Davanti al Gohonzon

Davanti al Gohonzon tutto si ricompone.
E' un lasciarsi andare a quella legge straordinaria che regola le cose del mondo, anche se qualche volta dimentichiamo che esista.
E' un rapporto di fiducia totale nella certezza che tutto andrà per il meglio, sempre.
Come dice J. Toda, non ci si pone davanti al Gohonzon per decidere se fare questo o quello. Si recita il Daimoku con fede, si recita... si recita... si recita...
E' come se i pensieri prendessero forma un po' alla volta, come se tutte le tessere andassero al loro posto e si intravedesse un po' di luce. Con pazienza, con fiducia, con la volontà di uscire da qualsiasi tunnel.
Tutto si ricompone e acquista un senso, anzi, siamo proprio noi a darglielo perché recitando col cuore è questo che accade. 

(Giulietta)
stampa la pagina

Commenti

  1. Dopo un'ora di daimoku leggo la posta e trovo quella che tu definisci "una mia riflessione". Innanzitutto grazie anche perché leggerti e' una gioia ed una fonte di ricchezza. Questo tuo donarci qualcosa e' degno di grande lode. Sai quanto ti voglio bene e quindi quanto felice sono stata a vivere stamane questa esperienza. Ancora grazie

    RispondiElimina
  2. grazie Giulietta si è assolutamente così condivido totalmente il tuo pensiero ed è così anche secondo me che va svolta la nostra pratica, semplicemente con tanta fede e tanto cuore come Nichiren ci insegna. Grazie!

    RispondiElimina
  3. elisa Montemarciano (an)6 marzo 2014 22:47

    Giulietta in questa giornata difficile mi hai dato un fortissimo incoraggiamento.grazie con tutto il cuore

    RispondiElimina
  4. elisa Montemarciano (an)6 marzo 2014 22:49

    In questa giornata difficile mi hai dato un grandissimo incoraggiamento.grazie di cuore

    RispondiElimina

Posta un commento