Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2017

Il Budda dentro ognuno

Immagine
Il principio di sokushin jobutsu (raggiungere la Buddità così come si è) esprime la capacità dell’essere umano di raggiungere l’Illuminazione nella sua forma presente, grazie al potere della Legge mistica. Negli insegnamenti hinayana e mahayana troviamo che il cammino verso l’Illuminazione è molto più lungo e meno accessibile. Essi dichiaravano, per esempio, che il raggiungimento della Buddità necessitava di un processo di “perfezionamento” (la pratica delle sei paramita), tempi incredibilmente lunghi (innumerevoli vite); alcuni sutra addirittura, affermavano che era impossibile praticare in questo mondo impuro e parlavano di un mondo ideale, la Pura Terra della perfetta felicità, dove gli esseri umani potevano aspirare a rinascere. Il principio di sokushin jobutsu, espresso con chiarezza nel Sutra del Loto, rivoluziona completamente queste teorie e un esempio eloquente è dato dall’Illuminazione di Devadatta e della figlia del re Drago narrata nel dodicesimo capitolo. Devadatta, dal pu…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 30 novembre 2017

Immagine
"Il Sutra del Loto afferma: «[Le dottrine che essi predicheranno] non saranno mai contrarie alla vera realtà». T’ien-t’ai spiega che questo significa: «Nessuna cosa che riguardi la vita o il lavoro contrasta in alcun modo con la vera realtà». Saggio non è chi pratica il Buddismo prescindendo dalle questioni mondane, ma chi comprende perfettamente i princìpi che governano il mondo."

Dal Gosho "Il kalpa della diminuzione" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 995)
stampa la pagina

Come insegna il Budda

Immagine
«Se i praticanti del Sutra del Loto praticano in accordo con l'insegnamento del Budda, sicuramente, senza nessuna eccezione, conseguiranno la Buddità in questa vita» (GZ, 416). Questa è la promessa di Nichiren. La fede è una battaglia contro la nostra debolezza interiore. E per vincere questa battaglia dobbiamo basarci completamente sulla Legge mistica. In questo non esistono mezze misure. Affidarsi al cento per cento al Gohonzon è molto diverso che affidarsi al 99,99 periodico. C'è in gioco un vero salto di dimensione. Ogni volta che ne facciamo esperienza torniamo a stupirci: in quell'infinitesimo 0,01 che ci mancava c'è la chiave della soluzione. Non esiste via di mezzo. Possiamo girare intorno alla base della montagna quanto ci pare senza compiere alcuno sforzo per scalarla, senza trovare il coraggio di affrontare. Allora tergiversiamo. Cerchiamo altro - ma cos'altro si può volere dopo avere incontrato la "gemma di ichinen sanzen", la chiave della v…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 29 novembre 2017

Immagine
"«Sia l'essere vivente sia il suo ambiente manifestano sempre Myoho-renge-kyo». [...] Spiegazioni così precise non lasciano spazio a dubbi. Quindi, l'intero regno dei fenomeni non è diverso dai cinque caratteri di Myoho-renge-kyo."

Dal Gosho "Il vero aspetto di tutti i fenomeni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 339)
stampa la pagina

Laboratori del dialogo

Immagine
Nelle nostre riunioni di discussione abbiamo la possibilità di affinare l'arte di relazionarci e collaborare con gli altri. Queste occasioni strappate agli impegni quotidiani possono rappresentare un'oasi, un momento di scambio intenso nel quale ci troviamo a condividere sentimenti intimi con persone che a volte conosciamo appena. Possiamo raccontare le nostre esperienze e ascoltare quelle degli altri, dare e trarre ispirazione dalle parole di tutti, confrontarci e incoraggiarci. Soprattutto , ci ricordiamo a vicenda il punto di vista del Buddismo sulle varie faccende della vita di tutti i giorni e ci sproniamo a progredire, da ora in poi. Ovviamente, una riunione non è che un contenitore vuoto, che acquista o meno valore a seconda di quello che ci mettiamo dentro. Se i partecipanti escono rinfrancati e pieni di energia, allora la riunione ha avuto successo. E questo successo viene deternimato dalle preghiere e dalla partecipazione attiva di ciascuno. [...] Mettendoci la test…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 28 novembre 2017

