Post

La padronanza di sé: liberi di non subire

Immagine
Ovvero come cambiare il copione quando la vita è un film che non ti piace e soprattutto da comparsa diventare protagonista. Perché quando la mente è un “cavallo ribelle” domare non significa reprimere ma sapersi esprimere.
Rompiamo i luoghi comuni: nell’uso corrente, l’espressione “dominio di sé” evoca sensazioni come autocontrollo o malcelata autorepressione delle proprie (talvolta sgradite) caratteristiche. Non si tratta di questo. Nel Buddismo il dominio di sé, o “padronanza della mente”, è un punto di snodo, proprio per questo forse molto fraintendibile, ma importante: «Il Budda scrisse che dobbiamo diventare padroni della nostra mente e non lasciare che la mente sia la nostra padrona. È questo che intendo quando ti spingo a rinunciare persino al tuo corpo e a non risparmiare mai la tua vita per il Sutra del Loto» (Lettera a Gijo-bo, SND, 5, 4). Daisaku Ikeda, perfino per affrontare problemi della portata del terrorismo internazionale, nella proposta di pace per il duemiladue riv…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 23 settembre 2019

Immagine
"In sostanza, l’apparizione della torre preziosa indica che quando udirono il Sutra del Loto i tre gruppi di ascoltatori della voce percepirono per la prima volta la torre preziosa dentro la loro vita. Adesso i discepoli e i seguaci laici di Nichiren stanno facendo lo stesso. Nell’Ultimo giorno della Legge, non esiste altra torre preziosa che gli uomini e le donne che abbracciano il Sutra del Loto. Perciò ne consegue che coloro che recitano Nam-myoho-renge-kyo, qualunque sia la loro condizione sociale, sono essi stessi la torre preziosa, e allo stesso modo sono essi stessi il Tathagata Molti Tesori. Non esiste altra torre preziosa che Myoho-renge-kyo. Il daimoku del Sutra del Loto è la torre preziosa e la torre preziosa è Nam-myoho-renge-kyo."

Dal Gosho "La torre preziosa" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 264)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 23 settembre

Immagine
Per che cosa vivi? Una persona che ha chiaro dentro di sé questo punto di origine, è forte. Se questo punto è ben saldo, non smarrirà il cammino della vita. Anche se soffre non si perderà d'animo e continuerà a crescere diritta, senza mai piegarsi.

stampa la pagina

Giorno per giorno - 23 settembre

Immagine
La realizzazione nella vita non è una questione di forma e apparenza. Non ha nulla a che fare con la vanità. Vincere nella propria vita dipende da quanto abbiamo lottato veramente, quanto siamo realmente progrediti.
stampa la pagina

Daisaku Ikeda Quote

Immagine
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 22 settembre 2019

Immagine
"Poter stabilire la relazione di maestro e seguace laico è il risultato di una promessa che attraversa le tre esistenze. Non ricercare mai i tre benefici della semina, della maturazione e del raccolto da nessun altro. [Nel Sutra del Loto è scritto:] «Le persone che avevano udito la Legge dimorarono in varie terre del Budda, rinascendo di continuo insieme ai loro maestri » e «Se una persona sta vicino ai maestri della Legge, conseguirà rapidamente la via dell’illuminazione. Se studia seguendo questi maestri, vedrà Budda in numero pari alle sabbie del Gange». È impossibile che queste auree parole siano false. Quando il capitolo “Devadatta” afferma che «ovunque nasceranno potranno sempre udire questo sutra», a chi altro pensi che si riferisca, se non a te?"

Dal Gosho "Sulle cinque festività stagionali" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume II, pag. 351)
stampa la pagina

Felici ogni giorno del 22 settembre

Immagine
Anche se cerchiamo di essere benevoli e pieni di compassione con ogni persona, è del tutto naturale avere delle preferenze e delle antipatie, dal momento che siamo persone comuni. Non c'è alcun bisogno di sforzarci a ogni costo di farci piacere coloro che ci sembrano lontani dal nostro modo di essere. Nello svolgere i compiti di emissari del Budda, dobbiamo evitare assolutamente che i nostri pensieri e le nostre azioni siano influenzati dai favoritismi e dalle discriminazioni.

