Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2013

Frase dal Gosho - 30 novembre 2013

"[...] il Sutra del Loto spiega che in fin dei conti le cose del mondo sono la totalità del Buddismo."

Dal Gosho "L'offerta del riso" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 998)
stampa la pagina

Primi passi #2/6

Immagine
Che cosa significa Nam-myoho-renge-kyo?
Myoho-renge-kyo è la traduzione in cinese antico del titolo del Sutra del Loto. La parola nam fu aggiunta in seguito da Nichiren Daishonin, ed è la contrazione di namu che significa onore, lode, devozione. La traduzione letterale suona all'incirca così: «Dedico la mia vita alla mistica Legge della simultaneità di causa ed effetto (fiore di loto)». Nichiren Daishonin nel 1253, dopo quindici anni di ricerca, arrivò ad affermare che in questa semplice frase sono racchiusi tutti gli insegnamenti del Budda e la saggezza che ne deriva. Ma per Nichiren Myoho-renge-kyo era molto di più del titolo di un testo buddista, era l'espressione verbale della Legge della vita che tutti gli insegnamenti buddisti in un modo o nell'altro cercano di chiarire. Recitare Nam-myoho-renge-kyo è la pratica fondamentale. Attraverso questa pratica, si può rivelare lo stato di Buddità nella propria vita, sperimentata come sviluppo naturale di gioia, incrementata vit…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 29 novembre 2013

"Dapprima solo Nichiren recitò Nam-myoho-renge-kyo, ma poi due, tre, cento lo seguirono, recitando e insegnando agli altri. La propagazione si svilupperà così anche in futuro. Non vuol dire ciò "emergere dalla terra"?"
Dal Gosho "Il vero aspetto di tutti i fenomeni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 341)
stampa la pagina

Oltre il giardino del re #1/3 (L’erba “devo”)

Immagine
«L’erba voglio – ammonivano i nonni di fronte ai capricci dei nipotini – non cresce neanche nel giardino del re». L’intenzione era forse quella di instillare nei piccoli un “sano” spirito di rinuncia: non tutti i desideri possono essere soddisfatti e bisogna imparare a far buon viso a cattivo gioco. Ma se i piccoli, crescendo, intuiscono l’enorme potenziale della vita, allora scoprono che non ha senso cercare dove mai crescerà questa mitica erba, se possono averne una migliore in grande quantità.
Oggi, parliamo di botanica. Dunque, nella vita di ognuno di noi crescono fondamentalmente tre tipi di vegetali: l’erba “devo”, l’erba “voglio” e l’erba “posso”. L’erba “devo” ha un fusto spesso e legnoso, foglie larghe di un verde scuro intenso, ricoperta di una leggera peluria che, quando si sfiora, provoca delle irritazioni. Si riproduce molto rapidamente e cresce altrettanto in fretta; una volta raggiunta l’altezza massima, diventa quasi impossibile sradicarla. La maggior parte delle persone s…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 28 novembre 2013

"Un singolo carattere del Sutra del Loto è come la grande terra che dà origine a tutte le cose. Un singolo carattere è come il grande mare che contiene l'acqua di tutti i fiumi. Un singolo carattere è come il sole e la luna che illuminano i quattro continenti. Questo singolo carattere trasformandosi [diventa la luna. La luna trasformandosi] diventa un Budda. Il chicco di riso si trasforma in germoglio. I germogli si trasformano in steli. Gli steli si trasformano in riso. Il riso si trasforma in una persona. E una persona si trasforma in un Budda. Una donna si trasforma nel singolo carattere myo. Il singolo carattere myo si trasforma nel Budda Shakyamuni seduto su un piedistallo di loto."
Dal Gosho "Risposta a Onichi-nyo" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 965)
stampa la pagina

Ornella ha detto...

