Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

Le azioni necessarie

Immagine
Speciale: La mia prova concreta
Un ulteriore ingrediente per realizzare la prova concreta è l'azione. Una determinazione sincera e una preghiera profonda si manifestano immancabilmente nei fatti. Josei Toda diceva: «Potete parlare a vostro piacimento di sincerità e integrità, ma se le vostre azioni non riflettono le vostre parole, è tutto inutile» «Così come stai vivendo, tu pratichi il Sutra del Loto ventiquattro ore al giorno. Splendido! Considera il servizio al tuo signore come la pratica del Sutra del Loto. Questo è il significato di “tutti gli affari e le attività della vita non sono in contrasto con la realtà ultima”» dal Gosho Risposta a un credente

Per ventiquattr'ore al giorno, come esseri umani e praticanti del Sutra del Loto pensiamo, parliamo e agiamo in seno alla società cercando di concretizzare nelle nostre azioni gli ideali espressi dalla preghiera. La storia dell'uccello che vive sulle Montagne Nevose, narrata da Nichiren Daishonin in Lettera a Niiike, ci…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 31 gennaio 2018

Immagine
"Per tutti coloro che credevano nel Sutra del Loto ma non riuscivano a credere del tutto, il quinto volume espose il cuore dell’intero sutra, la dottrina del conseguimento della Buddità nella propria forma presente. Era come se un oggetto nero fosse diventato bianco, come se la lacca nera fosse diventata simile a neve, come se una cosa sporca fosse diventata pulita e pura o il gioiello che esaudisce i desideri fosse stato gettato nell’acqua torbida [per renderla limpida]. Vi si narra di come la fanciulla drago divenne Budda nella sua forma di serpente. E a quel punto nessuno poteva più dubitare che tutti gli uomini potessero conseguire la Buddità. Per questo affermo che l’illuminazione delle donne viene esposta come modello."

Dal Gosho "Il sutra della vera riconoscenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 827)
stampa la pagina

Opportunità di rafforzare ulteriormente la fede

Immagine
Decidete di conquistare la buona salute, perché la vostra preziosa vita ha una grande missione.
Nella raccolta degli insegnamenti orali Nichiren Daishonin afferma: La nostra testa corrisponde a myo, la gola a ho, il torace a ren, lo stomaco a ge e le gambe a kyo. Perciò il nostro corpo alto cinque piedi costituisce i cinque caratteri di Myoho-renge-kyo (BS,110, 53). L'essenza fondamentale del Buddismo non è qualcosa di remoto o separato dalla nostra vita. Il corpo che abbiamo ricevuto dai nostri genitori è un'entità della Legge mistica degna di supremo rispetto. Di conseguenza quando recitiamo Nam-myoho-renge-kyo e usiamo la mente, il corpo e la voce per la Legge, per la felicità degli altri e per la realizzazione della pace basata sui principi umanistici del Buddismo di Nichiren Daishonin, sgorgheranno immancabilmente dalla nostra vita la suprema saggezza e il potere illimitato del Budda. La fede nella Legge mistica è un modo insuperabile per mantenersi in buona salute. Mett…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 30 gennaio 2018

Immagine
"Le sfortune di Kyo’o Gozen si trasformeranno in fortuna. Raccogli tutta la tua fede e prega questo Gohonzon. Allora, che cosa non può essere realizzato? Credi nel Sutra del Loto quando dice: «Questo sutra può [...] esaudirne i desideri, proprio come una fresca e limpida fonte può soddisfare tutti coloro che sono assetati» e: «Godranno di pace e sicurezza nell’esistenza presente e nasceranno in circostanze favorevoli nelle successive»."

