Giorno per giorno - 26 aprile

Ciò che più conta è vincere alla fine; le vittorie e le sconfitte lungo il cammino sono di secondaria importanza. E’ la vittoria finale nella vita che importa e questa è la ragione per cui pratichiamo il Buddismo. Per quanto potente e famosa possa essere una persona, dice Nichiren Daishonin, da un punto di vista buddista ciò non è altro che un sogno, un piacere illusorio; la vera felicità può essere raggiunta manifestando lo stato di Buddità nella nostra vita.
stampa la pagina

Commenti