Immagine
Mi chiamo Ornella Facchini abito a Torino e pratico da 10 anni.
Volevo dire a tutti che la rivoluzione umana inizia con il primo coraggioso passo che facciamo, anzi da ciò che riusciamo a fare in questo stesso istante.
Grazie per il vostro sito utilissimo

(Commento del 01 maggio 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 27 novembre 2013

"Se vuoi liberarti dalle sofferenze di nascita e morte che sopporti dal tempo senza inizio e ottenere sicuramente la suprema illuminazione in questa esistenza, devi cogliere la mistica verità che è originariamente inerente a tutti gli esseri viventi. Questa verità è Myoho-renge-kyo. Di conseguenza recitare Myoho-renge-kyo ti permetterà di cogliere questa mistica verità innata in tutti gli esseri viventi."
Dal Gosho "Il conseguimento della Buddità in questa esistenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 1)
stampa la pagina

Le mie famiglie

Immagine
«Mi sono reso conto che le situazioni di vita incontrate nel gruppo erano le stesse difficoltà che incontravo nella mia famiglia naturale».
Ho conosciuto il Buddismo nel 2000 grazie a mio fratello che proprio in quell'anno aveva cominciato a praticarlo ma pensavo che fosse qualcosa per la gente con i problemi e io credevo di non averne. Sono cresciuto in una famiglia felice di sette figli, in una bella casa. Nella mia adolescenza il punto fermo è sempre stata la mamma, la sua protezione e il suo amore mi sorreggevano. Presto però mi resi conto che le cose tra i miei genitori non andavano e un giorno mia mamma se ne tornò in Canada portando con sé i miei tre fratellini e la mia sorellina, che allora aveva due anni. A casa, restammo io, che avevo sedici anni con il babbo e i miei due fratelli più grandi. La mancanza di mia madre si faceva anno dopo anno sempre più forte tanto che passavo molto tempo in camera sua dove ancora tutte le sue cose erano al loro posto, annusavo i cuscini o i …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 26 novembre 2013

"La vita è limitata, non dobbiamo lesinarla. Ciò a cui dobbiamo principalmente aspirare è la terra del Budda."
Dal Gosho "Aspirare alla terra del Budda" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 187)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #151

Immagine
Il capitolo rivelazione è un messaggio per il futuro
Nyoze. Ga jobutsu irai. Jindai kuon. Jumyo muryo. Asogi ko. Joju fumetsu. Sho zennanshi. Ga hon gyo bosatsu do. Sho jo jumyo. Kon yu mi jin. Bu bai jo shu.
Da quando ho raggiunto la Buddità è trascorso un tempo incalcolabile. La durata della mia vita è di infiniti eoni. La mia vita è sempre esistita e non si estinguerà mai. Uomini di devota fede, un tempo anch’io ho praticato le austerità dei bodhisattva e la condizione vitale che ho acquisito allora non si è ancora esaurita. La mia vita durerà ancora un numero di eoni doppio di quelli trascorsi.
Da qui in avanti, il testo è rivolto in primo luogo alle generazioni future. Di primo acchito, il capitolo Rivelazione sembra voler spiegare l’infinito passato di gohyaku-jintengo, ma il suo vero intento riguarda il futuro. Nichiren Daishonin dice che il capitolo Rivelazione fu esposto «unicamente per coloro che vivono in questo mondo dopo la morte di Shakyamuni e soprattutto per quelli dell…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 25 novembre 2013

"Quando fra le persone prevale lo spirito di "diversi corpi, stessa mente", esse realizzeranno tutti i loro scopi, mentre se hanno uno "stesso corpo e diverse menti" non possono ottenere niente di notevole"
Dal Gosho "Diversi corpi, stessa mente" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 550)
stampa la pagina

Vera gioia

Immagine
Qual è la vera gioia nella vita? Questa è una domanda difficile che ha appassionato molti pensatori e filosofi. La gioia può velocemente cedere il passo alla sofferenza. La gioia è breve e la sofferenza lunga. Ciò che la società considera gioia è superficiale. Si tratta di qualcosa che non può essere paragonato alla felicità derivante dalla Legge mistica. La chiave sta nello sviluppare uno stato vitale in cui si possa percepire che la vita in sé è gioia. Questo è lo scopo della pratica buddista. 
D. Ikeda
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 24 novembre 2013

"Domanda: Se una persona recita semplicemente Nam-myoho-renge-kyo senza comprenderne il significato, sarà con ciò provvisto anche dei benefici della comprensione? Risposta: Quando un bambino beve il latte non ha alcuna comprensione del suo sapore eppure il suo corpo ne viene nutrito in maniera naturale. Chi ha mai preso le meravigliose medicine di Jivaka sapendo di che cosa erano composte? L'acqua non ha mente, eppure può spegnere il fuoco. Il fuoco consuma le cose eppure come potremmo affermare che lo fa consciamente? Questa e la spiegazione di Nagarjuna e T'ien-t'ai e io la ribadisco qui."
Dal Gosho "Sui quattro stadi della fede e i cinque stadi della pratica" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 701)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 23 novembre 2013

