Post

L'oggetto di culto per l'osservazione della mente

Immagine
Nel Buddismo di Nichiren Daishonin l'oggetto di culto sono i cinque caratteri di Myoho-renge-kyo iscritti nel mandala Gohonzon. A differenza di altri oggetti di venerazione della tradizione buddista, il Gohonzon non rappresenta figure di Budda o bodhisattva ma ha al centro i cinque caratteri di Myoho-renge-kyo, la Legge inerente a ogni vita che dà origine a tutti i Budda. Poiché la cosa più importante è percepire nel proprio cuore questa suprema Legge dei cinque caratteri di Myoho-renge-kyo, il Gohonzon è detto "oggetto di culto per l'osservazione della mente"
Con profondo rispetto la Soka Gakkai ha adottato come oggetto di culto, alla base della sua fede e della sua pratica, il mandala iscritto da Nichiren Daishonin. L'essenza del Buddismo di Nichiren è contenuta in questo oggetto di culto. Gli insegnamenti dei tre presidenti della Soka Gakkai - Tsunesaburo Makiguchi, Josei Toda e Daisaku Ikeda - hanno in definitiva l'unico scopo di spiegare l'importanz…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 20 settembre 2017

Immagine
"Il Gran Maestro Miao-lo afferma: «Sappiate che nella nostra vita e nel suo ambiente in un singolo istante vi sono tremila regni. Perciò, quando si raggiunge la via del Budda, ci si mette in armonia con questo principio fondamentale, e la nostra vita, corpo e mente, in un singolo istante pervade l’intero regno dei fenomeni»"

Dal Gosho "I tre ostacoli e i quattro demoni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 568)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 20 settembre

Immagine
Realizzare una vita di valore non dipende da ciò che hai costruito fino a ora, ma solo dalla tua forte determinazione rivolta verso il futuro: da ora in avanti, come vivo?

stampa la pagina

Giorno per giorno - 20 settembre

Immagine
Quando la determinazione cambia, tutto inizia a muoversi nella direzione che desiderate. Nell'istante in cui decidete di vincere, ogni nervo e fibra del vostro essere si orienteranno verso quella realizzazione. D'altra parte se pensate "Non funzionerà mai", proprio in quel momento ogni cellula del vostro essere si indebolirà, smettendo di lottare, e tutto volgerà verso il fallimento.
stampa la pagina

Quanto è prezioso l’essere umano

Immagine
Può essere superfluo ricordare come una delle principali caratteristiche del Buddismo sia il fatto che non esiste una divinità o un essere trascendente da emulare o tantomeno adorare. Esiste invece l’uomo, con i suoi pregi, difetti e contraddizioni. E lo scopo di questa religione è quello di migliorare l’uomo senza farlo diventare nessun altro, ma semplicemente se stesso. Lo strumento di cui si serve è quello dell’invocazione della Legge dell’universo, e cioè di Nam-myohorenge-kyo materializzato nel Gohonzon. E questo è possibile in quanto la persona che invoca la Legge e il Gohonzon, che ne è la manifestazione concreta, sono addirittura la stessa cosa (in giapponese nimpo ikka). Il fatto di conoscere questo principio teorico, di sapere che esiste un’assoluta parità tra chi prega e l’oggetto di culto deve servire a comprendere che in questo Buddismo non si chiede di ottenere un qualcosa ma si decide di manifestare delle capacità latenti nell’essere umano. Possiamo addirittura aggiungere…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 19 settembre 2017

Immagine
"Quando veneriamo il Myoho-rengekyo che è nella nostra vita come oggetto di culto, la natura di Budda che è in noi viene richiamata dalla nostra recitazione di Nam-myoho-renge-kyo e si manifesta. Questo si intende per “Budda”. Per fare un esempio, quando un uccello in gabbia canta, gli uccelli che volano liberi nel cielo sono richiamati e si radunano intorno a lui. E quando gli uccelli che volano nel cielo si radunano, l’uccello in gabbia cerca di uscire fuori. Così, quando con la bocca recitiamo la mistica Legge, la nostra natura di Budda viene richiamata e immancabilmente emergerà. La natura di Budda di Brahma e di Shakra, richiamata, ci proteggerà e la natura di Budda dei Budda e dei bodhisattva, richiamata, gioirà. Questo intendeva il Budda quando disse: «Se qualcuno potrà sostenerlo [questo sutra] anche solo per breve tempo, certo io ne gioirò e così faranno tutti gli altri Budda»"

Dal Gosho "Come coloro che inizialmente aspirano alla via..." (Raccolta degli…
stampa la pagina

