Stare vicino

Siamo entrati in un'epoca in cui il Buddismo del sole di Nichiren Daishonin sta iniziando a risplendere più intensamente come religione mondiale, illuminando tutta l'umanità. A dimostrazione di ciò la SGI, un gruppo di Bodhisattva della Terra, è una presenza sempre più radiosa in tutto il globo. Sicuramente il Daishonin ci ricoprirebbe di immense lodi e il primo e il secondo presidente della Soka Gakkai, Tsunesaburo Makiguchi e Josei Toda, ne sarebbero immensamente felici. Siate assolutamente certi che condividerete eternamente, non solo voi ma anche i vostri familiari e i vostri cari, i benefici e la fortuna che derivano dagli forzi per promuovere il magnifico movimento di kosen-rufumondiale. Il Sutra del Loto afferma: «Se dopo la mia morte uno fra questi uomini o donne devoti sarà in grado di trasmettere segretamente il Sutra del Loto a una sola persona, anche solo una frase, allora sappi che egli o ella è l'inviato del Tathagata. È stato inviato dal Tathagata a proseguire la sua opera» (SDL, 10, 232).
Stare vicino agli amici, ascoltarne i problemi, parlar loro della Legge mistica, recitare Daimoku insieme, aiutarli a vincere sulle difficoltà e gioire insieme: queste azioni apparentemente piccole e di poco conto sono in realtà la nobile opera del Budda e perciò la cosa migliore e più sicura che possiamo fare per la felicità degli altri. Come membri della SGI ci impegniamo in queste azioni «giorno dopo giorno e mese dopo mese, senza che la nostra determinazione cali anche solo un po'» (cfr. RSND, 1, 885) basandoci sullo spirito di dare valore e di rispettare ogni persona, l'ideale dell'umanesimo buddista. Facciamo questo perché nella nostra vita pulsano vibranti la saggezza, la compassione e il potere del Budda. Il Daishonin scrive: «Per valutare le dottrine buddiste, io, Nichiren, credo che i metodi migliori siano la ragione e la prova documentaria. Ma ancora migliore di queste è la prova concreta»

di Daisaku Ikeda (RSND, 1, 532). (N R n° 582 Giu-2016)
stampa la pagina

Commenti