La legge causale della vita

Spero che tu legga ripetutamente questa lettera insieme alla moglie di Toshiro. Il sole disperde l’oscurità, per quanto sia profonda. Il cuore di una donna può essere paragonato all’oscurità, e il Sutra del Loto al sole. Un bambino talvolta può non riconoscere sua madre, ma una madre non dimentica mai suo figlio. Il Budda Shakyamuni può essere paragonato alla madre e la donna al bambino. Se due persone si desiderano ardentemente, allora non si separeranno mai. Ma se una persona ne desidera ardentemente un’altra e l’altra non prova la stessa cosa allora esse saranno unite in certi momenti, ma separate in altri.
Il Budda può essere paragonato a colui che desidera sempre l’altro ardentemente e la donna a colui che non prova questo desiderio. Ma se desideriamo davvero ardentemente il Budda Shakyamuni, come potrebbe mai non rivelarsi a noi? Potete chiamare una pietra “gioiello”, ma ciò non la rende tale. Potete chiamare un gioiello “pietra”, ma rimane un gioiello. Nella nostra epoca, le dottrine del Nembutsu e delle altre sette basate sugli insegnamenti provvisori del Budda sono tutte come pietre. Le persone possono dire che il Nembutsu è uguale al Sutra del Loto, ma questo non li rende realmente uguali. E le persone possono offendere il Sutra del Loto, ma ciò non cambia il suo valore più di quanto chiamare un gioiello pietra cambi il valore del gioiello.
In passato, in Cina, regnava un sovrano malvagio, chiamato imperatore Huitsung1. Sviato da alcuni preti taoisti, egli distrusse le statue buddiste e i sutra, e obbligò tutti i preti e le monache a ritornare alla vita secolare, senza che nessuno si opponesse. Fra i preti ce ne fu solo uno, chiamato Saggio Dottore Fa-Tao, che rifiutò di farsi intimorire dall’ordine imperiale. Per questo motivo fu sfregiato in viso ed esiliato nella regione a sud del fiume Yangtze. 
Io sono nato in un’epoca in cui i governanti ripongono la loro fede nella setta Zen, che è completamente eretica come i preti taoisti, e anch’io, come Fa-tao, ho incontrato molte difficoltà. Voi due donne siete nate come persone comuni e ora vivete a Kamakura (sede del governo militare), e credete nel Sutra del Loto senza preoccuparvi degli sguardi indiscreti o del pericolo che ciò può rappresentare per la vostra vita. Questo è a dir poco straordinario. Posso solo immaginare la vostra fede come un gioiello magico, che quando viene immerso nell’acqua torbida la pulisce. Siete come chi, quando un saggio insegna qualcosa di nuovo, crede a ogni sua parola e afferra così la verità. È perché il Budda Shakyamuni e i bodhisattva Fugen, Yakuo e Shukuoke2 dimorano nel vostro cuore? Il Sutra del Loto afferma che le persone di tutto il mondo sono in grado di credere nel Sutra grazie all’aiuto del bodhisattva Fugen3. La donna è come il glicine, l’uomo è come il pino. Il glicine non può vivere nemmeno per un momento se separato dal pino che lo sorregge. 
E ora, in questa epoca così turbolenta, in cui non hai nemmeno servitori sui quali contare, hai mandato tuo marito qui sull’isola di Sado. Questo dimostra che la tua fede è più solida della terra e gli dèi terreni devono sicuramente saperlo. La tua fede è più alta del cielo e gli dèi celesti Bonten e Taishaku, devono esserne consapevoli.
Il Budda insegnò che le persone, sin dal momento della loro nascita, sono accompagnate da due messaggeri, chiamati Dosho e Domyo4, che li seguono da vicino proprio come la loro ombra, e non li lasciano mai, nemmeno per un istante. A turno, essi riferiscono al Cielo le azioni buone e quelle cattive, sia grandi che piccole, senza tralasciare il minimo dettaglio. Perciò il Cielo deve già essere a conoscenza della tua grande fede. Come è incoraggiante!
Nichiren
(Nuovo Rinascimento, giugno 1998)
stampa la pagina

Commenti