"Nessuno di voi che vi dichiarate miei discepoli deve essere codardo. [...] Forse qualche volta avete cominciato a praticare il Sutra del Loto, ma, quando siete stati perseguitati, siete caduti e avete smesso di vivere secondo il sutra. E` come bollire acqua solo per versarla nell'acqua fredda o come cercare di accendere un fuoco e rinunciare a metà strada. Ognuno di voi deve esser certo nel profondo del cuore che sacrificare la vita per il Sutra del Loto è come scambiare sassi con oro o immondizia con riso."
Dal Gosho "Le azioni del devoto del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 678)
stampa la pagina

Primi passi #1/6

Immagine
Questo progetto nasce dal desiderio di dare una risposta alle domande di chi si avvicina al Buddismo di Nichiren Daishonin. Per realizzarlo ci siamo ispirati alla storia vera di una principiante, che ci ha indicato quelli che per lei erano stati i momenti chiave del percorso alla scoperta del Buddismo. La speranza è che questo progetto possa sostenere e incoraggiare i nuovi membri, rispondendo alle loro domande e chiarendo qualche dubbio. Così come sostiene Daisaku Ikeda: «In ogni campo, il primo passo è il più importante. Un vecchio proverbio afferma: "Un viaggio di mille miglia comincia da un singolo passo". Ovviamente un viaggio di mille miglia richiede più determinazione e preparazione di un viaggio di un miglio e il viaggio di fede che state intraprendendo è il più impegnativo di tutti. Ricordate, lo scopo ultimo della fede nel Buddismo di Nichiren Daishonin è realizzare un mondo ideale nel quale possiamo godere e condividere una felicità irremovibile, assoluta e indistru…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 22 novembre 2013

"L'uomo saggio merita di esser chiamato tale perché non si lascia sviare dagli otto venti: prosperità, declino, onore, disonore, lode, biasimo, sofferenza e piacere. Non si esalterà nella prosperità né si lamenterà nel declino. Gli dèi celesti sicuramente proteggeranno chi non si piega i fronte agli otto venti, ma se tu nutri un irragionevole rancore per il tuo signore, per quanto tu possa pregarli, essi non ti proteggeranno."
Dal Gosho "Gli otto venti" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 705)
stampa la pagina

Il tempo del raccolto

Immagine
Se il Sutra del Loto definisce “vecchio” il primo dei Bodhisattva della Terra, il termine non può essere dispregiativo. “Vecchio” può significare avere piena padronanza dei vari aspetti della vita, oltre a una riserva di saggezza inesauribile.
Come dovremmo vivere la terza età della nostra vita, la vecchiaia? Questo è un argomento con cui la società di oggi deve immancabilmente confrontarsi. Nel 2025, un giapponese su quattro avrà più di sessantacinque anni e si prevede che intorno alla metà del ventunesimo secolo la percentuale sarà salita a uno su tre. Già oggi, due milioni di giapponesi anziani hanno bisogno di assistenza e si stima che nel 2025 il numero sarà cresciuto fino 5,2 milioni. Il Mainichi Shimbun, uno dei maggiori quotidiani giapponesi che celebra questo mese il suo centoventicinquesimo anniversario, ha inaugurato una nuova serie di articoli sul numero del primo gennaio di quest’anno. «Stiamo vivendo in un periodo – ha esordito la prima puntata – in cui dobbiamo tutti unir…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 21 novembre 2013

"Il Sutra di Virtù Universale, spiegando l'essenza del Sutra del Loto, afferma: "Anche senza estinguere i desideri e le illusioni e senza separarsi dai cinque desideri...". Il Gran Maestro T'ien-t'ai in Grande concentrazione e visione profonda afferma: "I desideri e le illusioni sono illuminazione e nascita e morte sono nirvana". Il Bodhisattva Nagarjuna spiegando nel Trattato sulla grande perfezione della saggezza che il Sutra del Loto supera tutti gli altri insegnamenti della vita del Budda, dice: "[Il Sutra del Loto è] come un grande medico in grado di trasformare il veleno in medicina". Ciò significa che un medico mediocre cura una malattia con una medicina, un grande medico cura una malattia grave con un potente veleno."
Dal Gosho "Il ricevimento di nuovi feudi" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 840)
stampa la pagina

Gio ha detto...

