Giorno per giorno - 4 marzo

Shakyamuni affermò: "Le persone attente non muoiono; le persone negligenti sono come morte." Ciò è vero. L’assiduità nella nostra pratica buddista, grande sforzo coraggioso, infonde alla nostra vita la forza vitale del Budda. Al contrario, l’esistenza di chi cerca di cavarsela tramite l’astuzia e il sotterfugio è simile alla morte.

Commenti