Comunicato

Dal 1° Gennaio 2020, per motivi di copyright, non verranno più pubblicati gli articoli tratti dal Nuovo Rinascimento e Buddismo e Società, continueranno invece, gli altri post quotidiani. In sostituzione dei suddetti articoli, verranno pubblicati: testi, frasi, pensieri, esperienze e informazioni, purché siano scritti da voi lettori e quindi liberi da vincoli editoriali. A tal motivo vi invito a mandare il vostro materiale a: button-pantareinova-gmail-com in modo da far sì che il blog abbia motivo di continuare ad esistere.
Certo della vostra comprensione, confido nella vostra collaborazione.

S. B. per Panta Rei
stampa la pagina

Commenti

  1. Motivazione assolutamente legittima ,con qualche elemento altresi' di vaghezza.
    Comunque buona prosecuzione per l'ottimo lavoro svolto a Panta Rei.
    Buona giornata a tutti.

    RispondiElimina
  2. Che peccato! Trovare riuniti in un unico contenitore tanti spunti interessanti è più pratico, veloce, confortevole. A volte le regole, introdotte a titolo di garanzia, sono piuttosto un limite. Grazie comunque per il tuo bellissimo blog e per quanto hai condiviso fino ad oggi! Felice giornata

    RispondiElimina
  3. avevo notato dei cambiamenti rispetto al passato, spesso le pubblicazioni erano ripetitive , ora si spiega tutto... bè che dire se non grazie per quanto finora fatto .

    RispondiElimina
  4. Una bella occasione per noi.
    Un allenamento a ricordare e vivere le nostre esperienze non con abitudine e condividerle qui sarà magari incoraggiante per tutti noi. Grazie infinite per la cura di voi che gestite il Blog. Sono certa che i cambiamenti siano sempre positivi. Un abbraccio a tutti

    RispondiElimina
  5. Grazie 🙂 continuerò a leggerti con interesse ♥️

    RispondiElimina
  6. Più lontana la fonte,più lungo il fiume....Nel ringraziare Silvano per la sua opera, questo mi incoraggia ancora di più, a seguire lo studio e gli scritti di Sensei Ikeda.
    Felicità a tutti!!!

    RispondiElimina
  7. Grazie dell'Avviso.
    Giusto la settimana scorsa mentre mi stavo abbonando alle riviste ho detto alla mia co-responsabile che comunque avrei continuato a seguire il blog; sei stato il primo luogo e il miglior dispensatore di passi e guide da quando ho ricevuto il Gohonzon due anni fa.
    Grazie di tutto e continuiamo a mettercela tutta!
    💪🙏💃🌈🙌❤💛💙

    RispondiElimina
  8. Seguo da anni questo blog perché l ho sempre trovato fonte di approfondimento e di riflessione. Ringrazio in modo particolare chi lo cura; dispiace però che le leggi di mercato vincano sullo spirito di diffusione della pratica e del pensiero buddista.

    RispondiElimina
  9. È una grande tristezza che in nome di “vincoli editoriali” venga limitata la diffusione di contenuti che potevano arrivare
    a molte persone, penso anche ai non praticanti o a chi non aveva l’abbonamento alle riviste Soka, che dovrebbe essere una libera scelta.
    Gli articoli che venivano pubblicati erano di grande spessore, penso alle tavole rotonde con Il
    Signor Tamotsu ad esempio. Difficile non notare l’impoverimento dei contenuti rispetto al passato delle nostre riviste .
    Panta rei rendeva accessibile articoli che hanno incoraggiato ed ispirato molte persone e quindi dal
    mio punto di vista andava protetto e tutelato come strumento
    di diffusione di una cultura di pace che per fortuna non è appannaggio esclusivo dei praticanti ma riguarda l’umanità intera .

    RispondiElimina
  10. Dispiace quando lo sguardo non vede oltre, quando sbatte contro il muro basso delle convenzioni e del profitto. Invece di aprire si chiude. Invece di ringraziare per
    l'impegno e la dedizione si ostacola.
    Dispiace!
    Grazie a Silvano per questo splendido lavoro.
    Io ci sono.

    RispondiElimina
  11. Non mancherò di partecipare!!
    Grazie infinite per tutto questo grande lavoro!!

    RispondiElimina
  12. Un vero peccato, una grande perdita! Non riesco molto a cogliere il problema, pur lavorando nel settore, tenuto conto che la fonte veniva sempre citata e che spesso venivano postati e riproposti vecchi articoli spesso introvabili! Io la vedevo, anzi, come una promozione del prodotto editoriale ed un invito ad abbonarsi!
    Spero si tratti di una scelta di saggezza, di cui forse ora non riesco a cogliere alcuni aspetti. Farò daimoku per questo!
    Grazie intanto per il preziosi lavoro. I post del blog mi hanno spesso incoraggiata in momenti molto difficili e stimolato a leggere interi gosho!
    Grazie di cuore

    RispondiElimina
  13. Grazie di tutto
    Pur essendo abbonato
    Qui trovavo molti spunti su riviste vecchie ma interessanti mi dispiace. Io ci sono
    E con tutti voi
    Grazie panta rei.