Immagine
Grazie infinite per gli aggiornamenti quotidiani.
(Commento del 27 aprile 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 20 novembre 2013

"In definitiva, tutti i fenomeni, fino all'ultimo granello di polvere, sono contenuti nella nostra vita; le nove montagne e gli otto mari sono racchiusi nel nostro corpo; il sole, la luna e le miriadi di stelle si trovano nella nostra vita. Tuttavia noi siamo come il cieco che non vede le immagini riflesse in uno specchio o come il neonato che non teme l'acqua e il fuoco."
Dal Gosho "Gli inviati mongoli" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 561)
stampa la pagina

Quando meno te l’aspetti

Immagine
Otto anni di pratica sperando nell’arrivo di un principe azzurro, come soluzione di tutti problemi. Ma è inutile illudersi: la chiave per superare le difficoltà della vita non si trova fuori di noi. Meglio cercarla, prima di tutto, dentro se stessi. Poi, possono anche arrivare delle belle sorprese.
Sono cresciuta in una famiglia con la quale ho iniziato presto ad avere forti contrasti. Soffrivo, più che altro, per il carattere di mio padre che spesso reagiva alla sua insicurezza assumendo atteggiamenti severi e autoritari. Io mi ribellavo facendo dell’aggressività nei suoi confronti la mia arma di battaglia e consumavo la mia energia in continui scontri, senza concedermi esperimenti e tantomeno sbagli. All’età di venti-venticinque anni, dietro un aspetto sano e forte, nascondevo tutta la fragilità generata dal timore che la vita potesse essere così scialba e rigidamente inquadrata. A poco a poco affrontare la routine della vita quotidiana cominciò a diventare molto faticoso; già a mezzog…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 19 novembre 2013

"Rafforzate la vostra fede giorno dopo giorno e mese dopo mese. Se la vostra determinazione cala anche solo un po', i demoni prenderanno il sopravvento."
Dal Gosho "Le persecuzioni che colpiscono il santo" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 885)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #150

Immagine
Una persona d'azione #2/2
Il Daishonin svolse davvero il lavoro del Budda, senza trascurarlo un momento. «Da quando sono nato a oggi – egli afferma – io, Nichiren, non ho avuto un momento di tregua» Gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 227). E non è tutto: il Daishonin iscrisse il Gohonzon, stabilendo così per l’ eternità la pratica dell’immensa compassione. Aprendo il sentiero per la salvezza di tutte le persone dei diecimila anni dell'Ultimo giorno della Legge. Egli dice: «Se la compassione di Nichiren è veramente grande, Nam-myoho-renge-kyo si diffonderà per diecimila anni e più, per tutta l’eternità» (Gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 2, pag. 216). Non c’è esempio più grande di qualcuno che nemmeno per un momento abbia trascurato il lavoro del Budda. Come siamo fortunati! A proposito del brano «Io non ho mai trascurato nemmeno per un momento» il presidente Toda una volta osservò scherzosamente: «Mentre noi abbiamo le nostre domeniche, per il Gohonzon non c…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 18 novembre 2013

"Coloro che abbracciano il Sutra del Loto non dovrebbero, per nessun motivo al mondo, insultarsi l'un l'altro, perché chi ha fede nel Sutra del Loto diventerà sicuramente un Budda e chi offende un Budda commette una grave colpa"
Dal Gosho "Le quattordici offese" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 670)
stampa la pagina

Maestro e discepolo

Immagine
La relazione tra maestro e discepolo può essere paragonata a quella tra l'ago e il filo. Nel cucire, l'ago guida il filo attraverso la stoffa, ma alla fine non è più necessario ed è il filo che resta per tener salde le cuciture. Io sono l'ago. Voi siete coloro che rimarranno sul palcoscenico di kosen rufu dopo che non ci sarò più.


