Mappa della felicità - 27 luglio

C'è una sottile differenza fra “avere una missione “ e “risvegliarsi alla propria missione”. Sarebbe davvero un peccato sprecare la propria vita senza diventare consapevoli della propria missione. Questa consapevolezza farà sgorgare una forza vitale illimitata.
stampa la pagina

Commenti

  1. Quando crediamo che le cose sia permanenti ci neghiamo la possibilità di imparare dal cambiamento.

    RispondiElimina

Posta un commento