    RispondiElimina
  14. Mi dispiace molto du perdere questo approccio, sintetico e facile da trasmettere, ogni giorno traducevo molti testi in francese per i praticanti parigini del mio capitolo e tutti erano molto contenti e riconoscenti di avere questi articoli dall'Italia, molto più sviluppata della Francia riguardo il buddismo di Nichiren e l'universo Soka in generale.
    Son certo che il nostro Maestro avrebbe apprezzato molto gli sforzi fatti da chi ha tenacemente portato avanti questo sito seguito da quasi centomila personne.
    Personalmente continueró à tradurre quello che troveró intéressante per i miei amici francesi, viva il combattimento per kosenrufu!! Viva Senseī !! E grazie ancora a chi di dovere!!!

    RispondiElimina
  15. Continuero' a seguire il blog e colgo l'occasione per ringraziare profondamente chi lo cura!!! Poiche' "e' il cuore cio' che conta" non ho dubbi che le pubblicazioni continueranno ad essere utili e ad incoraggiarci. Forse cio' che puo' apparire come un ostacolo si puo' trasformare in qualcosa di positivo. Grazie ancora!

    RispondiElimina
  16. Di nuovo,ritengo che Panta Rei costituisca per tutti,praticanti e non,una pietra miliare "viva"per le condivisioni sul Buddismo di Nichiren Daishonin.
    Grazie Silvano
    Un praticante
    Stefano

    RispondiElimina
  17. Buongiorno...un grande dispiacere! Sono d' accordo in particolare con Patrizia e Valentina. Le riviste degli anni passati avevano dei contenuti molto validi e più profondi. Anche ė diventato membro in anni recenti poteva accedere facilmente a queste "perle". Sono molto molto dispiaciuta....mi associo ai ringraziamenti per chi ha gestito cosi bene questo blog. E mi associo al daimoku xscuola Saggezza e la Cultura di pace prevalgano.

    RispondiElimina
  18. Il buddismo mi ha insegnato che il cambiamento è positivo in quanto ci mette nella condizione "di fare i conti" con la nuiva realtà con un nuovo spirito di ricerca. A tal proposito, per quanto mi ruguarda, si fa necessatio un maggiore impegno nello studio e nella condivisione scritta attraverso approfondimenti e relative considerazioni. Un grazie di cuore a Silvano Bottaro per lo squisito lavoro fatto fin ora. 🙏☀️❤️

    RispondiElimina
  19. “Il cambiamento è positivo” quando va in una certa direzione, non si può accettare tutto passivamente. Pensiamo a tutte le lotte sindacali per i diritti dei lavoratori, alle lotte per il voto delle donne . Ci vuole anche il coraggio di opporsi.
    Non dimentichiamo la lezione di Johan Galtung con il quale il nostro maestro Ikeda ha condotto un meraviglioso dialogo sul Buddismo e la sua importanza per creare una società pacifica . Elencava i suoi venti punti forti e i suoi sei punti deboli di cui tutti noi dovremmo essere consapevoli. Tra i punti deboli del buddismo sottolineava la sua eccessiva tolleranza che in alcuni paesi, vedi la Thailandia, ma anche lo stesso Giappone, ha favorito l’instaurarsi di regimi totalitari o regimi militari. Il rischio di fare “i buoni buddisti” che accettano tutto come una sfida o un’occasione può far chiudere gli occhi di fronte a cose inaccettabili . Tacere è essere complici.

    RispondiElimina
  20. Jiosei rosa diceva che senza soldi non si puo realizzare kosen rufu

    RispondiElimina
  21. Grande dispiacere .
    Pratico da 25 anni e ho anche riviste più vecchie che come diceva qualcuno più sopra, sono, anche a mio avviso, più ricche di contenuti.
    Ciononostante questo blog mi ha aiutato tantissimo per il suo facile approccio agli articoli e per l abbondanza di materiale a disposizione.
    Il copyright è una motivazione valida...ma non esistono magari delle concessioni da parte del detentore dello stesso per poter continuare?

    RispondiElimina
  22. grazie, continuerò a seguire questo fantastico blog e, presto, a leggere più esperienze quotidiane!

    RispondiElimina
  23. Grazie!continuerò a seguire di certo,io mi occupo attualmente della consegna delle riviste del mio gruppo ed è un ruolo affidatomi con tanta fiducia ed io l'ho accettato con tanto onore in quanto è una grande missione per noi buddisti che non dobbiamo mai dimenticare che il dialogo vis a vis coi compagni di fede e non è fondamentale e quindi la consegna delle riviste è una grande opportunità per kosen rufu.😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato. Spero solo non ci sia di fondo una motivazione esclusivamente economica. Grazie

      Elimina
  24. Grazie per tutto il lavoro e la fatica fatta per portare avanti il blog. Ho, molte volte, usato i vostri articoli per gli zadankai. Buona vita.

    RispondiElimina

Posta un commento