Il mio compito...

Come sopravvissuta, mi sono chiesta a cosa avrei dovuto fare della mia vita. Poi sono arrivata a percepire che il mio compito era comunicare gli orrori dell'attacco nucleare e condividere con le persone la mia sensazione di totale follia riguardo agli esseri umani che in guerra si uccidono a vicenda. Ora sento che questa è la ragione per cui sono viva. (Esperienza di una Hibakusha)
stampa la pagina

Commenti