Daisaku Ikeda - Felici ogni giorno - ed. Piemme
stampa la pagina

Mappa della felicità del 22 settembre

Immagine
Nella vita esistono sofferenze e dolori. In natura ci sono montagne, fiumi e valli da attraversare. Quanto più profondo è il fiume della tristezza e più alta la montagna della sofferenza, tanto più grandi saranno la gioia e la felicità per averli superati.

stampa la pagina

Giorno per giorno - 22 settembre

Immagine
Il principio “Buddismo uguale vita quotidiana” significa che nella vita di un individuo ogni cosa è di per sé Buddismo. Con il principio secondo cui il “Buddismo si manifesta nella società” si intende che anche la società è tutt’uno con il Buddismo. La lotta per kosen rufu può essere condotta solo nella realtà della vita e della società. Chi lotta sinceramente in tale contesto cresce sviluppando forza e solidità interiori.
stampa la pagina

Le parole del Buddismo: I tre potenti nemici (Sanrui no Goteki)

Immagine
Diffondere la dottrina corretta provoca le persecuzioni.

Nel tredicesimo secolo Nichiren Daishonin si accinse a ristabilire le basi corrette dell’insegnamento buddista sfidando la miriade di scuole buddiste giapponesi del suo tempo, più interessate a conquistare una fetta di potere secolare attraverso collusioni con i vari esponenti governativi che alla felicità della gente. Turbato dal caos che regnava nel mondo politico, sociale e religioso e che si rifletteva nell’ambiente naturale sotto forma di calamità che procuravano enormi sofferenze alla popolazione, egli aveva studiato tutti i sutra di Shakyamuni e i commentari dei grandi maestri successivi fino a giungere alla conclusione che Nam-myoho-renge-kyo, l’essenza del Sutra del Loto era l’insegnamento corretto per trasformare il suo tempo, per permettere alle persone della sua epoca e di quelle future di raggiungere l’Illuminazione. Nichiren Daishonin verificò con la sua vita le parole del Sutra del Loto, fra cui la descrizione de…
stampa la pagina

Devadatta

Immagine
Devadatta Cugino di Shakyamuni, che prima lo seguì come discepolo, ma in seguitò divenne suo nemico. Per arroganza, continuò a nutrire grande gelosia nei confronti di Shakyamuni e tentò di ucciderlo per usurparne la posizione. Fomentò uno scisma all'interno dell'ordine buddista e fece vari tentativi di attentare alla vita del Budda. Si narra che, a causa delle sue azioni, cadde nell'inferno ancora vivo. Tuttavia, nel capitolo ''Devadatta'' del Sutra del Loto, Shakyamuni predice che in futuro otterrà l'illuminazione.
Fonte: Nichiren - L'inverno si trasforma sempre in primavera - Mondadori
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 21 settembre 2019

Immagine
"In sostanza, l'entita` di Myoho-renge e` il corpo fisico che i discepoli e i seguaci di Nichiren, che credono nel Sutra del Loto, hanno ricevuto dai loro genitori alla nascita. Queste persone che, scartando onestamente gli espedienti, hanno fede unicamente nel Sutra del Loto e recitano Nam-myoho-renge-kyo, trasformeranno i tre sentieri dei desideri terreni, karma e sofferenza nelle tre virtu` del corpo del Dharma, saggezza ed emancipazione. La triplice contemplazione e le tre verita` si manifesteranno immediatamente alla loro mente e il luogo in cui vivono diventera` la Terra della Luce Eternamente Tranquilla."
Da "L'entita` della Legge Mistica" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 9, pag. 10)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 21 settembre

Immagine
Per crescere i figli, sarebbe ideale dedicarsi per il settanta per cento a lodarli e per il trenta per cento a rimproverarli. In particolare i bambini ricordano con gioia l'incoraggiamento e le parole di lode della madre. Non li dimenticheranno mai.

stampa la pagina

Giorno per giorno - 21 settembre

Immagine
In un batter d'occhio ci ritroviamo vecchi. La nostra forza fisica viene meno e dobbiamo affrontare vari acciacchi e dolori. Noi pratichiamo il Buddismo di Nichiren Daishonin perchè, invece di affondare nella tristezza, nella solitudine e nel rimpianto, possiamo accogliere la vecchiaia con ricchezza interiore e maturità, come se fosse un bellissimo frutto autunnale. La fede esiste per accettare sorridenti e senza rimpianti un nuovo periodo che sia come un tramonto emozionante, i cui raggi colorino il cielo e la terra di splendenti sfumature.
stampa la pagina

Ogni istante è il primo

Immagine
“Raccogliere la propria fede, sentendosi giunto all’ultimo momento”, non è un’indicazione da usare solo prossimi alla morte. Al contrario, utilizzare tutte le proprie forze ed esprimere il meglio di se stessi è un’occasione di continua rinascita.
Carpe diem, cogli l’attimo, recitava il grande poeta romano Orazio. E quante volte lo ripetiamo a noi stessi o alle persone che ci sono vicine. Cogliere l’attimo, assaporare ogni momento e, di conseguenza, tutta un’esistenza, ricorda il principio buddista di ichinen sanzen. La parola ichinen proviene dal giapponese e alla lettera vuol dire “attimo” o “pensiero”, ma anche pensare in un istante. Sanzen significa tremila e sta a indicare il numero di possibilità che abbiamo in ogni ichinen (attimo) e si ottiene dalla moltiplicazione dei dieci mondi per il loro mutuo possesso (cioè ognuno dei dieci stati vitali contiene dentro di sé tutti e dieci i mondi) per i dieci fattori per i tre regni dell’esistenza. Anche se può sembrare complicato, è un …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 20 settembre 2019

