Frase dal Gosho - 18 aprile

"Poiche' [nascita e morte] sono manifestazioni eterne della vita che continua nelle tre esistenze, non c'e` nulla di cui rammaricarsi o di cui temere. Persino le otto fasi dell'esistenza del Budda sono soggette alla legge di nascita e morte. I devoti del sutra del Loto sono illuminati a tutto cio`, questo e` sokushin jobutsu"

Da "Inferno e Buddita`" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 199)
stampa la pagina

Commenti

  1. E' la cultura occidentale che non riesce a ad andare oltre nella concezione della morte, per cui persiste quella feroce sofferenza dell'attaccamento invece che affidarsi al continuum... Visioni troppo dense della realtà, troppo materialismo, che impedisce di fluire verso cicli di nascite e rinascite fino al raggiungimento dell'illuminazione.

    RispondiElimina

Posta un commento