Immagine
"In che modo bisogna prendere fede nel Sutra del Loto? Praticare gli insegnamenti di questo sutra senza fede è come entrare in una montagna piena di tesori senza mani [per raccoglierli] o come cercare di compiere un viaggio di mille miglia senza gambe. Afferra la fede che è ti lontana attraverso la prova concreta che ti è vicina."

Dal Gosho "Lettera a Horen" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pagg. 454-455)
stampa la pagina

È vero che i buddisti sono gente coraggiosa...

Immagine
In prima persona
Camminavo in via dei Fori Imperiali a Roma con il mio non ancora marito, Antonio, buddista da dodici anni. Passeggiavamo e parlavamo di tante cose, anche della sua religione. Io venivo da sei anni di psicananalisi, avevo fatto arti marziali, lettere all'università, un corso di affresco, diploma all'Istituto europeo del design, un corso di ceramica al tornio, di professione illustratrice, interessata al Taoismo, leggevo Gandhi, lavoravo il legno, imparavo a fare la carta. Giravo i mercatini del Lazio proponendo improponibili affreschi pret-à-porter, illustravo per la pubblicità ma mi sarebbe piaciuta l'editoria; non era comunque escluso che per campare avrei fatto l'istruttrice di nuoto. Ho provato a essere un'artista, ho virato verso l'artigianato; scolpivo, tiravo con l'arco, a volte andavo in canoa. Amici: vari e confusi come me. A trentasei anni avevo deciso di scegliere con ponderazione la parte migliore delle varie filosofie che offre …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 27 novembre 2017

Immagine
"[...] per quanto riguarda il conseguimento della Buddità, le persone comuni, tenendo bene in mente le parole "determinazione sincera", diventano Budda. A cosa si riferisce precisamente "determinazione sincera"? Alla dottrina dell'osservazione della mente. E cosa significa precisamente la dottrina dell'osservazione della mente? Vuol dire che offrire la propria unica veste al Sutra del Loto equivale a strapparsi la pelle e, in tempo di carestia, offrire al Budda l'unica ciotola di riso, da cui dipende il proprio sostentamento quel giorno, significa offrire la propria vita al Budda."

Dal Gosho "L'offerta del riso" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 998)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 26 novembre 2017

Immagine
"Colui che ascolta anche una sola frase o un solo verso del sutra e lo imprime indelebilmente nel suo cuore è come una nave capace di attraversare il grande mare di nascita e morte. Il Gran Maestro Miao-lo affermò: «Anche un solo verso, impresso indelebilmente nel proprio cuore, aiuterà senza dubbio una persona a raggiungere la riva opposta. "

Dal Gosho "Una nave per attraversare il mare della sofferenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 29)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 25 novembre 2017

Immagine
"Il capitolo “Espedienti”, nel primo volume del Sutra del Loto, dice: «I Budda […] desiderano aprire la porta della saggezza del Budda a tutti gli esseri viventi ». Questo si riferisce al mondo di Buddità inerente ai nove mondi. Nel capitolo “Durata della vita” si dice: «Così, da quando ho conseguito la Buddità a oggi, è trascorso un tempo estremamente lungo. La mia vita dura da un incalcolabile numero di asamkhya di kalpa e durante tutto questo periodo io sono sempre vissuto qui e la mia vita non si è mai estinta. Uomini devoti, in origine ho praticato la via del bodhisattva e la durata della vita che ho acquisito allora non si è ancora esaurita: anzi, durerà per un periodo di tempo doppio di quello trascorso fino a ora». Qui il sutra si riferisce ai nove mondi presenti nel mondo di Buddità. Il sutra afferma: «Devadatta sarà chiamato Tathagata Re del Cielo». Ciò indica che il mondo d’inferno contiene la Buddità."