Immagine
"Il Gran Maestro Miao-lo afferma: «Sappiate che nella nostra vita e nel suo ambiente in un singolo istante vi sono tremila regni. Perciò, quando si raggiunge la via del Budda, ci si mette in armonia con questo principio fondamentale, e la nostra vita, corpo e mente, in un singolo istante pervade l’intero regno dei fenomeni»"

Dal Gosho "I tre ostacoli e i quattro demoni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 568)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 20 settembre

Immagine
Realizzare una vita di valore non dipende da ciò che hai costruito fino a ora, ma solo dalla tua forte determinazione rivolta verso il futuro: da ora in avanti, come vivo?

stampa la pagina

Giorno per giorno - 20 settembre

Immagine
Quando la determinazione cambia, tutto inizia a muoversi nella direzione che desiderate. Nell'istante in cui decidete di vincere, ogni nervo e fibra del vostro essere si orienteranno verso quella realizzazione. D'altra parte se pensate "Non funzionerà mai", proprio in quel momento ogni cellula del vostro essere si indebolirà, smettendo di lottare, e tutto volgerà verso il fallimento.
stampa la pagina

Un posto per gli altri

Immagine
Accogliere. Una parola nuova nel vocabolario dei rapporti umani che può assomigliare a tollerare ma ha sfumature molto più profonde. A partire dal fatto che per accogliere gli altri si deve fare spazio dentro di sé.
Credo di essere una persona tollerante. Cerco di andare d’accordo con tutti, coi colleghi non ho grossi problemi, a casa qualche discussione c’è ma si sa com’è, succede nelle migliori famiglie. Certo, a pensarci bene, il termine tollerare ha in sé qualcosa di negativo, si porta dietro un senso di pesantezza, di fastidio, di sopportazione. Ti tollero, e dietro questa parola si sente la fatica, lo faccio perché devo. Anzi, quasi quasi nascondo il mio fastidio per la tua presenza. Chi parla male, pensa anche male, diceva Michele Apicella-Nanni Moretti in Palombella rossa, allora come cambiare le parole e allo stesso tempo i cuori? Provo intanto a sostituire tolleranza con accoglienza. Accolgo a braccia aperte, accolgo con un sorriso. Come cambiano le cose, di fronte a me ho …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 19 settembre 2019

Immagine
"Quando veneriamo il Myoho-rengekyo che è nella nostra vita come oggetto di culto, la natura di Budda che è in noi viene richiamata dalla nostra recitazione di Nam-myoho-renge-kyo e si manifesta. Questo si intende per “Budda”. Per fare un esempio, quando un uccello in gabbia canta, gli uccelli che volano liberi nel cielo sono richiamati e si radunano intorno a lui. E quando gli uccelli che volano nel cielo si radunano, l’uccello in gabbia cerca di uscire fuori. Così, quando con la bocca recitiamo la mistica Legge, la nostra natura di Budda viene richiamata e immancabilmente emergerà. La natura di Budda di Brahma e di Shakra, richiamata, ci proteggerà e la natura di Budda dei Budda e dei bodhisattva, richiamata, gioirà. Questo intendeva il Budda quando disse: «Se qualcuno potrà sostenerlo [questo sutra] anche solo per breve tempo, certo io ne gioirò e così faranno tutti gli altri Budda»"

Dal Gosho "Come coloro che inizialmente aspirano alla via..." (Raccolta degli…
stampa la pagina

Mappa della felicità del 19 settembre

Immagine
Vivere la vita per ciò che realmente siamo: sembra facile, ma in realtà è la cosa più difficile, perchè le persone tendono a sognare un mondo roseo, di facili soddisfazioni. Illudendosi di poter avere un lavoro più adatto, molti lasciano il posto dove si trovano e cominciano a “scavare” in ogni direzione. Spesso non trovano nulla e finiscono per sprecare la loro preziosa esistenza. Un proverbio dice:”Scava sotto i tuoi piedi, lì troverai la sorgente”.

