Giorno per giorno - 30 agosto

Il Daishonin affermò: "La voce svolge il lavoro del Budda". Recitare Nam myoho renge kyo significa lodare il Gohonzon. Al suono della nostra voce le divinità buddiste si metteranno in azione per preteggerci. Una voce confusa e dobole non spronerà queste forze. Ecco perchè è importante recitare daimoku con voce chiara, forte e gioiosa.
stampa la pagina

Commenti

  1. non ci riesco, mi sembra una cosa troppo intima e riesco a malapena a sussurrare mentre recito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recita con un tuo responsabile o compagno di fede e piano piano provate ad avere lo stesso ritmo, comprendendo il concetto di Itai Doshin (stessa mente diversi corpi)



      Elimina
  2. è una cosa intimissima, ma perchè dovrebbe questo tapparti la voce? Abbraccia la tua intimità, non esserne intimorita; è bellissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina

Posta un commento