Io per primo

di T. Nakajima

Un Budda si preoccupa della propria e dell'altrui felicità, e considera il momento presente come un'occasione per decidere "IO per primo porto avanti kosen-rufu e realizzo la mia vita!". Non aspetta che qualcun altro lo faccia, prende l'iniziativa e si impegna in prima persona per aiutare gli altri e per creare un ambiente pacifico e armonioso. Si sforza inoltre di dar valore ad ogni istante della vita, cercando di agire sempre per realizzare ciò che ha deciso. [...]

Il problema non è cosa fanno gli altri, ma cosa faccio "IO PER PRIMO" per mantenere sempre la decisione di vincere, qualunque cosa accada.

Prima di tutto bisogna recitare Daimoku con tutto il cuore e continuare a far conoscere la pratica ai nostri amici, proprio come dice Sensei: "La primavera è arrivata! Risvegliamoci anche noi dedicandoci a dialoghi coraggiosi".

da il Nuovo Rinascimento n° 443, p. 13
stampa la pagina

Commenti