stampa la pagina

Giorno per giorno - 19 settembre

Immagine
La nostra esistenza in questo mondo è simile a un sogno. Questione di maggior rilievo è come affrontiamo la morte, inevitabile destino di tutti gli esseri viventi. Di fronte alla nostra fine, fattori esterni come lo status sociale o la posizione nell'organizzazione non contano nulla. Tutto dipende dalla fede, dallo stato vitale.
stampa la pagina

Giudicare ed essere giudicati

Immagine
Come mi giudico, come mi giudicano gli altri, come io giudico gli altri. Tre aspetti fondamentali nella relazione fra noi e il mondo.
Un’insegnante elementare che conosco, per valorizzare la personalità di ogni bambino e bambina, fa milioni di giochi per aiutarli a giudicarsi e a piacersi. Per esempio gli dice: «Chiudi gli occhi e dimmi: se tu fossi un animale che animale vorresti essere? E se fossi un paesaggio? Una musica? Un libro? Se fossi un cantante, un calciatore, un’attrice chi vorresti essere?». E infine: «Perché?». I ragazzini parlano e si confrontano, danno giudizi attenti, e imparano a essere diversi e uguali. Provo su di me: cosa amo di più di un animale, di una musica e di un libro? Cosa detesto? Io non sopporto le persone che mi usano per i propri scopi. Non le sopporto, perché quasi sempre ci riescono! Io non sopporto le persone che mi urlano nelle orecchie, perché mi fanno sentire piccola. Amo stare con i piedi davanti a un camino a parlare di cinema o di un bel libr…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 18 settembre 2019

Immagine
"[...] nel sesto volume di Annotazioni su "Il significato profondo del Sutra del Loto" di Miao-lo: «Quando i tremila regni sono latenti [negli esseri comuni], vengono designati col termine "ignoranza", ma, quando tutti i tremila regni si manifestano, come risultato [della Buddità], vengono designati con il termine "felicità eterna"."

Dal Gosho "L'entità della Legge mistica" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 371-372)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 18 settembre

Immagine
E' importante vivere sempre coerenti con se stessi. Dedicarsi alla felicità degli altri ed al benessere della società, vivendo fino in fondo la propria esistenza: questa decisione è importante.

stampa la pagina

Giorno per giorno - 18 settembre

Immagine
Come possiamo creare il massimo valore nel breve tempo che viviamo? Chi abbraccia la legge mistica conosce la risposta. La nostra fede e la pratica del Buddismo di Nichiren Daishonin ci consentono di stabilire uno stato di eterna felicità. Questo è lo scopo della fede nella Legge mistica, lo scopo della nostra pratica buddista.
stampa la pagina

La forza del coraggio

Immagine
Dignità. Forza. Coraggio. Quando Estela Barnes de Carlotto entra nella stanza sono queste le prime sensazioni che suscita. Guardi il suo sorriso e il suo tailleur, il suo foulard e la sua borsetta, e non fai fatica a immaginarla preside di una scuola, insegnante, madre, nonna. Inizia a parlare ed ecco che si erge la donna che ha avversato la mancanza di umanità, la sete di sangue, il potere perverso che per tanto tempo hanno dominato nel suo paese, l’Argentina. Si erge con l’autorità che le deriva dal suo essere una donna che ha contrastato con i mezzi di una donna – l’incorruttibilità dell’amore, il desiderio della pace che deriva dall’aver generato degli esseri umani e dal saper dare valore alla vita – la brutalità, l’arroganza, il sentirsi invincibili vigliaccamente nascosti dietro una cortina di violenza. Estela Barnes de Carlotto è presidentessa delle Abuelas (nonne) de la Plaza de Mayo, un’associazione che riunisce le donne a cui la dittatura militare rapì e uccise le figlie o …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 17 settembre 2019

Immagine
"Un fuoco brucia più alto quando si aggiungono dei ceppi e un forte vento fa gonfiare il kalakula. Il pino vive diecimila anni, perciò i suoi rami si piegano e si contorcono. Il devoto del Sutra del Loto è come il fuoco e il kalakula, mentre le sue persecuzioni sono come i ceppi e il vento. Il devoto del Sutra del Loto è il Tathagata la cui durata della vita è incommensurabile; non c'è da stupirsi che la sua pratica sia ostacolata, proprio come i rami del pino sono piegati o spezzati. D'ora in avanti, ricorda sempre le parole: "Questo sutra è difficile da sostenere"."

Dal Gosho "La difficoltà di mantenere la fede" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 417)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 17 settembre

Immagine
Un filosofo del passato afferma:”Se desideri fare un regalo ai tuoi genitori, ma non hai nulla, offri loro il tuo sorriso, almeno due o tre volte al giorno”. Con allegria e saggezza, mettiamo in pratica questo consiglio nella vita quotidiana.

stampa la pagina