La fede è uguale alla vita quotidiana #2

Tuttavia, ciò non significa che il bodhisattva Percettore dei Suoni del Mondo abbia in sé il potere di salvare le persone. Solo il Sutra del Loto, o la Legge mistica, ce l’hanno. I trentatré corpi di questo bodhisattva simbolizzano un aspetto del potere benefico della Legge mistica. Perciò il culto del bodhisattva Percettore dei Suoni del Mondo è privo di significato. Se fate di questo bodhisattva il vostro oggetto di culto, in realtà state offendendo il Sutra del Loto o la Legge mistica, e creando perciò una causa negativa.
Nella Raccolta degli insegnamenti orali Nichiren afferma: “Ora, quando Nichiren e i suo seguaci recitano Nam myoho renge kyo, godono dei benefici dei trentatré corpi o trasformazioni fisiche.
Il potere del bodhisattva Percettore dei Suoni del Mondo di salvare tutti i tipi di persone che esistono al mondo deriva dalla Legge mistica. Perciò, quando noi recitiamo, ci sforziamo per la felicità degli altri e promuoviamo kosen rufu attraverso il nostro comportamento compassionevole, stiamo di fatto svolgendo il ruolo del bodhisattva Percettore dei Suoni del Mondo.
Per quanto riguarda la questione della privacy, ci si dovrebbe sempre sentire moralmente moralmente obbligati alla riservatezza. Può succedere che vi troviate in una situazione che può volgersi a vostro danno a causa dell’obbligo morale di mantenere la vostra promessa di segretezza. Poiché voi siete obbligati a non parlare, qualcun altro potrebbe approfittarne per attaccarvi e tentare di incastrarvi.
Ormai da quarant’anni io mi sono spesso trovato in questo genere di situazioni, e tuttavia ho sempre protetto la dignità e la privacy degli altri. Anche se a causa di ciò qualcuno mi ha tradito, sono sempre stato convinto che per un buddista rispettare la privacy degli altri sia il corretto modo di comportarsi.
Riguardo alle promesse Nichiren afferma: “Per quanto banale una promessa possa essere, non infrangerla è il corretto modo di comportarsi.”
stampa la pagina

Commenti