Fede e vita quotidiana

In queste pagine offriamo alcuni spunti per lo zadankai da utilizzare in modo creativo per stimolare il desiderio di sperimentare la pratica buddista e lo scambio di esperienze tra i partecipanti alla riunione. 

Cosa si legge nel Gosho:
Fai sgorgare il potere della fede così che tutti gli abitanti di Kamakura, umili e potenti, e tutta la gente del Giappone, parlino di te come di «Shijo Kingo, Shijo Kingo della scuola del Loto»
da Le illusioni e i desideri sono illuminazione (RSND, 1, 283)

Daisaku Ikeda commenta:
Guadagnarsi la fiducia degli altri sul posto di lavoro e nella comunità in cui si vive è la vera espressione dei princìpi buddisti: "fede uguale a vita quotidiana" e "il Buddismo si manifesta nella società". È importante comportarsi sempre con umanità e integrità, agendo con la massima sincerità e saggezza sulla base della fede nella Legge mistica.
In questo periodo nel mondo stanno accadendo cambiamenti sconvolgenti. Facciamo sgorgare "il potere della fede" e diamo una luminosa prova di vittoria sul palcoscenico della nostra missione. Ottenere risultati che dimostrano la grandezza del Buddismo di Nichiren è fonte di speranza e di ispirazione e alimenta il progresso del nostro movimento.

Cosa si legge nel Gosho:
Se il cielo è sereno, la terra è illuminata. Similmente, se si conosce il Sutra del Loto si può comprendere il significato degli affari di questo mondo.
da L'oggetto di culto per l'osservazione della mente (RSND, 1, 336)

Daisaku Ikeda commenta:
La Legge mistica è paragonabile al sole. Essa emana la luce della saggezza fondamentale, capace di illuminare la "terra" della società in cui viviamo. Tracciamo nuove vie grazie alla capacità di discernere con saggezza l'essenza degli affari di questo mondo, in base al principio buddista del rispetto per la dignità della vita.
Voi, che state combattendo con coraggio in mezzo alla dura realtà della vita quotidiana, non fatevi sconfiggere! Niente è più forte della recitazione di Nam-myoho-renge-kyo! Abbiate coraggio e dimostrate la prova concreta della vostra vittoria nella società.

• • •

La migliore strategia
D. Ikeda, NR, 403, 3

Non esistono problemi o difficoltà nel regno dell'umano che noi, in quanto esseri umani, non possiamo superare. Tutti abbiamo dentro di noi il potere per sopportarli e risolverli. Ma in che modo usiamo e manifestiamo questo potere nelle nostre vite? È una domanda che ha impegnato le menti di molti grandi pensatori nel corso del tempo. Non esiste al mondo potere, ricchezza o celebrità che possa garantire una felicità duratura. Le cose possono andare bene oggi, ma non sappiamo che cosa accadrà nel futuro. Simili ricchezze esterne non ci aiutano a superare le sofferenze fondamentali di nascita, invecchiamento, malattia e morte. Ma coloro che abbracciano la fede nella Legge mistica, anche se la loro vita è ordinaria e anonima, sono senza paura.
Josei Toda incoraggiava calorosamente i membri che stavano affrontando vari problemi nella vita, che fossero di lavoro, economici, di malattia o di relazioni familiari. Diceva: «Nichiren Daishonin ha superato qualunque ostacolo. Questa è la prova concreta del potere della fede. Avete il Gohonzon. Avete la strategia della fede. Vivete come campioni spirituali. Troverete sicuramente una soluzione magnifica, al di là della vostra immaginazione. La fede che non viene sconfitta da alcuna avversità ci rende capaci di costruire una cittadella di felicità eterna».
Il potere benefico della Legge mistica è veramente incommensurabile.
Fra i nostri membri ci sono alcuni che, a causa di impegni di lavoro o di altro genere non possono frequentare le riunioni o partecipare alle attività della Gakkai, e trovano molto difficile partecipare anche solo alle riunioni di discussione. I benefici brillano nello spirito di coloro che praticano insieme alla Soka Gakkai, un regno unico e prezioso di fede dove i membri, uniti, si dedicano con energia e compassione alla diffusione della Legge mistica per la felicità e la prosperità di tutto il genere umano.
Il Daishonin inoltre scrive chiaramente: «Il Gohonzon si trova solo nei due caratteri che significano fede» (RSND, 1, 739). Tutto si basa sulla fede. E particolarmente essenziale è la fede per realizzare kosen-rufu.

