Infelicità...

La più profonda determinazione di Toda forse trova la sua massima espressione nella frase: "Desidero che non venga più usata la parola "Infelicità" per descrivere il mondo, una nazione, un singolo individuo". Il suo invito all'abolizione delle armi nucleari rappresenta un'esposizione condensata di tale decisione ed è radicato in una prospettiva notevolmente affine al concetto ampiamente propugnato di "Sicurezza umana". (D. I.)
stampa la pagina

Commenti