Le radici del Buddismo - I tre periodi della legge #2

Il tempo che segue la morte di Shakyamuni viene suddiviso in tre periodi di mille anni ciascuno: il Primo giorno della Legge (Shoho), il Medio giorno della Legge (Zoho) e l’Ultimo giorno della Legge (Mappo). Fu senz’altro molto difficile per il Budda trasmettere la verità, ma è fuor di dubbio che la saggezza e la compassione permeavano ogni aspetto del suo comportamento, rendendo efficace la sua opera di insegnamento. Nelle epoche successive, del Budda rimanevano soltanto i discorsi codificati nei sutra e col passare del tempo, rimaneva sempre più difficile mantenere lo spirito originale del Buddismo. Questo declino naturale dell’insegnamento del Budda sembra fosse stato previsto dallo stesso Shakyamuni, come descritto nelle opere Mahayana. Il primo e Medio giorno della Legge sono suddivisi in due periodi di cinquecento anni, come indicato nel seguente schema:


L’avvento dell’Ultimo giorno della Legge o Mappo però non significa fine del Buddismo. Grandi Maestri buddisti tennero vivo l’insegnamento del Budda nei tre periodi. Per l’importanza che hanno per la nostra scuola, vanno ricordati: Nagarjuna e Vasubandhu nel Primo giorno della Legge, T’ien-t’ai e Dengyo nel Medio giorno della Legge, e Nichiren Daishonin nell’Ultimo giorno della Legge.
stampa la pagina

Commenti