La nuova rivoluzione umana pag 115 del vol. 9
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 17 novembre 2013

"«Sia l'essere vivente sia il suo ambiente manifestano sempre Myoho-renge-kyo». [...] Spiegazioni così precise non lasciano spazio a dubbi. Quindi, l'intero regno dei fenomeni non è diverso dai cinque caratteri di Myoho-renge-kyo."
Dal Gosho "Il vero aspetto di tutti i fenomeni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 339)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 16 novembre 2013

"Il cuore di tutti gli insegnamenti della vita del Budda è il Sutra del Loto e il cuore della pratica del Sutra del Loto si trova nel capitolo "Mai Sprezzante". Cosa significa il profondo rispetto del Bodhisattva Mai Sprezzante per la gente? Il vero significato dell'apparizione in questo mondo del Budda Shakyamuni, il signore degli insegnamenti, sta nel suo comportamento da essere umano."
Dal Gosho n. 106 "I tre tipi di tesori" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 756)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 15 novembre 2013

"Un fuoco brucia piu` alto quando si aggiungono dei ceppi e un forte vento fa gonfiare il kalakula. Il pino vive diecimila anni, percio` i suoi rami si piegano e si contorcono. Il devoto del Sutra del Loto e` come il fuoco e il kalakula, mentre le sue persecuzioni sono come i ceppi e il vento. Il devoto del Sutra del Loto e` il Tathagata la cui durata della vita e` incommensurabile; non c'e` da stupirsi che la sua pratica sia ostacolata, proprio come i rami del pino sono piegati o spezzati. D'ora in avanti, ricorda sempre le parole: "Questo sutra e` difficile da sostenere"."
Dal Gosho "La difficolta` di mantenere la fede" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 417)
stampa la pagina

Come in uno specchio

Immagine
Il 12 ottobre del 1279, Nichiren Daishonin iscrisse il Dai-Gohonzon, l’originale da cui sono stati copiati tutti i Gohonzon affidati ai suoi seguaci. Ma cosa significano i molti ideogrammi che compongono l’oggetto di culto? Quali principi buddisti simboleggiano? E che utilità può avere per la pratica quotidiana la loro conoscenza?
In basso a destra, accanto alla firma del patriarca che ha iscritto la matrice, troviamo la frase: «Copiato rispettosamente». Stiamo parlando ovviamente del Gohonzon che ognuno di noi ha in casa. Un pezzo di carta, in realtà. L’originale da cui è «copiato rispettosamente» è il Dai-Gohonzon. Un pezzo di legno di canfora, piuttosto scuro, con i caratteri prima scritti con l’inchiostro e poi incisi e ripassati con dell’oro. Già in precedenza Nichiren Daishonin aveva iscritto dei Gohonzon, consegnandoli a persone precise. Ma quel pezzo di legno fu donato a tutta l’umanità, come strumento essenziale per vincere ogni tipo di sofferenza per «dieci millenni o più». In…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 14 novembre 2013

Com'e` straordinario che, oltre duecento anni dopo l'inizio dell'Ultimo giorno della Legge, Nichiren sia stato il primo a iscrivere questo grande mandala come il vessillo della propagazione del Sutra del Loto, mentre anche grandi maestri come Nagarjuna, Vasubandhu, T'ien-t'ai e Miao-lo non furono in grado di farlo! Questo mandala non e` in alcun modo una mia invenzione. E` l'oggetto di culto che raffigura il Budda Shakyamuni, l'Onorato dal Mondo, seduto nella torre preziosa del Budda Molti Tesori, e gli altri Budda che erano emanazioni di Shakyamuni, fedelmente come la stampa riproduce la matrice."
Dal Gosho "Il reale aspetto del Gohonzon" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 737)
stampa la pagina

Silvia ha detto...

Immagine
Grazie a tutti!
(Commento del 26 aprile 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 13 novembre 2013

"Quando un governante malvagio si allea con preti che sostengono insegnamenti errati, per distruggere l'insegnamento corretto e liberarsi di un uomo sapiente, chi ha un cuore di leone conseguirà sicuramente la Buddità"
Dal Gosho "Lettera da Sado" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 267)
stampa la pagina