Dal Gosho "Risposta a Kyo’o" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 366)
stampa la pagina

La qualità della preghiera

Immagine
Speciale: La mia prova concreta
Per realizzare la prova concreta tutto inizia dalla preghiera. Una preghiera pervasa dal voto di realizzare kosen-rufu e animata dalla ferma determinazione di vincere e realizzare i propri obiettivi per ispirare gli altri attraverso il cambiamento individuale

«Anche se può accadere che uno miri alla terra e manchi il bersaglio, che qualcuno riesca a legare i cieli, che le maree cessino di fluire e rifluire o che il sole sorga a ovest, non accadrà mai che la preghiera di un praticante del Sutra del Loto rimanga senza risposta» dal Gosho Sulle preghiere

Per realizzare la prova concreta nella nostra vita tutto inizia con la preghiera. Nulla è più potente di una preghiera forte e sincera rivolta al Gohonzon. Il secondo presidente della Soka Gakkai, Josei Toda, diceva: «Il potere del Daimoku è immenso. Può trasformare una vita impregnata di karma negativo in una passeggiata in un giardino meraviglioso o in un piacevole sogno», e poi: «Tuttavia esistono tre …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 29 gennaio 2018

Immagine
"Credere nel mutuo possesso dei Dieci mondi è difficile quanto credere che il fuoco esista in una pietra o i fiori all'interno di un albero, eppure nelle giuste condizioni questi fenomeni si manifestano, e allora ci crediamo. La cosa più difficile da credere è che il mondo di Buddità esista nel mondo umano, com'è difficile credere al fuoco dentro l'acqua o all'acqua dentro il fuoco. Tuttavia, si dice che il drago produca il fuoco dall'acqua e l'acqua dal fuoco e, benché non lo capiamo, ci crediamo quando lo vediamo accadere. Tu ormai credi che il mondo umano contiene gli altri otto mondi, perché dunque non riesci a includervi anche la Buddità?"

Dal Gosho "L'oggetto di culto per l'osservazione della mente" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 318-319)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 28 gennaio 2018

Immagine
"[...] una sola parola di questo Sutra del Loto è come il gioiello che esaudisce i desideri e una sua singola frase è il seme di tutti i Budda. Si può trascurare il fatto che la capacità di comprensione degli ascoltatori fosse matura o no. Era giunto il tempo di esporlo. Come afferma il Sutra del Loto: «Adesso è il momento giusto in cui devo insegnare risolutamente il grande veicolo»"

Dal Gosho "La scelta del tempo" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 480)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 27 gennaio 2018

Immagine
"La vita passa in un lampo. Per quanti terribili nemici possiate incontrare, scacciate ogni paura e non pensate mai di retrocedere. Anche se qualcuno dovesse decapitarci con una sega, trafiggerci con lance o picche, incatenarci i piedi e perforarli da parte a parte con un punteruolo, finchè siamo in vita, dobbiamo continuare a recitare Nam-myoho- renge-kyo, Nam-myoho-renge-kyo. Allora, se recitiamo fino al momento della morte, Shakyamuni, Molti Tesori e tutti gli altri Budda delle dieci direzioni verranno da noi immediatamente, proprio come promisero durante la cerimonia sul Picco dell'Aquila. Prendendoci per mano e portandoci sulle spalle ci condurranno sul Picco dell'Aquila."

Dal Gosho "La pratica dell'insegnamento del Budda" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 351)
stampa la pagina

Non cercare mai un modo diverso

Immagine
Ereditare la legge è ereditare la fede
«Sii fermamente deciso a risvegliare il grande potere della fede e recita Nam-myoho-renge-kyo con la preghiera che la tua fede continui a essere ferma e corretta anche nel momento della morte; non cercare mai un modo diverso da questo per ereditare la Legge fondamentale di vita e morte. Questo è il significato di " le illusioni e i desideri sono Illuminazione" e "le sofferenze di nascita e morte sono nirvana". Senza l'eredità della fede, sarebbe inutile abbracciare il Sutra del Loto. Ti spiegherò ancora dettagliatamente in un'altra occasione». L'eredità della Legge di vita e morte consiste nella trasmissione della linfa della fede: così dice il Daishonin alla fine del Gosho, sottolineando che non c'è un altro modo per ereditare la Legge se non la fede, che comprende sia il potere della fede sia la recitazione di Nam-myoho-renge-kyo. È importante avere una motivazione personale verso la pratica, facendo lo sfor…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 26 gennaio 2018

Immagine
"Myo significa rivitalizzare, rivitalizzare significa ritornare a vivere. [...] Poiché [il Sutra del Loto] può curare ciò che è incurabile, è chiamato myo, o meraviglioso»."