• • •

Una prova di vittoria nella società
D. Ikeda, NR, 497, 4

Sia nella vita che nella società ci troviamo di fronte a uno scontro tra luce e oscurità. Più cupa è l'epoca, più brillerà la luce di speranza che dobbiamo irradiare dalla nostra vita, entità della Legge mistica. Il Daimoku ci dà la forza per farlo. [...]
Il primo presidente e fondatore della Soka Gakkai Tsunesaburo Makiguchi fece tesoro delle seguenti parole del Daishonin: «Se il cielo è sereno, la terra è illuminata. Similmente, se si conosce il Sutra del Loto si può comprendere il significato degli affari di questo mondo» (L'oggetto di culto per l'osservazione della mente, RSND, 1, 336). Riferendosi a questo passaggio, un giorno Makiguchi incoraggiò alcuni membri della regione del Kyushu dicendo loro: «Nell'attimo in cui il sole sorge, la terra diventa improvvisamente luminosa. Allo stesso modo, attraverso il potere della fede e della pratica buddista, possiamo migliorare ogni aspetto della vita. L'importante è illuminare il cielo». Se risplendiamo come il sole, non esiste oscurità da temere. Noi possiamo illuminare e dissipare qualsiasi problema o preoccupazione.
Desidero incoraggiare con calore tutti voi, che seguite il Buddismo del sole di Nichiren Daishonin, a superare anche le situazioni più critiche sviluppando una forte determinazione basata su una fede coraggiosa. [...]
Incontrare continuamente difficoltà non significa avere una fede debole. Tutte le avversità e le sofferenze si manifestano per permetterci di fare emergere "il cuore del re leone" e costruire una fede forte e indistruttibile.
Il mio maestro e secondo presidente della Soka Gakkai Josei Toda incoraggiò calorosamente un membro che aveva dei problemi sul lavoro: «Perdere il lavoro, o avere sofferenze legate alla sfera professionale, è estremamente doloroso e logorante. Ma quando questi problemi si manifestano, li devi considerare come delle occasioni per vincere attraverso la fede buddista. La tua vera battaglia comincia adesso. Potrai sicuramente ottenere risultati inaspettati che riconoscerai come autentici benefici della fede». È proprio nei momenti più critici che dobbiamo affrontare ogni difficoltà senza paura, esitazione e senza lamentarsi, rafforzando ed espandendo il nostro stato vitale con gioia e con una grande forza vitale.

