Frase dal Gosho - 21 gennaio 2015

"Nel presente, e` evidente che io sono il devoto del Sutra del Loto e che percio` nel futuro raggiungero` sicuramente il seggio dell'illuminazione. Giudicando il passato da questo punto di vista, io devo essere stato alla Cerimonia nell'aria. Non ci puo` essere discontinuita` fra le tre esistenze di passato, presente e futuro. Poiche' io vedo le cose in questo modo, provo una gioia senza limiti anche se adesso sono in esilio. Si piange sia per la gioia sia per il dolore. Le lacrime sono comuni al bene e al male. I mille arhat versarono lacrime ricordando il Budda e piangendo il Bodhisattva Manjushri pronuncio` Myoho-renge-kyo. [...] Anche io, Nichiren, mi sento come loro. Adesso sono in esilio per aver diffuso i cinque o sette caratteri di Myoho-renge-kyo e perche' "questo e` cio` che io ho udito", che i Budda Shakyamuni e Molti Tesori hanno lasciato Myoho-renge-kyo per il futuro e per tutti gli esseri viventi del Giappone. Non posso trattenere le lacrime quando penso alla grande persecuzione che ho di fronte adesso, ne' quando penso alla gioia di conseguire la Buddita` nel futuro. Gli uccelli e i grilli gridano, ma non spargono mai lacrime.
Io, Nichiren, non grido, ma le mie lacrime fluiscono ininterrotte. Non verso lacrime per cose mondane, ma unicamente per il Sutra del Loto."

Dal Gosho "Il vero aspetto di tutti i fenomeni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 342)
stampa la pagina

Commenti