Il Sutra del Loto #88

Il Budda diffonde liberamente la legge tra le persone

Questo brano spiega che il Budda possiede la “concentrazione”, l’“emancipazione” e la “capacità di meditare”, per giungere a uno stato vitale senza limiti e che si è illuminato alla grande Legge, alla quale nessuno era mai giunto prima. Grazie a ciò, Shakyamuni poteva diffondere la Legge tra la gente in completa libertà.
Un Budda non passa il suo tempo semplicemente seduto in meditazione ma al contrario pensa ed agisce in modo da aiutare le persone a risolvere i loro problemi. In questo senso, voi che recitate per superare le difficoltà che incontrate lungo il cammino di kosen-rufu siete tutti degni di lode.
Ogni giorno affrontate ciò che ostacola la felicità dei vostri amici, pensate al progresso di kosen-rufu e alla crescita di persone capaci. Questo fa di voi dei bodhisattva, le cui azioni sono paragonabili a quelle del Budda. Come accennavo nella mia ultima lezione, in questo brano la saggezza e il potere del Budda sono attributi del Gohonzon; e noi che lo abbracciamo possiamo sviluppare il suo stesso stato vitale, poiché la “concentrazione”, l’ “emancipazione” e la “capacità di meditare” sono comprese nella nostra pratica di Gongyo e Daimoku.
In altre parole, finché ci sforziamo al massimo e sinceramente per kosen- rufu, risolvendo i nostri problemi da- vanti al Gohonzon, questi attributi emergeranno dalla profondità della nostra vita. Se leggiamo questo brano con la vita ci apparirà chiaro che lo stato vitale illuminato del Budda e la saggezza “mai ottenuta prima” altro non indicano che la nostra grande fiducia nel Gohonzon.
stampa la pagina

Commenti