• • •

La fede si manifesta nella vita quotidiana
Cfr. NR, 487, 8 e NR, 393, 10

Il Buddismo insegna che la fede si manifesta nel modo di vivere e che non può esistere una pratica buddista separata dal mondo reale, anzi, la validità degli insegnamenti del Budda si dimostra proprio attraverso la prova concreta, nella vita di ogni giorno. Il nostro comportamento quotidiano, nella società, in famiglia, nel luogo di lavoro, è la cosa più importante e non è in alcun modo diverso o separato dalla "realtà fondamentale". Come scrive Nichiren Daishonin: «Così come stai vivendo, tu pratichi il Sutra del Loto ventiquattro ore al giorno. Splendido! Considera il servizio al tuo signore come la pratica del Sutra del Loto. Questo è il significato di "nessuna cosa che riguardi la vita o il lavoro contrasta in alcun modo con la vera realtà"» (Risposta a un credente, RSND, 1, 804).
La fede non si esprime nelle formalità, ma nel modo in cui vive e agisce una persona. Ciò che conta è quanta cura e attenzione dedichiamo a ogni aspetto della nostra esistenza e quanto ci sforziamo di migliorare noi stessi. Vivere è tutt'altro che semplice e ci si trova ad affrontare problemi e sofferenze di ogni tipo; certo non possiamo sfuggire, ma possiamo utilizzarle come occasioni per aprire il nostro cuore e far scaturire una gioia più profonda: gioia di lavorare, gioia di studiare, di migliorare sempre. Poiché ogni aspetto della nostra vita ha un valore inestimabile, dovremmo apprezzare tutto ciò che abbiamo, sentire rispetto e gratitudine per ogni cosa. È necessario approfondire questo punto, riflettere bene e scavare dentro di noi, recitando Daimoku, per comprendere cosa significhi essere buddisti, e come comportarsi.
Stiamo vivendo un periodo buio a livello mondiale, c'è tanta ansia riguardo al futuro, ma con una fede salda e con un Daimoku combattivo possiamo trasformare qualunque situazione in opportunità per crescere. Josei Toda diceva: «Come sono felice quando le persone mi dicono: "Sensei, guardi come sono migliorate le mie condizioni!". Quando invece mi parlano delle sofferenze che incontrano nella vita, mi sento come se mi strappassero il cuore. Quando ho sentito di una persona che ha trascurato il lavoro pur di partecipare allo zadankai, ho provato un dolore lancinante. Anche il lavoro è il Sutra del Loto. La nostra è una pratica per migliorare la vita quotidiana, ma ci sono persone che si comportano al contrario. È importante non commettere questo errore e porre la fede al centro della nostra vita».
Proprio nei momenti cruciali, più difficili, è essenziale recitare Nam-myoho-renge-kyo con coraggio e convinzione per far emergere una saggezza ancora più profonda e una grande fiducia nel Gohonzon. In questo modo, qualsiasi problema e ostacolo potrà diventare un'occasione per progredire nella nostra rivoluzione umana.
[...]
Quando parliamo di Buddismo agli altri, ciò che li spinge a praticare non sono i nostri discorsi o le spiegazioni teoriche, bensì il nostro modo di vivere e il cambiamento reale delle nostre vite.Vivere ogni giorno come insegna il Daishonin non è facile, proprio perché richiede un continuo impegno a migliorare se stessi, partendo dalla propria rivoluzione umana. Per questo Nichiren ci ha lasciato il Gosho, la base da cui partire e a cui ritornare sempre, con umiltà e con profondo spirito di ricerca, desiderando di vivere concretamente ogni singola frase nella nostra quotidianità.
Ogni giorno di vita è un allenamento per approfondire la nostra fede, bisogna semplicemente partire da ciò che abbiamo. "Fede uguale vita quotidiana" significa non essere mai sconfitti, qualunque cosa accada.

• • •

Stabilire obiettivi chiari ogni giorno
D. Ikeda, La nuova rivoluzione umana, vol. 1, cap. V "Pionieri"

È importante stabilire ogni giorno obiettivi chiari e concreti e quindi, sfidando i propri limiti, pregare per realizzarli uno dopo l'altro. Questa sincera determinazione fa emergere la saggezza e la creatività che porteranno al successo. In breve, la vittoria nella vita si consegue con la determinazione e la preghiera, con lo sforzo e la creatività. È fuorviante sognare di arricchirsi velocemente sperando in un colpo di fortuna eccezionale o in un facile sistema per far soldi. Questa non è fede, è pura fantasia. Il lavoro ci consente di vivere e, fintanto che non riusciamo a vincere su questo aspetto della nostra esistenza, non potremo dimostrare il principio secondo cui la fede si manifesta nella vita quotidiana. Più grande è la difficoltà, più importante diventa stabilire che quello è un momento decisivo della vostra vita e continuare a sfidarsi. Proprio in questi frangenti si manifesta il benefico potere del Gohonzon, poiché le avversità non sono altro che un'opportunità per dimostrare la grandezza del Buddismo.

NR n° 577 - 15 marzo 2016
stampa la pagina

Commenti

Posta un commento

E' possibile inserire il tuo vero nome o un nickname scegliendo "Nome/URL"