Dal Gosho "Il daimoku del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 132)
stampa la pagina

Il nostro comportamento è importante

Immagine
È di importanza cruciale che voi, giovani rivoluzionari che lottate per la giustizia, avanziate senza paura fra le alte onde del mare della vita. Il bodhisattva Mai Sprezzante continuava a praticare la nonviolenza senza lasciarsi scoraggiare da coloro che lo disprezzavano. Il suo comportamento incarna il più alto rispetto per gli altri, la condotta più nobile come essere umano. Il bodhisattva Mai Sprezzante trionfò grazie al coraggio, la sincerità e la perseveranza. Quando parliamo con coraggio, anche la nostra natura di Budda si sprigiona potentemente. Essa, inoltre, attiva l'innata natura di Budda delle altre persone. I dialoghi sinceri che sosteniamo con gli altri contribuiscono all'arricchimento, alla felicità e alla vittoria reciproci. È solo attraverso questi sforzi tenaci volti al dialogo che possiamo realizzare kosen-rufu e la pace nel mondo. Ogni persona ha potenzialità per realizzare un cambiamento positivo. Non dobbiamo pensare che parlare con gli altri sia inutile…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 25 gennaio 2018

Immagine
"Che cosa ispirò Shakyamuni a dedicarsi per un numero di kalpa equivalenti ai granelli di polvere alla pratica religiosa nell’intento di conseguire la Buddità? Nient’altro che la devozione filiale. Tutti gli esseri viventi dei sei sentieri e delle quattro forme di nascita sono nostri padri e madri. Per questo Shakyamuni, finché non fu in grado di trattarli con devozione filiale, si astenne dal diventare un Budda. [...] Tra gli esseri viventi dei sei sentieri e delle quattro forme di nascita vi sono uomini e donne. In qualche punto delle nostre passate esistenze, tutti questi uomini e donne sono stati nostri genitori e perciò finché anche uno solo di loro manca di conseguire la Buddità, anche noi non possiamo diventare Budda"

Dal Gosho "Lettera a Horen" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 456)
stampa la pagina

Fare molto con poco

Immagine
«Quelli che credono nel Sutra del Loto sono come l'inverno, ma l'inverno si trasforma sempre in primavera». Come spiega Daisaku Ikeda, «in queste parole è concentrata tutta la filosofia della speranza che è l'essenza del Buddismo di Nichiren Daishonin» (BS, 130, 5). Perché la speranza è una costola della fede, è dentro la sua carne come una preziosa nervatura, che tende e muove come nessun'altra. Muove il presente, lo anima e lo organizza: ribadendo il principio fondamentale secondo il quale "causa ed effetto" convivono "in un singolo istante di vita", esprime tutto il suo potere proprio nel momento in cui la difficoltà, la sofferenza, la mancanza e l'assenza tracciano un perimetro vuoto nel quale parrebbe impossibile ricomporre il disegno della gioia. Ma «per chi abbraccia il Sutra del Loto, l'inferno diventa la Terra della luce tranquilla». La speranza immersa nella fede si presenta non solo come una buona disposizione dello spirito, ma c…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 24 gennaio 2018

Immagine
"Se non sei disposta a fare sforzi per guarire, sarà molto difficile curare la tua malattia. Un giorno di vita è molto più prezioso di tutti i tesori del sistema maggiore di mondi, quindi, prima di tutto, devi dimostrare la volontà [di guarire]. Questo è il significato del passo del settimo volume del Sutra del Loto nel quale si afferma che bruciarsi un dito in offerta al Budda e al Sutra del Loto è meglio che donare tutti i tesori del sistema maggiore di mondi."

