Daishonin auspica fra i suoi discepoli ruota intorno a punti focali che si chiamano jihi, la famosa – e purtroppo intraducibile – compassione buddista, kosen-rufu, una pace mondiale – altra traduzione quantomeno riduttiva – di tale immensità che, al confronto, la semplice eliminazione delle guerre appare una facile esercitazione per apprendisti della diplomazia. Altra cosa è vincere una partita di calcio. Il punto è quindi questo: è più importante provare e riprovare gli schemi del collettivo o, per non abbandonare il paragone sportivo, concentrarsi sull’approfondimento dei fondamental…
stampa la pagina

Il momento presente #1

Immagine
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 13 febbraio 2020

Immagine
"Anche se sono una persona di scarsa abilità, mi sono riverentemente dedicato allo studio del Mahayana. Una mosca blu, se si posa sulla coda di un buon cavallo, può viaggiare diecimila miglia, e la verde edera che si abbarbica intorno al possente pino può crescere fino a mille piedi. Io sono nato come figlio dell’unico Budda, Shakyamuni, e servo il re delle scritture, il Sutra del Loto. Come potrei osservare il declino della Legge buddista e non essere colmo di pietà e rammarico?"

Dal Gosho "Adottare l’insegnamento corretto per la pace nel paese" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 18)
stampa la pagina

Mappa della felicità - 13 febbraio

Immagine
La quantità di tempo che dedichiamo ai nostri figli non garantisce la qualità della loro educazione. Anche se abbiamo poco tempo a disposizione, facendo emergete la nostra saggezza possiamo creare con loro un legame forte e profondo.
stampa la pagina

Giorno per giorno - 13 febbraio

Immagine
Ricordarsi dei particolari riguardo a una persona è espressione di compassione e partecipazione. Nella dimenticanza possiamo riconoscere la mancanza di compassione e del senso di responsabilità.
stampa la pagina

Fedeli a se stesse

Immagine
L’immagine di una donna, Nichinyo Gozen, che con coraggio e coerenza scelse quale maestro seguire a dispetto delle mode e delle opinioni correnti.
Di Nichinyo Gozen, una delle più famose seguaci del Daishonin, non abbiamo molte notizie. Per certo sappiamo che intraprese il duro viaggio fino a Minobu per poter incontrare il suo maestro, e che lo sostenne costantemente con delle offerte. Forse era la moglie di Munenaka, il maggiore dei fratelli Ikegami, oppure chissà, poteva anche trattarsi della figlia della signora Matsuno. Le maggiori indicazioni sulla sua personalità e sulle sue condizioni di vita le abbiamo dal Gosho, direttamente dalle parole del Daishonin, che l’aveva particolarmente a cuore per la sincerità e il rigoroso spirito di ricerca. Nonostante il Giappone fosse funestato da lotte intestine ed epidemie, Nichinyo Gozen ebbe modo di inviargli, nell’arco di breve tempo, delle offerte particolarmente consistenti. Sicuramente era una donna ricca, che apparteneva ad una classe …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 12 febbraio 2020

Immagine
"Ora, all’inizio dell’Ultimo giorno della Legge, io, Nichiren, per primo ho propagato in tutto Jambudvipa i cinque caratteri di Myoho-renge-kyo, che sono il cuore del Sutra del Loto e l’occhio di tutti i Budda. Durante gli oltre duemiladuecento anni passati dalla morte del Budda, nessuno li ha mai propagati, nemmeno Mahakashyapa, Ananda, Ashvaghosha, Nagarjuna, Nan-yüeh, T’ien-t’ai, Miao-lo o Dengyo. Miei discepoli, serrate le fila e seguitemi e sarete superiori a Mahakashyapa o Ananda, a T’ien-t’ai o Dengyo! Se tremate di fronte alle minacce dei padroni di queste isolette [e abbandonate la fede], come potrete affrontare la ben più terribile collera di Yama, re dell’inferno? Se vi proclamate messaggeri del Budda, ma lasciate spazio alla paura, nessuno sarà più disprezzabile di voi."

Dal Gosho "Le azioni del devoto del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 679)
stampa la pagina

Mappa della felicità - 12 febbraio

Immagine
L'amicizia vera non cambia nel corso del tempo, anzi, più viene messa alla prova, più si rafforza e diventa profonda. Un'amicizia che viene influenzata dagli eventi non può essere autentica.
stampa la pagina

Giorno per giorno - 12 febbraio

Immagine
E' importante tenere salda la propria fede senza essere influenzati o sviati da ciò che altri fanno o dicono. Coloro che vivono in questo modo sono forti e liberi dal rimpianto. Ciò che più importa non è come agisce chi ci circonda, ma come noi viviamo.
stampa la pagina

Niente succede per caso

Immagine
Non c’è possibilità di farla franca. Gli zelanti segretari della Legge registrano ogni cosa. Ma se facciamo attenzione ci indicano verso dove sta andando la nostra vita.
Le persone, fin dal momento della loro nascita, sono accompagnate da due messaggeri, chiamati Dosho e Domyo, che li seguono da vicino proprio come la loro ombra, e non li lasciano mai, nemmeno per un istante. A turno, essi riferiscono al Cielo le azioni buone e quelle cattive, sia grandi che piccole, senza tralasciare il minimo dettaglio» (dal Gosho La legge causale della vita). L’idea che una persona possa avere alle calcagna qualcuno che instancabilmente, tutti i giorni della vita, ascolta, “spia” e registra tutte le sue parole, azioni e pensieri può risultare, oltre che fastidiosa, anche un po’ inquietante. Ma, fortunatamente, quella di Dosho e Domyo è solo una metafora con cui la tradizione buddista spiega la causalità della vita, mettendo in evidenza la sua imparzialità e severità. Nella visione buddista della vi…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 11 febbraio 2020

Immagine
"Non pensare mai che qualcuno degli ottantamila sacri insegnamenti di Shakyamuni o qualcuno dei Budda e bodhisattva delle tre esistenze e delle dieci direzioni sia al di fuori di te. La pratica degli insegnamenti buddisti non ti solleverà affatto dalle sofferenze di nascita e morte a meno che tu non percepisca la vera natura della tua vita. Se cerchi l’illuminazione al di fuori di te, anche eseguire diecimila pratiche e diecimila buone azioni sarà inutile, come se un povero stesse giorno e notte a contare le ricchezze del suo vicino, senza guadagnare nemmeno mezzo centesimo."

Dal Gosho "Il conseguimento della Buddità in questa esistenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 4)
stampa la pagina