Sansho Shima

In giapponese sansho shima (san=tre; sho=ostacoli; shi=quattro; ma=demoni), sono le influenze negative della vita e in particolare gli attacchi al progredire della fede e della pratica. Il Daishonin scrive: "In quel momento i tre ostacoli e i quattro demoni invariabilmente appariranno: il saggio si rallegrerà, mentre lo stolto indietreggerà " (RSND, 1, 567)

I TRE OSTACOLI
Si manifestano nell'ambiente come effetto delle cause da noi poste nel passato, si potrebbe dire che emergano dai "punti deboli" delle persone.
1) Ostacolo delle illusioni e dei desideri (bonno-sho), deriva dai tre veleni di Avidità, Collera e Stupidità.
2) Ostacolo del karma (go-sho), che si manifesta in conseguenza all'aver commesso offese o azioni malvagie. Quando ad esempio famigliari o amici avversano la nostra pratica si parla di questo tipo di ostacolo.
3) Ostacolo della retribuzione (ho-sho), emerge dalle retribuzioni derivanti dal karma. Per esempio, in quale nazione, società o famiglia si nasce dipende dalla retribuzione karmica. Anche gli ostacoli da parte di genitori e del sovrano rientrano in questa categoria.

I QUATTRO DEMONI
Designano le funzioni distruttive che fanno parte della vita in genere, che emergono in particolare quando ricerchiamo l'illuminazione. Cercano di ostacolare la pratica buddista privando della fede, della forza vitale e anche della vita. Lavorando come spinta verso il male e l'infelicità.
1) Demone dovuto ai cinque aggregati (forma, percezione, concezione, volizione e coscienza) che riguarda le funzioni fisiche e mentali (on ma). Porta disarmonia nella persona, privandola della forza vitale e indebolendo la sua fede. Corrisponde all'insorgere di malattie fisiche e mentali.
2) Demone dovuto alle illusioni e ai desideri che derivano dai tre veleni di Avidità, Collera, Stupidità (bonno ma).
3) Demone della morte (shi ma). Si riferisce alla propria morte prematura che impedisce la pratica, oppure alla morte prematura di un altro praticante, che insinua dubbi indebolendo la fede.
4) Re demone del sesto cielo (tenji ma). E' l'oscurità fondamentale per eccellenza. Manipola le persone controllando la loro vita, cerca di attaccarle in tutti i modi facendole soffrire, privandole della fede e allontanandole dalla pratica.

(Cfr. La saggezza del Sutra del Loto, vol 1, p.488; BS, 133, 32, 51).
stampa la pagina

Commenti