Dal Gosho "L’oggetto di culto per l’osservazione della…
stampa la pagina

Scegliere Nichiren

Immagine
Si è soliti dire che nel Buddismo, fatta eccezione per il "precetto del diamante", cioè non smettere mai di praticare, non ci sono regole. E in effetti ognuno è assolutamente libero di praticarlo come crede. C'è anche chi lo fa come passatempo, come hobby o aggiungendo un tocco personale alla pratica o alla filosofia. Ma è anche vero che il Buddismo fa promesse enormi. Assicura ai suoi praticanti una profonda rivoluzione interiore, garantisce eternità e felicità assoluta, promette l'Illuminazione, dichiara che il devoto del Sutra del Loto avrà risposta a ogni preghiera espressa. Nel Gosho è scritto: «[...] anche se il sole sorgesse ad ovest, non accadrà mai che la preghiera del devoto del Sutra del Loto rimanga senza risposta». Ora, se uno non ha grosse pretese, può praticare un Buddismo "fai da te", ma se si vogliono ottenere i benefici che il Buddismo promette occorre sforzarsi di essere "devoti del Sutra del Loto", occorre praticare il Buddis…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 24 novembre 2017

Immagine
"«Quando la pratica progredisce e aumenta la conoscenza, i tre ostacoli e i quattro demoni emergono in maniera disorientante, facendo a gara per interferire. […] Non dovete farvi influenzare né spaventare da loro. Se vi fate influenzare da loro, sarete trascinati nei sentieri del male. Se vi fate spaventare, vi sarà impedito di praticare il corretto insegnamento». Questa spiegazione non si applica solo a Nichiren, ma è anche una guida per i suoi discepoli. Imparatela rispettosamente e trasmettetela come verità di fede alle generazioni future."

Dal Gosho "Lettera ai fratelli" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 446)
stampa la pagina

Che cos' è il bene? E cos'è il male?

Immagine
Forse, cercando dentro dentro, dove le parole sembrano quasi inutili perché non bastano a spiegare, ognuno di noi lo sa. Poi c' è la vita di tutti ì giorni, quella vera e concreta in cui ogni attimo decide del futuro, e tutto è talmente troppo e tutto mischiato, sentimenti, ricordi, desideri, pensieri, aspettative. Ci sono gli altri e ci sono io, questo piccolo io che fatica così tanto a capire qual' è la giusta direzione, e come comportarsi e come fare per fare bene. La pratica del Buddismo in fondo è una lotta senza fine, una eterna lotta fra il bene e il male, l 'oscurità e l' illuminazione, la felicità e l' infelicità, la pace e la guerra, la creazione e la distruzione, l' armonia e il disaccordo. Questo è il vero aspetto dell'universo. Perciò l' unica strada, l'unica alternativa è lottare e vincere. Per questo il Budda viene chiamato anche il vittorioso. Non si può eliminare l'oscurità. Ma combatterla si, si deve. Vincere tendenze, pensier…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 23 novembre 2017

Immagine
"Ognuno di voi deve raccogliere il coraggio di un leone e non soccombere di fronte alle minacce di chicchessia. Il leone non teme nessun altro animale e così neppure i suoi cuccioli. [...] Rafforzate la vostra fede giorno dopo giorno e mese dopo mese. Se la vostra determinazione cala anche solo un po’, i demoni prenderanno il sopravvento"

Dal Gosho "Le persecuzioni che colpiscono il santo" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 885)
stampa la pagina

