Viltà e paura

Quando abbiamo paura, anche le più piccole cose sembrano insormontabili. La viltà e la paura tolgono la forza di vivere fino in fondo. Allora si finisce col perdere nella vita. Leonardo da Vinci scrisse che gli ostacoli non l’avevano mai fatto arrendere, perché li aveva superati con il massimo sforzo. Se il cuore è debole – diceva – le sofferenze rimangono come sono.
Nel Buddismo si spiega che anche il Budda si può ammalare, ma ha sempre il cuore sano. Ha un cuore sempre allegro, grande, capace di abbracciare tutti. È pieno di speranza. Io desidero che tutte le persone siano felici. Se non diventiamo felici, allora per quale scopo viviamo? Avendo nel cuore un grande ideale, avendo obiettivi, quando avanziamo possiamo scrivere le pagine della lunga e profonda storia della nostra vita. Solo superando grandi sofferenze e ostacoli otteniamo la gioia infinita e la vittoria di una vita piena di realizzazione. (D. I.)
stampa la pagina

Commenti