Dal Gosho "Il prolungamento della vita" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 848)
stampa la pagina

Fede come l'acqua

Immagine
Bisogna rinnovare sempre la nostra determinazione nella fede, sfidarci e vincere su qualsiasi ostacolo, continuando a crescere e ad andare avanti. Questa è la fede come l'acqua. Una singola goccia d'acqua diventa un ruscello, poi un grande fiume e infine sfocia nel vasto oceano. Allo stesso modo bisogna continuare a espandere il nostro stato vitale e a progredire con determinazione nel nostro impegno per kosen-rufu, lavorando per arricchire e beneficiare la vita degli altri e la società. La "fede come l'acqua" è una fede continua e perseverante che scorre incessantemente e ha il potere di aprirsi un varco anche in mezzo a ostacoli duri come rocce che cercano di sbarrarci la strada. Nichiren Daishonin afferma: "Un praticante come l'acqua è chi crede nel Sutra del Loto (Nam-myoho-renge-kyo) con la costanza dell'acqua che scorre incessante giorno e notte, senza mai fermarsi nemmeno per un momento" (GZ,841). Ma non è facile essere "pratica…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 23 gennaio 2018

Immagine
"La Legge scevra di distinzioni è la Legge meravigliosa dell’unico veicolo, la Legge che non fa distinzioni fra bene e male, la Legge che predica che l’erba e gli alberi, le foreste, le montagne e i fiumi, la grande terra e persino il singolo granello di polvere possiedono al loro interno tutti i Dieci mondi. Quest’unico veicolo del Sutra del Loto della Legge meravigliosa (Myoho-renge-kyo) presente nella nostra mente pervade tutte le pure terre delle dieci direzioni senza eccezione. I benefici che arricchiscono gli esseri viventi e l’ambiente nelle pure terre delle dieci direzioni sono presenti nella nostra mente stessa e non l’abbandonano mai, nemmeno per un istante. Questo è il Tathagata di illuminazione originale, i tre corpi che sono una singola unità, e al di fuori di questo non esiste alcuna Legge. Questa singola Legge, e nessun’altra, esiste nelle pure terre delle dieci direzioni. Perciò è chiamata Legge scevra di distinzioni."

Dal Gosho "La dichiarazione unani…
stampa la pagina

La preghiera

Immagine
Si prega quando si ha tanta paura, quando si ha tanta gioia, quando tutto sembra impossibile e senza via d’uscita. Si cerca altro, si attinge ad altro, al di là di quello che ci dicono la testa e il cuore. Non si può essere “buddisti non praticanti”, perché il nucleo vitale del Buddismo sta proprio nella preghiera. Nel Daimoku e nel Gongyo. Una preghiera che ci vuole veri, vere, senza finzioni, con i nostri dolori, i fastidi, i dubbi. E con il grande desiderio di cambiare
Se sembra tutto perso. O sono talmente felice che mi viene da saltare e saltare e ringraziare. Quando accade qualcosa di assolutamente imprevisto. Oppure arriva al cuore un dolore improvviso e che non passa. Quando ho paura. E non passa. Quando vedo un paesaggio sconvolgente. Cielo tanto e tanto mare e un’immensità che sbalordisce. O un’ingiustizia che mi sento l’anima stringersi. E non passa. Quando mi sento stretta. Stretta. Normalmente è lì. È lì che viene da cercare qualcosa oltre sé. Che viene voglia di prega…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 22 gennaio 2018

Immagine
"Com’è straordinario che, oltre duecento anni dopo l’inizio dell’Ultimo giorno della Legge, Nichiren sia stato il primo a iscrivere questo grande mandala come il vessillo della propagazione del Sutra del Loto, mentre anche grandi maestri come Nagarjuna, Vasubandhu, T’ien-t’ai e Miao-lo non furono in grado di farlo! Questo mandala non è in alcun modo una mia invenzione. È l’oggetto di culto che raffigura il Budda Shakyamuni, l’Onorato dal Mondo, seduto nella torre preziosa del Budda Molti Tesori, e gli altri Budda che erano emanazioni di Shakyamuni, fedelmente come la stampa riproduce la matrice."