Il reale aspetto del Gohonzon

Immagine
"Nell'iscrivere questo Gohonzon per la sua protezione Nichiren è uguale al re Leone"
Far sì che tutti gli esseri viventi possano ottenere la stessa Illuminazione del Budda è il pensiero costante di Shakyamuni e il desiderio di tutti i Budda. Nichiren Daishonin fu la prima persona a rivelare l'oggetto di culto - il Gohonzon - sotto forma di un grande mandala per realizzare concretamente questo desiderio, sottolineando che non si trattava in alcun modo di una sua invenzione ma dell'esatta rappresentazione della Cerimonia nell'aria del Sutra del Loto, così come «la stampa riproduce la matrice». A riprova di ciò - scrive nel Gosho Il reale aspetto del Gohonzon, di cui presentiamo nelle prossime pagine una lunga spiegazione, il resoconto della lezione tenuta a Milano lo scorso luglio al Corso estivo dei giovani europei - l'oggetto di culto che raffigura la Legge suprema per l'ottenimento della Buddità di tutti gli esseri viventi viene rivelato solo al co…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 22 novembre 2017

Immagine
"Credi nel Gohonzon, il supremo oggetto di culto in tutto Jambudvipa. Rafforza costantemente la tua fede e ricevi la protezione di Shakyamuni, di Molti Tesori e dei Budda delle dieci direzioni. Impegnati nelle due vie della pratica e dello studio. Senza pratica e studio non può esservi Buddismo. Devi non solo perseverare tu, ma anche insegnare agli altri. Sia la pratica che lo studio sorgono dalla fede. Insegna agli altri come meglio puoi, anche una sola frase o un solo verso"

Dal Gosho "Il vero aspetto di tutti i fenomeni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 342)
stampa la pagina

Un Budda è una persona che continua sempre a impegnarsi

Immagine
Dubitare e sentirsi confusi nei momenti di crisi è umano e forse inevitabile, ma non bisogna mai smettere di perseverare nella nostra pratica buddista, qualsiasi cosa accada. Non bisogna chiudere il sentiero del conseguimento della Buddità. Nel Buddismo del Daishonin conseguire la Buddità significa la nostra inerente natura di Budda e costruire uno stato di felicità assoluta che niente può turbare. Per realizzare questa condizione vitale è essenziale compiere sforzi incessanti per lucidare e sviluppare noi stessi. Conseguire la Buddità non è un obiettivo lontano: un Budda è una persona che ha il coraggio e la saggezza di avanzare con vigore in ogni situazione. Il Budda è umano, non una sorta di essere ultraterreno. Una frase del Sutra del Loto dice che il Budda ha "poche malattie e poche preoccupazioni" (SDL,297). Ciò vuol dire, anche se sono poche, il Budda ha comunque malattie e preoccupazioni, e inoltre lotta contro le funzioni demoniache. Ma è proprio nell'affro…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 21 novembre 2017

Immagine
"[...] Ma io, Nichiren, sono diverso da tali persone: credo profondamente nel passo del sutra in cui si afferma che il Sutra del Loto è il supremo fra tutti i sutra che il Budda ha predicato, che ora predica e che predicherà. Io stesso recito il daimoku che è il cuore e il nucleo dell’intero sutra ed esorto gli altri a fare lo stesso. Come l’artemisia che cresce in un campo di canapa o il legno segnato con l’inchiostro, i quali, benché inizialmente non siano diritti, lo diventano inevitabilmente, così chi recita il daimoku come insegna il Sutra del Loto non avrà mai una mente distorta. Sappi che non è possibile recitare il daimoku se la mente del Budda non entra nel nostro corpo."

Dal Gosho "I benefici del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 598)
stampa la pagina

La fede e l'eternità della vita

Immagine
"Proteggendolo notte e giorno, come i guerrieri proteggono il loro signore".
«Il Gohonzon inoltre si trova solo nei due caratteri che significano fede. Questo intende il sutra quando afferma che si può "accedervi solo grazie alla fede". I discepoli di Nichiren, sia preti sia laici, credono unicamente nel Sutra del Loto, mettendo da parte onestamente gli espedienti e non accettando un solo verso degli altri sutra; è per questo che possono entrare nella Torre preziosa del Gohonzon. Com'è rassicurante! Com'è rassicurante! Fai ogni possibile sforzo in previsione della tua prossima vita. La cosa più importante è che, recitando soltanto Nam-myoho-renge-kyo, puoi conseguire la Buddità. Tutto dipenderà indubbiamente dalla forza della tua fede. Avere fede è la base del Buddismo. [...] I commentari di T'ien-t'ai e di Miao-lo rendono assolutamente chiaro che la fede è il punto cruciale. Poiché l'imperatore Han credette senza alcun dubbio nelle parole del …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 20 novembre 2017

