Vincitore è chi mantiene la decisione

di Daisaku Ikeda

Il Bodhisattva Mai Sprezzante che appare nel Sutra del Loto viene descritto come «un praticante allo stadio iniziale di gioia» (L'insegnamento, la pratica e la prova, RSND, 1, 420). Lo "stadio iniziale di gioia" è il primo stadio della pratica buddista, quando si accettano gli insegnamenti del Budda, maestro nella fede, e gioiosamente ci si dedica alla pratica.
Abbracciando l'insegnamento del Budda secondo cui l'intero genere umano può conseguire l'Illuminazione, il Bodhisattva Mai Sprezzante mostrava un profondo rispetto nei confronti della Buddità di ogni individuo che incontrava continuando a dialogare con ciascuno. Nonostante le persecuzioni subite da parte di individui arroganti e autoritari che lo attaccavano e lo insultavano, manteneva sempre quella gioia che si percepisce agli inizi della pratica, la gioia di dedicarsi alla stessa grande missione del maestro. Ecco perché non fu mai sconfitto. La fede non si misura con gli anni di pratica o con la posizione nell'organizzazione.
Se diventiamo arroganti o andiamo avanti per inerzia, la gioia di praticare svanisce.
«È il cuore che è importante» (La strategia del Sutra del Loto, RSND, 1, 889). 

(N. R. n° 566 Ottobre 2015)
stampa la pagina

Commenti