Mappa della felicità del 19 settembre

Immagine
Vivere la vita per ciò che realmente siamo: sembra facile, ma in realtà è la cosa più difficile, perchè le persone tendono a sognare un mondo roseo, di facili soddisfazioni. Illudendosi di poter avere un lavoro più adatto, molti lasciano il posto dove si trovano e cominciano a “scavare” in ogni direzione. Spesso non trovano nulla e finiscono per sprecare la loro preziosa esistenza. Un proverbio dice:”Scava sotto i tuoi piedi, lì troverai la sorgente”.

stampa la pagina

Giorno per giorno - 19 settembre

Immagine
La nostra esistenza in questo mondo è simile a un sogno. Questione di maggior rilievo è come affrontiamo la morte, inevitabile destino di tutti gli esseri viventi. Di fronte alla nostra fine, fattori esterni come lo status sociale o la posizione nell'organizzazione non contano nulla. Tutto dipende dalla fede, dallo stato vitale.
stampa la pagina

Diversi, uniti e straordinari

Immagine
Si può affermare che recitare Daimoku davanti al Gohonzon e studiare il Gosho è ciò che ci permette di avvicinare la nostra vita a quella del Daishonin, comprendendone gradualmente la saggezza, la compassione e l'intenzione, per giungere infine ad avere "la stessa mente" di Nichiren. Ma oltre alla preghiera possiamo dedicare altrettanta cura e pazienza all'atteggiamento che abbiamo nei confronti di chi ci circonda. È questo il momento in cui la nostra fede, cioè il nostro atteggiamento spirituale, diviene pratica. Dal punto di vista dei principi di "fede uguale vita quotidiana" e "Buddismo uguale a società", curare questo aspetto non è poi diverso dal curare la nostra fede. Scrive Nichiren ne I tre tipi di tesori: «La chiave di tutti gli insegnamenti di Shakyamuni è il Sutra del Loto e la chiave della pratica del Sutra del Loto è esposta nel capitolo Fukyo. Cosa significa il profondo rispetto del bodhisattva Fukyo per la gente? Il vero significat…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 18 settembre 2017

Immagine
"[...] nel sesto volume di Annotazioni su "Il significato profondo del Sutra del Loto" di Miao-lo: «Quando i tremila regni sono latenti [negli esseri comuni], vengono designati col termine "ignoranza", ma, quando tutti i tremila regni si manifestano, come risultato [della Buddità], vengono designati con il termine "felicità eterna"."

Dal Gosho "L'entità della Legge mistica" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 371-372)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 18 settembre

Immagine
E' importante vivere sempre coerenti con se stessi. Dedicarsi alla felicità degli altri ed al benessere della società, vivendo fino in fondo la propria esistenza: questa decisione è importante.

stampa la pagina

Giorno per giorno - 18 settembre

Immagine
Come possiamo creare il massimo valore nel breve tempo che viviamo? Chi abbraccia la legge mistica conosce la risposta. La nostra fede e la pratica del Buddismo di Nichiren Daishonin ci consentono di stabilire uno stato di eterna felicità. Questo è lo scopo della fede nella Legge mistica, lo scopo della nostra pratica buddista.
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 17 settembre 2017

Immagine
"Un fuoco brucia più alto quando si aggiungono dei ceppi e un forte vento fa gonfiare il kalakula. Il pino vive diecimila anni, perciò i suoi rami si piegano e si contorcono. Il devoto del Sutra del Loto è come il fuoco e il kalakula, mentre le sue persecuzioni sono come i ceppi e il vento. Il devoto del Sutra del Loto è il Tathagata la cui durata della vita è incommensurabile; non c'è da stupirsi che la sua pratica sia ostacolata, proprio come i rami del pino sono piegati o spezzati. D'ora in avanti, ricorda sempre le parole: "Questo sutra è difficile da sostenere"."