Immagine
"Sii preparato e determinato: non esitare a rinunciare al tuo feudo, non pensare a tua moglie e ai tuoi bambini e non dipendere dagli altri. Devi unicamente decidere. Osserva il mondo di quest’anno come uno specchio. Dal momento che molti sono morti, il fatto che tu sia sopravvissuto fino a ora è perché tu possa affrontare questa prova. È qui che attraverserai il fiume Uji. È qui che attraverserai il Seta. Questo evento deciderà se farai onore o recherai disgrazia al tuo nome. A questo ci si riferisce quando si dice che la forma umana è difficile da ottenere e che il Sutra del Loto è difficile da credere. Dovresti pregare intensamente che Shakyamuni, Molti Tesori e tutti i Budda delle dieci direzioni si riuniscano e prendano possesso del tuo corpo per assisterti."

Dal Gosho "Risposta a Yasaburo" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 735)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 19 novembre 2017

Immagine
"La vecchia volpe non dimentica la collinetta in cui è nata, e la tartaruga bianca ripagò il favore ricevuto da Mao Pao. Persino gli animali conoscono la gratitudine, a maggior ragione dovrebbero conoscerla gli esseri umani. [...] A maggior ragione chi si dedica al Buddismo non dovrebbe dimenticare i debiti di gratitudine verso i genitori, verso i maestri e verso il paese. Ma, per ripagare questi grandi debiti, deve assolutamente studiare e comprendere a fondo il Buddismo e diventare un sapiente."

Dal Gosho "Ripagare i debiti di gratitudine" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 614)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 18 novembre 2017

Immagine
"Le parole pronunciate dal Budda, diventando il corpo dei sutra, portano benefici a tutti gli esseri viventi. E, fra i sutra, il Sutra del Loto è una manifestazione scritta dell’intento del Tathagata Shakyamuni, è la sua voce trascritta in parole. Quindi nelle parole scritte è contenuto il cuore del Budda. Per spiegare, è come il seme, che germoglia, diventa pianta e produce il riso. Anche se la forma del riso cambia, il cuore rimane lo stesso. Il Budda Shakyamuni e le parole scritte del Sutra del Loto sono due cose differenti, ma il loro cuore è uno solo. Perciò, quando posi lo sguardo sulle parole del Sutra del Loto, devi pensare che stai contemplando il corpo vivente del Tathagata Shakyamuni."

Dal Gosho "La voce pura e risonante" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 296)
stampa la pagina

Il potere della nostra fede

Immagine
di Josei Toda - 1 maggio 1955
Siamo uniti al Gohonzon grazie ai quattro poteri della fede, della pratica, della Legge e del Budda. I primi due sono propri dell'essere umano, mentre gli altri due appartengono al Gohonzon. Per noi è vitale comprendere come questi quattro poteri interagiscono fra di loro e quale risultato determinano. Nel Gosho si legge che ottenere la Buddità vuol dire comprendere che non c'è differenza tra la nostra vita e la vita del Budda. Quando riusciremo a percepire questa identità, non ci sarà nessun karma negativo che ci potrà ostacolare nell'ottenimento della Buddità né alcun sentimento malvagio che ci farà condurre una vita disperata. Comprendere ciò significa sapere che la vita del Budda è Nam-myoho-renge-kyo e che anche la nostra vita è Nam-myoho-renge-kyo. Perciò, sebbene la nostra vita e quella del Budda possano sembrare diverse, sono un'unica cosa in quanto sono entrambe Nam-myoho-renge-kyo. Come rendersi conto di questa identità? Dipende …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 17 novembre 2017

Immagine
"I benefici che derivano dall’aprire gli occhi anche a una sola persona cieca vanno al di là di ogni descrizione; come si possono descrivere dunque i benefici che derivano dall’aver aperto gli occhi ciechi di tutto il popolo giapponese o addirittura di aver donato la vista a tutti gli esseri umani di Jambudvipa e degli altri tre continenti?"

