Frase dal Gosho - 8 dicembre 2013

Anche se un praticante non è veramente tale, se è privo di saggezza, ha un corpo impuro o non è dotato delle virtù che derivano dall'osservanza dei precetti, se recita Nam-myoho-renge-kyo essi lo proteggeranno sicuramente. Non si getta via l'oro solo perché la borsa che lo contiene è sporca; se si odiano gli alberi di eranda non si può ottenere il legno di sandalo. Se si detesta lo stagno della valle perché è impuro non si possono cogliere i fiori di loto. Se [coloro che promisero di proteggerli] detestano i praticanti del Sutra del Loto, infrangono il loro giuramento.

Dal Gosho: "Sulle preghiere" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 307)
stampa la pagina

Commenti