Dal Gosho "La difficoltà di mantenere la fede" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 417)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 17 settembre

Immagine
Un filosofo del passato afferma:”Se desideri fare un regalo ai tuoi genitori, ma non hai nulla, offri loro il tuo sorriso, almeno due o tre volte al giorno”. Con allegria e saggezza, mettiamo in pratica questo consiglio nella vita quotidiana.

stampa la pagina

Giorno per giorno - 17 settembre

Immagine
Il Buddismo insegna, attraverso l'esempio di Fukio, il Bodhisattva Mai Sprezzante, a non guardare nessuno dall'alto in basso. Nichiren Daishonin afferma che la "trasmissione definiva" del Buddismo è di rispettare e lodare gli amici e i credenti che si impegnano per Kosen rufu come fossero il Budda stesso.
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 16 settembre 2017

Immagine
"...in Cina vissero due medici chiamati Huang Ti e Pien Ch'üeh e in India i medici Detentore d'Acqua e Jivaka. Essi furono i tesori dei loro tempi e i maestri dei medici delle epoche successive, ma non erano nemmeno lontanamente paragonabili alla persona che chiamiamo Budda, un medico straordinario. Questo Budda rivelò la medicina dell'immortalità: gli attuali cinque caratteri di Myoho-renge-kyo. Egli insegnò che questi cinque caratteri sono la buona medicina per le malattie della gente di Jambudvipa."

Dal Gosho "La buona medicina per tutti i mali" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 833)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 16 settembre

Immagine
Mia madre non diceva mai nulla sui miei risultati scolastici, mentre era severa riguardo al comportamento che avevo nella vita di ogni giorno. Quando ero piccolo mi diceva spesso:”Non disturbare gli altri” e “Non dire mai bugie”. Quando diventai più grande aggiunse:”Se decidi di fare una cosa, portala fino in fondo con senso di responsabilità”.

stampa la pagina

Giorno per giorno - 16 settembre

Immagine
Un'infermiera che si è sempre dedicata ai malati terminali ha osservato. "In definitiva, le persone muoiono come sono vissute." Morire felici è quindi estremamente difficile. E poichè la morte è il rendiconto finale, essa è anche il momento in cui il nostro vero io viene alla luce. Noi coltiviamo la nostra fede per vivere felici e anche per morire felici. Chi ha fede nella Legge mistica non morirà infelice.
stampa la pagina

La fragranza della buddità

Immagine
Una frase dal Gosho
Sentendo il “profumo della Buddità”, tutti i fenomeni dell’universo manifestano la loro natura di Budda, funzionando come divinità protettrici. È questa fragranza il mezzo e il fine di chi recita Nam-myoho-renge-kyo
Buddità. Come vivere sott’acqua con una cannuccia sottile e stretta per respirare, il corpo impedito nei movimenti dalla massa liquida, gli occhi appannati, la mente lenta, intorpidita dalla mancanza di ossigeno. E improvvisamente uscire fuori. Polmoni che incamerano aria, ossigeno al cervello, chiarezza di idee, di sentimenti; testa leggera e movimenti liberi, fluidi, occhi che vedono chiaro e lontano. Lo si conosce così, improvvisamente, quello stato di cui è impossibile dire, di cui si possono solo tentare analogie, metafore, esperimenti linguistici. E immediatamente si ripiomba giù, sott’acqua, con la cannuccia sottile e stretta: ma questa volta è diverso, questa volta si sa cosa cercare, si sa che i polmoni possono respirare liberi, pieni: e allora…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 15 settembre 2017

Immagine
"Prima pensavo che la tua fede fosse superficiale ma ora, per la prima volta, ho percepito la tua profonda dedizione. Se dovesse succederti qualcosa, pensa che i cinque caratteri di Myoho-renge-kyo ti appariranno come la luna che sorge luminosa nella notte scura."

Dal Gosho "I figli Puro Forziere e Puro Occhio" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 932)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 15 settembre

Immagine
Un incoraggiamento caloroso illumina e accende di speranza il nostro cuore. Il carattere cinese “incoraggiare” è composto da due ideogrammi: “diecimila” e “forza”. Un incoraggiamento sincero offre agli altri una forza illimitata.
stampa la pagina

Giorno per giorno - 15 settembre

Immagine
Spero che ognuno di voi realizzi un grande successo nel proprio campo, laddove successo significa non cedere mai, ma arrivare fino in fondo al cammino che si è scelto. A questo scopo è importante comprendere che il posto di lavoro è il luogo in cui formate il vostra carattere e crescete come esseri umani. Per estensione, quindi, è il luogo in cui approfondire e mettere in pratica la vostra fede. Quando guardate le cose da questo punto di vista tutte le vostre lamentele spariscono. Nessuno è èiù patetico di chi sta sempre a lamentarsi.
stampa la pagina

