La qualità della vita #2

“Quando c'è la sofferenza illuminati rispetto alla sofferenza e quando c'è la gioia apriti alla gioia. Considera allo stesso modo sofferenza e gioia, e continua a recitare Nam myoho renge kyo. Come potrebbe non essere questa la gioia senza limiti della Legge. Rafforza il potere della tua fede più che mai.”

La lettera da cui è tratto questo brano fu spedita a Shijo Kingo nel 1276, in un periodo in cui Shijo Kingo aveva perso il favore del suo signore e contro di lui era esplosa l'inimicizia dei suoi colleghi samurai.

Per quanto breve, questo brano insegna quello che in un certo senso è per noi il punto più importante della fede: basandoci sugli insegnamenti di Nichiren e sulle buone intenzioni – ed evitando qualunque azione basata su intenzioni disoneste – possiamo assaporare la più grande di tutte le gioie, la gioia che deriva dalla Legge mistica. La felicità esiste nello stato di vita di chi sviluppa il grande potere della fede.

“Pace e sicurezza in questa vita” non implica l'assenza di problemi. Piuttosto, la vera pace e la vera sicurezza si possono trovare solo nell'incrollabile stata di vita di chi può sfidare con compostezza ogni ostacolo che gli si para di fronte.

Vivere dominati dagli altri o dall'ambiente, sentendosi talvolta felici e talvolta tristi, non è certo vera felicità. Spero che diventerete individui coraggiosi che – continuando a recitare vigorosamente, con una forte determinazione e una prospettiva ampia – incanalano ogni situazione sfavorevole verso il beneficio e la vittoria, e verso kosen rufu.

Siamo tutti compagni di kosen rufu, perciò dovremmo sempre avanzare in armonia, basandoci su quel tipo di fede che ci permette di considerare sia la sofferenza che la gioia come aspetti della vita e di continuare a recitare Nam myoho renge kyo. Credo che solo avanzando con questo genere di unità possiamo vivere all'altezza dello spirito del Budda originale, che stabilì l'obiettivo di kosen rufu mondiale. (18-1-1991)

(da: Il Gosho e la vita quotidiana di D. I.)
stampa la pagina

Commenti

Posta un commento