Dal Gosho "Il reale aspetto del Gohonzon" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 737)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 21 gennaio 2018

Immagine
"Recitare Myoho-renge-kyo con la consapevolezza che non esiste alcuna differenza fra Shakyamuni che ottenne l’illuminazione nel lontano passato, il Sutra del Loto che è la strada dell’illuminazione di tutti gli esseri, e noi persone comuni, significa ereditare la Legge fondamentale di vita e morte. Questo è essenziale per i discepoli, preti e laici, di Nichiren: questo è il significato di abbracciare il Sutra del Loto."

Dal Gosho "L’eredità della Legge fondamentale della vita" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 189)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 20 gennaio 2018

Immagine
"Né la pura terra né l’inferno esistono al di fuori di noi; entrambi si trovano soltanto nel nostro cuore. Chi è risvegliato a questo è chiamato Budda, chi è illuso è chiamato persona comune. Il Sutra del Loto ci risveglia a questa verità e chi abbraccia il Sutra del Loto comprenderà che l’inferno stesso è la Terra della Luce Tranquilla."

Dal Gosho "L’inferno è la Terra della Luce Tranquilla" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 403)
stampa la pagina

La potenza di quell'attimo

Immagine
Il cambiamento parte da quell'istante di preghiera al Gohonzon dove mettiamo tutto di noi
Una delle prime cose che mi viene da dire quando parlo della pratica a qualcuno è che recitando Nam-myoho-renge-kyo si smette di subire la vita e da impotenti si diventa potenti. Io non ero abituata a vivere una vita dura. Non ero stata educata ad affrontare la sofferenza e quando si è presentata, violenta e improvvisa, mi ha annientata. Il dolore per la perdita di mia madre, la persona che amavo di più al mondo, e il senso di colpa per non aver capito ed evitato la tragedia avevano appiattito la mia vita in un'infelicità cupa, impotente, senza desideri. Non avevo ancora vent'anni e mi sentivo schiava di un destino impietoso, oscuro, che incombeva minaccioso, senza mezzi per reagire al di là di un forte senso del dovere. Che mi faceva andare avanti, certo, ma con una grande fatica di vivere, con il cuore vuoto, rassegnato. Intanto l'onda apparentemente inarginabile di eventi nega…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 19 gennaio 2018

Immagine
"Non dovresti sentire la minima paura nel cuore. Sebbene una persona possa aver professato la fede nel Sutra del Loto molte volte sin dal remoto passato, è la mancanza di coraggio che gli impedisce di conseguire la Buddità."

Dal Gosho "I tre ostacoli e i quattro demoni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 568)
stampa la pagina

Allenamento per creare valore

Immagine
Nam Myoho renge kyo rappresenta la causa fondamentale per trasformare ogni situazione o sofferenza avanzando sempre e comunque, qualsiasi cosa accada, con forte fede, coraggio e gioia, focalizzandoci sul presente e sul futuro. Il presidente Ikeda spiega: "L'esistenza umana é un insieme di istanti, la stessa eternità è composta da attimi, e in ogni attimo si condensa tutta l'esistenza, quindi l'elemento decisivo è contenuto nella condizione vitale che caratterizza ogni istante. Tale condizione, di momento in momento, determina e traccia il corso generale della nostra vita". Se quindi in ogni attimo si condensa tutta l'esistenza, noi in qualsiasi istante, da quell'istante in poi, a prescindere dagli accadimenti presenti e dalle circostante, siamo liberi e possiamo e rideterminare come indirizzare la nostra vita: ricomincio da ora, focalizzando così la nostra vita sulla causa originale, recitando daimoku con forte fede e riaffermando e sentendo profondament…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 18 gennaio 2018

Immagine
"E' mio desiderio che tutti i miei discepoli formulino un grande voto. Siamo molto fortunati a essere sopravvissuti alla diffusa epidemia dello scorso anno e dell'anno precedente. Adesso, tuttavia, con l'incombente invasione mongola, può darsi che saranno in pochi a sopravvivere. Alla fine, nessuno può sfuggire alla morte. Le sofferenze di quel momento saranno esattamente uguali a quelle che stiamo affrontando adesso. Poiché la morte è la stessa in entrambi i casi, dovresti essere disposto a offrire la tua vita per il Sutra del Loto. Pensa a questa offerta come a una goccia di rugiada che si unisce di nuovo al grande mare, o come a un granello di polvere che ritorna alla terra. Un passo del terzo volume del Sutra del Loto dice: "Ci auguriamo che i meriti ottenuti grazie a questi doni possano estendersi in lungo e in largo a tutti, così che noi e gli altri esseri viventi possiamo conseguire tutti insieme la via del Budda"."

