In che modo la Soka Gakkai Internazionale (SGI) offre il proprio contributo alla società?

In senso ampio, si può dire che la SGI promuova attivamente la pace, la cultura e l’educazione, basandosi sul rispetto della dignità della vita e sul convincimento che gli esseri umani abbiano un infinito potenziale positivo. In particolare, tre sono i modi in cui la SGI offre il suo contributo alla società. Il più significativo è lo sforzo che milioni di fedeli fanno nell’ambito della famiglia, nel luogo di lavoro e nella società per promuovere i loro ideali, risolvere i conflitti e favorire lo sviluppo di persone capaci.
Inoltre, nei singoli paesi di appartenenza, i gruppi locali attuano progetti che riguardano l’ambiente, gli scambi culturali, mostre e dibattiti sulla nonviolenza. A livello internazionale, la SGI sostiene le Nazioni Unite, con sedi a New York, Ginevra e Vienna. È attiva nell’educazione con particolare attenzione ai temi che riguardano la pace, il disarmo, i diritti umani e lo sviluppo sostenibile. Contribuisce con aiuti umanitari in caso di disastri naturali e partecipa a dibattiti interreligiosi. È inoltre impegnata a livello locale in vari network e, attraverso partnership, in Organizzazioni Non Governative, sia a livello nazionale che internazionale.
Dal momento che la SGI considera le armi nucleari una minaccia per il diritto alla vita in quanto tale, nel 2007 ha inaugurato il “Decennio per l’abolizione del nucleare” (People’s Decade for Nuclear Abolition, in Italia “Campagna Senzatomica”, www.senzatomica.it), un’iniziativa che ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e attivare una rete globale di persone che si dedicano a realizzare un mondo libero dalle armi nucleari attraverso la trasformazione dell’animo umano.

stampa la pagina

Commenti