Ce la posso fare

«Smettila di pensare che non ce la puoi fare»: sembrava uno slogan politico in rima, invece era l'argomento di riunione del mio settore. La parola chiave della frase è "pensare". Se riflettiamo ci rendiamo conto che il nostro agire inizia dai pensieri. Nichiren Daishonin, consapevole di questo, cita nel Gosho il concetto espresso nel Sutra Ro­ku­ha­ra­mi­tsu: «diventare padroni della nostra mente e non lasciare che la mente sia la nostra padrona» (SND, 5, 4). A volte sembra che la mente vada per conto suo portandoci lontano dai nostri sogni e dai nostri desideri. Anche la mente e le sue dinamiche sono manifestazioni del karma accumulato, che a sua volta ne continua a generare. Le azioni che generano il karma possono essere mentali, verbali o fisiche. Praticare il Buddismo significa trasformare il karma e ciò riguarda anche la trasformazione del pensiero. Chi segue questo insegnamento da un po' di tempo ha sperimentato che innalzando il proprio stato vitale cambiano anche i contenuti del pensiero. È come imparare a osservare la propria vita a 360°. Quando le stesse situazioni tendono a ripresentarsi, magari dopo anni, o con protagonisti diversi, ma le dinamiche restano le stesse, significa che sta emergendo il karma accumulato nel passato, come cita Nichiren nell'Apertura degli occhi: «Se vuoi conoscere le cause del passato, guarda gli effetti del presente; se vuoi conoscere gli effetti del futuro, guarda le cause del presente» (SND, 1, 192). Ed è proprio l'azione che compiamo in quel momento a determinare il futuro. A partire dal pensiero con cui reagiamo a un evento. Quando pensiamo "non ce la farò mai" avvengono due azioni contemporanee: da una parte questo pensiero rappresenta il risultato, l'effetto del karma passato e dall'altra stiamo creando cause che influenzano l'esito del nostro futuro. 

(N R n° 375 Giu-2007)
stampa la pagina

Commenti

  1. Cose grosse! Il pensiero decisionale dimostra quanta importanza ha sulle nostre scelte dinanzi agli ostacoli e problemi

    RispondiElimina

Posta un commento