Dal Gosho "La supremazia della Legge" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 548)
stampa la pagina

Aprire la porta della compassione

Immagine
Esiste un momento in cui qualcuno bussa alla nostra porta magari sfiduciato e pieno di dubbi. C'è un aspetto meraviglioso nel Buddismo di Nichiren Daishonin, che si ritrova nella Soka Gakkai, quello di sostenere la vita delle altre persone, prendendosi cura delle sofferenze di qual cuno come se fossero le proprie, incoraggiare chi ormai non ce la fa più ad andare avanti, dare fiducia a chi l'ha perduta. Si potrebbe andare avanti con un elenco infinito di situazioni, ma in definitiva l'unica cosa che noi facciamo è quella di togliere la paura e la sofferenza a un essere umano. Non è il sostituirsi al Gohonzon e farsi mettere al centro della vita di qualcuno soddisfacendo così il nostro bisogno di essere insostituibili. Nel l'incoraggiamento di un bodhisattva non c'è posto per l'arroganza, per la brama di potere sopratutto quando è mascherato da una sorta di finta compassione, che in fin dei conti non è altro che un smisurato amor proprio. Il nostro essere è con…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 16 novembre 2017

Immagine
"Tutti i caratteri di questo sutra, senza eccezione alcuna, sono Budda viventi di perfetta illuminazione, ma noi, guardandoli con gli occhi delle persone comuni, vediamo solo dei caratteri. Per esempio, gli spiriti affamati vedono il fiume Gange come fuoco, gli esseri umani come acqua e gli esseri celesti come amrita. L’acqua è sempre uguale, ma appare diversamente secondo la retribuzione karmica di ognuno."

Dal Gosho "Risposta al prete laico Soya" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 431)
stampa la pagina

Adesso è l'ultimo momento

Immagine
«Per chi raccoglie la propria fede e recita Nam-myoho-renge-kyo con la profonda consapevolezza che adesso è l'ultimo momento della sua vita il sutra proclama: "[...] quando la loro vita giungerà al termine, esse saranno accolte dalle mani di mille Budda che le libereranno da ogni paura e impediranno loro di cadere nei cattivi sentieri dell'esistenza"».In questo brano dell'Eredità della Legge fondamentale della vita (WND, 216; cfr. SND, 4, 222), il Daishonin ci incoraggia ad avere una fede profonda e un cuore risoluto, come se il momento presente fosse l'ultimo della nostra vita. Come spiega Daisaku Ikeda nel Mondo del Gosho, ciò significa "non risparmiare la propria vita" e mantenere la fede per tutta la vita. Il Daishonin spiega l'importanza di perseverare nella pratica buddista affermando che la Buddità si trova nel mantenere la fede. E la chiave per mantenere la fede risiede nel pensare sempre che adesso è l'ultimo istante della propria …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 15 novembre 2017

Immagine
"Masakado era conosciuto come un coraggioso generale esperto nell’arte della guerra, tuttavia fu sconfitto dalle truppe comandate dall’imperatore. Anche Fan K’uai e Chang Liang ebbero i loro fallimenti. È il cuore che è importante. Non importa quanto forte Nichiren possa pregare per te, se manchi di fede sarà come tentare di accendere il fuoco con un’esca bagnata. Sforzati di raccogliere il potere della fede. Considera prodigiosa la tua sopravvivenza. Usa la strategia del Sutra del Loto prima di ogni altra. Allora «riuscirai […] a sconfiggere tutti gli altri nemici». Queste auree parole non saranno mai contraddette. L’essenza della strategia e dell’arte della spada derivano dalla Legge mistica."

