Luce di felicità

di Daisaku Ikeda

«La vera lotta è quella che si trova davanti a noi. Sono intenzionato a incoraggiare quei grandi pionieri con tutto il cuore, in modo che non si indietreggi di un solo passo nella lotta per la realizzazione di kosen-rufu. «Se ci fermiamo o smettiamo di impegnarci, tutti gli sforzi fatti finora saranno stati vani. Come scrive il Daishonin: «Se ti fermi a metà strada non potrai mai far scaturire il fuoco dalla pietra focaia» (Le illusioni e i desideri sono Illuminazione, RSND, 1, 283). «Non possiamo adempiere al grande voto di conseguire la Buddità in questa esistenza se rinunciamo a metà strada. Tutto quello che abbiamo conquistato finora con tanta fatica svanirà come la spuma sulle onde del mare. Niente potrebbe paragonarsi a una sfortuna così grande o una perdita così immane. Questo è ciò che vorrei ricordare a ogni persona, per il bene del futuro. «Come insegna Nichiren: "La vita è limitata, non dobbiamo lesinarla. Ciò a cui dobbiamo principalmente aspirare è la terra del Budda" (Aspirare alla terra del Budda, RSND, 1, 187). «I nobili maestri e i nobili discepoli Soka devono continuare a lottare con tutte le loro forze fino all'ultimo istante di vita. Come sapete, questo è ciò che hanno fatto sia Makiguchi che Toda. «Ed è ciò che farò anche io. Coloro che continuano ad avanzare, qualunque cosa accada, saranno veramente felici. Sono vincitori nella vita. Sono Budda e Bodhisattva della Terra.

Estratto da: LA NUOVA RIVOLUZIONE UMANA: Volume 25, capitolo 1
stampa la pagina

Commenti