Il Sutra del Loto #195

Il meraviglioso lavoro della mente

Il brano che va da “costantemente popolata di dèi e di uomini” a “cosparge il Budda e la gente” è come un poema che serve a rincuorarci quando recitiamo il capitolo Juryo mattina e sera. È una parata di immagini reali e abbaglianti, di forme, colori e suoni che gareggiano fra loro in bellezza. Il mondo del Budda del Sutra del Loto è gioioso, vivo e splendente. Tenendo una lezione su questo brano, Toda aveva uno sguardo di vera esultanza. Sembrava abbracciare ogni persona con la sua voce calda e compassionevole.
Erano gli anni Cinquanta. Tutti erano poveri e pieni di difficoltà; “Si consuma in un grande fuoco” era davvero la descrizione più calzante della loro vita.
Pertanto, sebbene mattina e sera leggessero “Le sale, i palazzi nei suoi giardini e nei boschi, sono adornati di gemme di varia natura”, a loro sembrava solo una bella fiaba.
Ma il presidente Toda spiegò: «Non dobbiamo pensare che questo brano non abbia niente a che fare con noi. Anche poveri, possiamo ugualmente condurre una splendida vita quotidiana, in cui “le sale, i palazzi nei suoi giardini e nei boschi, sono adornati di gemme di varia natura”.
«Intendo dire che se piantate dei germogli in una cassetta da frutta, e annaffiandoli provate gioia, non è forse come avere uno splendido giardino? Le nostre case, anche se piccole, sono come sale e palazzi, e mantenendo questo atteggiamento le possiamo adornare con ogni tipo di gioielli. «Quando un bambino porta a casa una bella pagella, se i genitori, contenti, la incorniciano, stanno adornando il loro palazzo con una gemma del loro figlio. I tesori con cui noi adorniamo i nostri palazzi sono quelli del cuore».
Nel sentirlo commentare il brano in modo così vigoroso, ognuno di noi sentì il cuore aprirsi e risplendere, e commentò: «Anche se sono povero, nella mia casa felice non manca niente».
Un semplice fiore in una stanza desolata può trasformarne l’atmosfera. L’importante è possedere lo spirito e la determinazione di cambiare e migliorare quello che ci circonda. Anche solo un po’.
Inoltre, è assolutamente impossibile che una persona con una fede sincera non riesca a diventare ricca e felice, o che il suo ambiente non si rivitalizzi. Questo è il principio universale del Buddismo. Grazie alla natura mistica della vita, il vostro cuore può cambiare tutto. È la pura verità. Il filosofo svizzero Carl Hilty (1833- 1909) incluse nel suo libro di detti Bausteine: «Anziché irritarci perché la rosa ha le spine, dovremmo rallegrarci del fatto che una pianta così spinosa possa far sbocciare fiori». Le cose cambiano talmente a seconda delle proprie percezioni, che anche la situazione più sgradevole può diventare fantastica.
Il Daishonin parla “del meraviglioso lavoro della mente” (Gosho Zenshu, pag. 717). Nella mente di una persona che crede nel Gohonzon esistono un potere e una attività meravigliosi. Una volta attivata l’energia fondamentale della mente, i meccanismi dei tremila fenomeni si mettono immediatamente in moto. Tutto cambia, e possiamo usare ogni situazione per creare speranza e beneficio. “Adornata da vari tipi di gioielli” si può anche riferire alla cura che dedichiamo ai nostri Centri culturali. I membri delle varie associazioni nel mondo adornano i centri con bellissimi fiori e alberi possenti. La loro sincerità è di per sé “il gioiello supremo”. Inoltre, i nostri compagni Bodhisattva della Terra dalla mente pura, si riuniscono con gioia in questi “palazzi della Legge”, ricercando insieme un corretto modo di vivere. Questi sono i giardini colmi di gioia per l’assemblea di “dèi e uomini” descritti nel sutra. La SGI è un’assemblea di persone brillanti e con un alto stato vitale. “Costantemente popolata di dèi e di uomini” rende molto bene l’immagine di questa associazione.
L’intento della SGI è di trasformare le case e le comunità, il mondo e questo prezioso pianeta Terra in un “paradiso adornato da vari tipi di gioielli”.
Quando siamo nel profondo stato vitale del Budda, noi, il nostro ambient e la nostra terra, brilliamo tutti di speranza e di felicità. Questo è il potere di Nam-myoho-renge-kyo dell’ichinen sanzen pratico, il principio dinamico del cambiamento. Basandoci su questo grande insegnamento, stiamo lottando in mezzo alla società per trasformare il mondo in un paradiso di felicità. Questo è il movimento di kosen-rufu. (foto di Silvano Bottaro)
stampa la pagina

Commenti

Posta un commento