Il Sutra del Loto #50

Spiegazione dei capitoli Hoben e Juryo

Discepoli di Shakyamuni attendevano l'insegnamento supremo

Mentre Shakyamuni era assorto in meditazione nel capitolo introduttivo del Sutra del Loto, lo spirito di ricerca della Via da parte dei suoi discepoli – tra i quali Shariputra e altri seguaci dei due veicoli – è giunto sicuramente al culmine.
Essi si saranno chiesti: «Chissà che insegnamento esporrà l’ Onorato dal mondo?» ... «Non voglio perderne una sola parola». «Inciderò il suo insegnamento nel mio cuore». Cercando di frenare l’ entusiasmo, si apprestarono tutti ad ascoltarlo, e concentratissimi, fissarono lo sguardo sul maestro. Il tempo era ora maturo. Finalmente Shakyamuni ruppe il suo lungo silenzio ed iniziò ad esporre il Sutra del Loto, l’insegnamento fondamentale che consente a tutti gli esseri viventi di raggiungere la Buddità. Questo è il significato di “allora”, parola che intro- duce il capitolo Hoben: il momento in cui il Budda si alza per guidare le persone verso l’Illuminazione e in cui i discepoli hanno stabilito un risoluto e unanime spirito di ricerca verso i suoi insegnamenti. Sta ad indicare che i cuori dei discepoli battevano all’unisono con quello del loro maestro. Questa scena nel Sutra del Loto rappresenta il preludio del meraviglioso spettacolo in cui maestro e discepolo dedicano se stessi alla felicità del genere umano.
Il Budda è colui che in assoluto “percepisce il tempo”. Il Budda attende il tempo opportuno, discerne le caratteristiche del tempo, crea il tempo ed espone la Legge adatta al tempo. Tale è la saggezza del Budda e la sua compassione.
«Perché le persone soffrono?» «A cosa aspirano?» «Qual è l’ insegnamento che le rende felici? E quando dovrebbe essere esposto?» Il Budda valuta costantemente questi fattori ed espone liberamente la Legge in accordo con i tempi.
In questo senso “conoscere il tempo” significa anche comprendere il cuore delle persone. Il Budda è maestro nel capire il cuore altrui, è una “guida dello spirito” e un profondo conoscitore della natura umana.
Dal punto di vista del Budda, “allora” indica il momento in cui il Budda dà inizio alla lotta per permettere a tutti di ottenere l’Illuminazione; per i discepoli è il momento in cui riescono veramente ad afferrare lo spirito del Budda.
Riguardo all’importanza del tempo, Nichiren Daishonin afferma: «Colui che desidera studiare gli insegnamenti del Buddismo, deve innanzi tutto imparare a comprendere il tempo» (Major Writings, vol. 3, pag. 79). Intende che il Buddismo deve essere esposto in base all’epoca e allo stesso modo l’ insegnamento deve essere in accordo con il tempo.
Nel proclamare questo periodo dell’Ultimo giorno della Legge, quale tempo in cui la grande e pura Legge di Nam-myoho-renge-kyo dovrà essere diffusa, il Daishonin iniziò la lotta per propagare la mistica Legge e permettere a tutte le persone dell’Ultimo giorno di ottenere l’Illuminazione.
stampa la pagina

Commenti