Dal Gosho "La strategia del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 889)
stampa la pagina

Il potere della felicità

Immagine
Shakyamuni continuò a spiegare che di tutte le forze che esistono nell'universo, il potere della felicità è superiore alle altre. Non esiste una forza più grande né in cielo, né in terra. Il Buddismo si basa sul potere della felicità. Le parole di Shakyamuni: nessuno più di me ricerca la felicità hanno un significato molto profondo. Fuggire dalla realtà e dalla vita, credere di aver già raggiunto l'illuminazione e quindi di poter prescindere dalla felicità e dall'infelicità, non hanno niente a che vedere con il Buddismo. Coloro che credono illusoriamente di essere "speciali" non si possono considerare buddisti. Buddista è chi cerca umilmente la felicità e porta avanti una pratica sincera, in mezzo alla gente e come le persone comuni. Queste persone agiscono con gioia e coraggio e non perdono mai l' occasione di accumulare fortuna. Non pensano mai arrogantemente "ciò è sufficiente", ma desiderano sforzarsi sempre per accrescere le loro capacità, per…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 14 novembre 2017

Immagine
"«Esaminando questa grande varietà di sutra, troviamo che tutti sottolineano la gravità dell’offesa alla Legge. Com’è triste che tutti gli uomini escano dalla porta dell’insegnamento corretto per sprofondare nella prigione di queste dottrine errate! Com’è sciocco che essi cadano uno dopo l’altro nelle spire delle dottrine malvagie e rimangano a lungo impigliati nella rete degli insegnamenti che offendono la Legge! Essi si smarriscono in queste nebbie e precipitano in basso fra le fiamme dell’inferno. Quanto devono affliggersi! Quanto devono soffrire! «Perciò affrettatevi a cambiare i princìpi su cui si basa il vostro cuore e ad abbracciare l’unico vero veicolo, la sola buona dottrina [del Sutra del Loto]. Se lo farete, il triplice mondo diverrà la terra del Budda, e come potrà mai declinare una terra del Budda? Tutte le regioni nelle dieci direzioni diventeranno terre preziose, e come potrà mai essere distrutta una terra preziosa? In un paese che non conosce declino, in una terr…
stampa la pagina

Come un leone all'attacco

Immagine
Come sperimentare pienamente il potere del Gohonzon nella propria vita? In una famosa lettera indirizzata a Shijo Kingo per incoraggiare lui e la moglie Nichigennyo ad affrontare la malattia della piccola figlia Kyo'o, Nichiren esprime in modo semplice e diretto, ma preciso e severo, quale fede sia necessaria. «Si dice che il leone, re degli animali, avanzi di tre passi, poi si raccolga su se stesso per saltare, sprigionando la stessa potenza nel catturare una piccola formica o nell'attaccare un animale feroce. Nell'iscrivere questo Gohonzon per la sua protezione, Nichiren è uguale al re leone. Questo è ciò che intende il sutra con "la potenza dei Budda simile a un leone all'attacco"» (Risposta a Kyo'o, WND 412; cfr. SND, 4, 149). Prendendo ad esempio il leone, che mette tutta la sua forza nel catturare una preda, Nichiren Daishonin afferma di aver iscritto il Gohonzon con lo stesso atteggiamento, infondendovi tutto se stesso col desiderio di salvare tut…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 13 novembre 2017

Immagine
"Non devi assolutamente dolerti per il mio esilio, era stato predetto nei capitoli “Esortazione alla devozione” e “Mai Sprezzante” dove si dice [che il devoto del Sutra del Loto incontrerà persecuzioni]. La vita è limitata, non dobbiamo lesinarla. Ciò a cui dobbiamo principalmente aspirare è la terra del Budda."

Dal Gosho "Aspirare alla terra del Budda" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 187)
stampa la pagina