Il poker vincente

Immagine
Qual è la differenza fra un Budda e un comune mortale? A questa domanda Nichiren Daishonin risponde: «Raggiungere la Buddità vuol dire comprendere che non c’è differenza fra la nostra vita e la vita del Budda». Il Daishonin ha iscritto il Gohonzon per permettere a tutte le persone di raggiungere la Buddità. Il Gohonzon è l’oggetto fisico che materializza l’essenza purissima della vita illuminata dell’universo. Chi pratica il Buddismo è legato al Gohonzon, il vero Oggetto di culto per raggiungere l’Illuminazione, attraverso i quattro poteri: il potere del Budda, il potere della Legge, il potere della fede, il potere della pratica. I primi due sono inerenti al Gohonzon e sono assoluti, mentre il potere della fede e il potere della pratica dipendono dalla fede di ognuno e, perciò, sono relativi. Fin qui, la teoria. A cosa serve capire i quattro poteri e come si possono applicare nella vita personale? Sono state utilizzate delle metafore per spiegare i quattro poteri. Ad esempio, si è det…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 14 settembre 2017

Immagine
"Per tutti coloro che credevano nel Sutra del Loto ma non riuscivano a credere del tutto, il quinto volume espose il cuore dell’intero sutra, la dottrina del conseguimento della Buddità nella propria forma presente. Era come se un oggetto nero fosse diventato bianco, come se la lacca nera fosse diventata simile a neve, come se una cosa sporca fosse diventata pulita e pura o il gioiello che esaudisce i desideri fosse stato gettato nell’acqua torbida [per renderla limpida]. Vi si narra di come la fanciulla drago divenne Budda nella sua forma di serpente. E a quel punto nessuno poteva più dubitare che tutti gli uomini potessero conseguire la Buddità. Per questo affermo che l’illuminazione delle donne viene esposta come modello."

Dal Gosho "Il sutra della vera riconoscenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 827)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 14 settembre

Immagine
Ci sono cose che possiamo apprendere solo sperimentandole sulla nostra pelle, sentendole profondamente con la nostra vita. Se si tratta di semplice conoscenza è sufficiente studiare da soli o leggere libri. Ma la cosa più importante per l'essere umano è la forza vitale, e questa si alimenta solo tramite l'esperienza e l'interazione con le altre persone.
stampa la pagina

Giorno per giorno - 14 settembre

Immagine
La vera ricchezza in quanto esseri umani non deriva dall’apparenza esteriore o dallo status sociale, ma dalla grandezza del proprio spirito. Tutto dipende dalla fede e dalla convinzione. La sostanza delle azioni e il cuore di un individuo sono ciò che più conta.
stampa la pagina

Ma prima si diceva così

Immagine
Intervista a Tamotsu Nakajima
Dopo gli approfondimenti e le riflessioni su quanto scrive Ikeda nel Mondo del Gosho, e dopo successivi confronti in redazione, è scaturita l'esigenza di precisare il significato di alcuni principi buddisti, di cui si parlava molto in passato, che ci sembrava suggerissero l'idea di una eliminazione del karma piuttosto che di una sua trasformazione. Per chiarirci le idee abbiamo posto alcune domande a Tamotsu Nakajima. Ecco un breve resoconto del nostro incontro.
Nel Mondo del Gosho il presidente Ikeda parla di trasformare il karma piuttosto che di estinguerlo, eliminarlo. Ci sono però due principi che tornano alla mente e sembrano indicare un'altra possibilità. Il primo è il concetto di sange, o pentimento, nel brano che dice: «Se desideri esprimere il tuo pentimento [fare sange] siedi eretto e medita sulla vera entità della vita. Allora tutte le tue colpe svaniranno come rugiada o brina alla luce del sole della saggezza eterna». In questo ca…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 13 settembre 2017

Immagine
"Il Sutra del Loto è il re dei sutra, autentico e corretto sia nella lettera sia nella teoria. I suoi caratteri sono il vero aspetto di tutti i fenomeni e questo vero aspetto è la Legge mistica (myoho). È chiamata Legge mistica perché rivela la relazione di mutua inclusione tra un singolo istante di vita e tutti i fenomeni. È questa la ragione per cui questo sutra è la saggezza di tutti i Budda."

Dal Gosho "Il conseguimento della Buddità in questa esistenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 3)
stampa la pagina

Mappa della felicità del 13 settembre

Immagine
Una donna che mantiene sempre vivo il desiderio di imparare riuscirà ad aprire davanti a sé un mondo di felicità e troverà il sentiero corretto della vita.

stampa la pagina

Giorno per giorno - 13 settembre

Immagine
Le funzioni del “demone” e del “Budda” esistono entrambe nella nostra vita. In definitiva la vera battaglia è con noi stessi. Nella pratica buddista, nella nostra partecipazione alla società come negli eventi storici, politici o economici, tutto può essere riassunto in una lotta tra le forze positive e quelle negative.
stampa la pagina