Dal Gosho "La Porta del…
stampa la pagina

Modi di dire

Immagine
Nella vita quotidiana spesso adoperiamo modi di dire per sintetizzare interi concetti, sicuri di essere compresi perché quei concetti sono già profondamente acquisiti dalla comunità cui apparteniamo. Succede anche nella pratica buddista. Senza essere necessariamente false o sbagliate, alcune di queste affermazioni possono, però, nascondere dei trabocchetti d'interpretazione. Talvolta è semplicemente l'into­nazione della voce o l'opportunità del momento a dare un senso erroneo a quello che viene detto. Prendiamo, per esempio, un dialogo tra due persone di cui una dice: «Sono malato...» e l'altra risponde: «Eh, chissà che causa hai messo!». A parte la mancanza di tatto, in linea di principio la risposta non è sbagliata: ciò che ci succede oggi è l'effetto di cause messe in precedenza, con pensieri, parole e azioni. Purtroppo la conseguenza immediata di questo uso, per così dire, superficiale della terminologia buddista è che non stiamo dando quel sostegno che eviden…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 17 gennaio 2018

Immagine
"[...] le supposizioni arbitrarie [su come andranno le cose] non servono: se la tua preghiera avrà risposta oppure no, dipende dalla tua fede. Non è assolutamente colpa di Nichiren [se non ottieni risposta]. Quando l'acqua è limpida, la luna vi si riflette. Quando soffia il vento, gli alberi si agitano. La nostra mente è come l'acqua: una fede debole è come l'acqua torbida, una fede risoluta è come l'acqua limpida. Gli alberi sono come i princìpi e il vento che li agita è come la recitazione del sutra. Questo devi comprendere."

Dal Gosho "Risposta alla monaca laica Nichigon" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 957)
stampa la pagina

La trappola da evitare

Immagine
Josei Toda / Il nuovo anno
Un pensiero improvviso sorse da dentro di lui e lo pervase completamente. Aveva la piena consapevolezza di sé, di una persona di nome Josei Toda che aveva deciso di ingaggiare uno scontro frontale con i demoni. Sentiva nella propria vita un’energia incredibile, un flusso che niente poteva arrestare. Proprio in quel momento, quasi si trattasse di una cosa facile da capire, ebbe la netta sensazione che l’energia derivata dal Daimoku poteva davvero permeare l’universo infinito. Toda chiuse la cerimonia e volse lo sguardo radioso verso i presenti. Erano tutti vestiti miseramente, come al solito, ma i loro volti manifestavano una grande forza vitale. I loro occhi brillavano. «Buon anno, signore!» dissero quasi in coro. Koichi Harayama espresse i suoi auguri in modo più formale: «Le auguro buon anno, signor Toda, e la prego di continuare a guidarci per tutto il prossimo anno, proprio come è stato per l’anno scorso». Toda rispose con un sorriso: «Buon anno anche a vo…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 16 gennaio 2018

Immagine
"«Sia l'essere vivente sia il suo ambiente manifestano sempre Myoho-renge-kyo». [...] Spiegazioni così precise non lasciano spazio a dubbi. Quindi, l'intero regno dei fenomeni non è diverso dai cinque caratteri di Myoho-renge-kyo."

