Il Sutra del Loto #69

Una vita di continuo miglioramento

Non dimentichiamo che il grande sviluppo della Soka Gakkai è dovuto proprio al fatto che ci siamo sforzati nella fede con coraggio e vigore, impegnandoci fino in fondo. Quando un giornalista straniero mi chiese il perché del grande sviluppo della nostra organizzazione, risposi: «Merito della nostra sincera dedizione». Oggigiorno l’ enorme progresso di kosen-rufu è avvenuto perché abbiamo agito con grande sincerità e cuore per il bene dei nostri amici, della società e della pace.
A un giovane che gli chiedeva come si impara a discernere il bene dal male, il primo presidente Makiguchi rispose: «Se avrai la tenacia e il coraggio di praticare la più grande religione del mondo, arriverai a capire». Una volta disse anche: «Devi sforzarti valorosamente e senza sosta, prendendo sempre l’iniziativa. Anch’io, che ormai sono vecchio, pratico in questo modo». La sorgente dello spirito della Soka Gakkai risiede nello “sforzarsi valorosamente e senza sosta”, perché sforzandoci con coraggio tramite la fede, dalla nostra emerge la saggezza, e trabocchiamo di gioia e speranza.
Chi pone costantemente le cause per la propria crescita personale con coraggio e vigore, diventa un eterno vincitore, e così quelli che lottano con grande apertura mentale e impegno, con lo spirito del re leone.
La frase “il suo nome è universalmente noto”, significa che il nome di chi si sforza nella pratica con coraggio e vigore diventerà celebre ovunque, grazie alla sua pratica buddista che arriva al cuore di tutti i Budda.
Il Daishonin scrive a una credente il cui marito è gravemente malato: «Qualunque cosa gli accada nel viaggio da questa vita alla prossima, egli deve dichiarare di essere discepolo di Nichiren... Il mio nome ha raggiunto le pure terre delle dieci direzioni e il cielo e la terra certamente lo conoscono. Se egli dichiara di essere discepolo di Nichiren, nessun demone malvagio potrà sostenere di ignorare questo nome» (Major Writings, vol. 5, pagg. 281-282).
Il presidente Toda ci diceva spesso che arrivati al Picco dell’ Aquila, avremmo dovuto dichiararci orgogliosamente “discepoli di Josei Toda, guida di kosen-rufu”. Il nome di coloro che si dedicano a kosen-rufu, è conosciuto da tutti i Budda e bodhisattva delle dieci direzioni, fino a Bonten, Taishaku e tutti gli dèi buddisti, perché la loro fama si estende a tutto l’universo. Diffondere l’insegnamento corretto del Buddismo nell’Ultimo giorno della Legge è l’impresa più difficile che esista, spiega il sutra, perciò la grande conquista di coloro che stanno propagando il Sutra del Loto non può non essere conosciuta nei mondi delle dieci direzioni. Tutti i Budda, bodhisattva e dèi buddisti delle tre esistenze e delle dieci direzioni proteggeranno sicuramente gli uomini e le donne che diffondono con coraggio la Legge mistica.
Nell’ undicesimo capitolo del Sutra del Loto, Hoto (Torre Preziosa), Shakyamuni afferma: «Questo sutra è difficile da sostenere; se una persona potrà farlo anche solo per poco tempo (dopo la mia entrata nel nirvana), me ne rallegrerò sicuramente così come gli altri Budda. Una persona in grado di fare questo susciterà l’ ammirazione dei Budda».
E Nichiren Daishonin dice: «Ma adesso devi farti una reputazione come devoto del Sutra del Loto e dedicarti ad esso» (Gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 233) e «Fai sgorgare il potere della fede così che tutti gli abitanti di Kamakura, umili e potenti, e tutta la gente del Giappone, lodino Shijo Kingo come “Shijo Kingo della setta Hokke”» (Gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 147).
L’intenzione del Daishonin è quella di far diventare ogni persona una “celebrità” della Legge mistica nel suo ambiente e nella società e sforzandoci così nella fede, sicura- mente ci riusciremo.
Farsi un nome di dedizione al Sutra del Loto è l’onore più grande. I nomi di coloro che lottano per kosen-rufu insieme al Budda originale, Nichiren Daishonin, fioriscono di eterna fragranza e sono sicuramente conosciuti da tutti i Budda delle dieci direzioni.
Il movimento della Soka Gakkai e i suoi ideali si sono sviluppati nel mondo facendo sì che voci da ogni dove esaltassero il valore del Buddismo. E confermando così le parole “il suo nome è universalmente noto”.
Questa propagazione che ha portato la Legge mistica in centoquindici paesi non ha sicuramente precedenti nella storia del Buddismo e siete stati voi, milioni di amici emersi dalla terra, a compiere questa sacra impresa. Nessuno mai si è dedicato così alla propagazione del Buddismo e della Legge in tutto il mondo. I vostri nomi insieme a quello della SGI rimarranno nella storia dell’ umanità, ed echeggieranno in tutto l’ universo, arrivando all’orecchio dei Budda delle dieci direzioni.
stampa la pagina

Commenti