Dal Gosho "Il vero aspetto di tutti i fenomeni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 339)
stampa la pagina

Ma prima si diceva così

Immagine
intervista a Tamotsu Nakajima
Dopo gli approfondimenti e le riflessioni su quanto scrive Ikeda nel Mondo del Gosho, e dopo successivi confronti in redazione, è scaturita l'esigenza di precisare il significato di alcuni principi buddisti, di cui si parlava molto in passato, che ci sembrava suggerissero l'idea di una eliminazione del karma piuttosto che di una sua trasformazione. Per chiarirci le idee abbiamo posto alcune domande a Tamotsu Nakajima. Ecco un breve resoconto del nostro incontro.
Nel Mondo del Gosho il presidente Ikeda parla di trasformare il karma piuttosto che di estinguerlo, eliminarlo. Ci sono però due principi che tornano alla mente e sembrano indicare un'altra possibilità. Il primo è il concetto di sange, o pentimento, nel brano che dice: «Se desideri esprimere il tuo pentimento [fare sange] siedi eretto e medita sulla vera entità della vita. Allora tutte le tue colpe svaniranno come rugiada o brina alla luce del sole della saggezza eterna». In questo ca…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 15 gennaio 2018

Immagine
"Potremmo chiederci perché mai ciò che avevano detto tardi ad avverarsi. Ma, anche se può accadere che uno miri alla terra e manchi il bersaglio, che qualcuno riesca a legare i cieli, che le maree cessino di fluire e rifluire o che il sole sorga a ovest, non accadrà mai che la preghiera di un praticante del Sutra del Loto rimanga senza risposta."

Dal Gosho "Sulle preghiere" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 306)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 14 gennaio 2018

Immagine
"Non posso trattenere le lacrime quando penso alla grande persecuzione che ho di fronte adesso, né quando penso alla gioia di conseguire la Buddità nel futuro. Gli uccelli e i grilli gridano, ma non spargono mai lacrime. Io, Nichiren, non grido, ma le mie lacrime fluiscono ininterrotte. Non verso lacrime per cose mondane, ma unicamente per il Sutra del Loto. Si possono giustamente chiamare lacrime di amrita. Nel Sutra del Nirvana si legge che tutte le lacrime che un uomo versa nelle sue innumerevoli esistenze per la morte dei suoi genitori, fratelli, sorelle, mogli, figli e altri parenti, superano l’acqua contenuta nei quattro grandi mari, ma non versa una sola lacrima per gli insegnamenti del Budda. Si diviene devoti del Sutra del Loto in virtù della propria tendenza karmica passata. È la relazione karmica che determina quali fra i tanti alberi vengono scelti per farne immagini del Budda. Ed è sempre a causa del karma che alcuni diventano statue dei Budda degli insegnamenti pro…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 13 gennaio 2018

Immagine
"Nel quarto volume del Sutra del Loto si legge: «La colpa di pronunciare una sola parola sprezzante contro chi abbraccia e predica il Sutra del Loto, che sia un monaco o un laico, è più grave della colpa di insultare direttamente il Budda Shakyamuni per un intero kalpa». [...]. Perciò tieni a mente queste parole e non dimenticare che coloro che abbracciano il Sutra del Loto non dovrebbero, per nessun motivo al mondo, insultarsi l’un l’altro, perché chi ha fede nel Sutra del Loto diventerà sicuramente un Budda e chi offende un Budda commette una grave colpa."

Dal Gosho "Le quattordici offese" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 670-671)
stampa la pagina

Quella stessa preghiera

Immagine
Shakubuku, il sentiero di maestro e discepolo
Nichiren Daishonin afferma che il karma negativo deriva dalle offese alla Legge. Offendere la Legge significa in sostanza non credere, dubitare dell'esistenza della natura di Budda in noi stessi e negli altri. Questo dubbio è la causa fondamentale che impedisce al mondo di Buddità di emergere nella nostra vita. Shakubuku, cioè parlare agli altri della pratica del Buddismo di Nichiren Daishonin, è l'azione più diretta ed efficace per sradicare questo dubbio, poiché equivale a riconoscere, riverire e lodare l'esistenza della Buddità in noi stessi e negli altri. È l'espressione concreta della nostra fede nella Legge mistica, l'azione coraggiosa che ha il potere di rompere l'oscurità fondamentale. Non esiste una sola persona che non possa ottenere la Buddità. Questa convinzione è alla base dei nostri sforzi per condividere la Legge mistica con gli altri. Ma quando siamo preda dell'illusione non riusciamo a creder…
stampa la pagina