Voglio una vita esagerata

Immagine
Ogni volta che si avvicinava al cibo, scappava. Ma oggi l’anoressia è solo un ricordo. E non dei più brutti, visto che nella lotta per uscirne ha imparato ad apprezzare e ad amare la vita.
Ho 32 anni e lavoro come infermiera dal 1997. Prima dell’inizio del 1995, anno in cui ho incontrato il Gohonzon, ero una persona convinta di non avere problemi. Ero indipendente, libera e vivevo da sola. Cosa mi mancava? Risposta: la voglia e la gioia di vivere. Vivere non mi piaceva: odiavo me stessa e di conseguenza gli altri. Spesso passavo giorni interi a pensare quale fosse il modo più indolore per sparire. In una delle tante giornate in cui la voglia di morire era più forte di quella di vivere, buttai giù un paio di scatole di pasticche, ma fui salvata da un mio amico che tempestivamente chiamò un’ambulanza. Per descrivere, poi, i miei rapporti interpersonali posso usare una sola parola: disastro. Avevo pochissimi amici perché le persone non mi piacevano e mi facevano paura. La migliore soluzion…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 12 novembre 2013

"Si dice che se il maestro ha un buon discepolo, tutti e due otterranno il frutto della Buddità, ma se il maestro alleva un cattivo discepolo, entrambi cadranno nell'inferno. Se maestro e discepolo non hanno la stessa mente, non realizzeranno nulla. [...] Dovreste sempre conversare insieme per liberarvi dalle sofferenze di nascita e morte e raggiungere la pura terra del Picco dell'Aquila dove potrete annuire l'uno all'altro e parlare con un'unica mente."
Dal Gosho "Fiori e frutti" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 808)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #149

Immagine
Una persona d'azione #1/2
In questo brano del sutra l’affermazione di Shakyamuni “Ho continuato incessantemente” descrive le sue stesse azioni. In altre parole, egli ha svolto costantemente l’opera del Budda, senza smettere nemmeno per un istante. Il Budda non conosce riposo: non desisterà finché non avrà sradicato l’ infelicità dalla faccia della terra. Shakyamuni afferma: «Giorno e notte, non ho un momento di rimpianto. Anche mentre dormo il mio cuore è colmo del desiderio di salvare tutte le persone». Perciò, finchè vi sarà anche una sola persona bisognosa di essere liberata dalla sofferenza, perfino se si trovasse all’altro capo della terra, il Budda non si fermerà. Shakyamuni visitò innumerevoli città e villaggi per diffondere i suoi insegnamenti. Secondo alcuni studi, egli visitò il regno di Shravasti più di novecento volte, Rajagriha, la capitale del regno di Magadha, più di centoventi volte, Vaishali, capitale del regno di Vriji, quarantanove volte, Kapilavastu, dove era c…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 11 novembre 2013

"La sfortuna viene dalla bocca e ci rovina, la fortuna viene dal cuore e ci fa onore."
Dal Gosho "Gosho di Capodanno" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 1008)
stampa la pagina

Buddismo e origine dipendente

Un tentativo di spiegare in modo molto semplice il principio di origine dipendente, uno di concetti base del buddismo. Ognuno di noi è un prezioso gioiello strettamente interrelato con tutti i fenomeni dell'universo. Anche le ultime scoperte della fisica confermano quello che il Buddha spiegò 2500 anni fa.
"La religione del futuro sarà una religione cosmica. Dovrà trascendere un Dio personale ed evitare dogmi e teologie. Soffusa sia di natura che di spiritualità, dovrà essere basata su un senso religioso derivante dall'esperienza di tutte le cose, naturali e spirituali, considerate come un'unità piena di significato. Il Buddismo risponde a questa descrizione. Se ci fosse una qualsiasi religione in grado di rispondere ai bisogni della scienza moderna, questa potrebbe essere il Buddismo". (Albert Einstein)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 10 novembre 2013

"Tuttavia, se reciti e credi in Myoho-rengekyo, ma pensi che la Legge sia al di fuori di te, stai abbracciando non la Legge mistica, ma un insegnamento inferiore."
Dal Gosho "Il conseguimento della Buddità in questa esistenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 3)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 9 novembre 2013

"I pesci dimorano nell'acqua e considerano l'acqua il loro tesoro. Gli alberi crescono sulla terra e considerano la terra il loro tesoro. Gli esseri umani vivono grazie al cibo e considerano il cibo il loro tesoro. Il primo di tutti i tesori e` la vita stessa. E` scritto che nemmeno i tesori dell'intero sistema maggiore di mondi possono uguagliare il valore del proprio corpo e della propria vita. Persino tutti i tesori di un intero sistema maggiore di mondi non possono sostituire la vita."
Dal Gosho "L'offerta del riso" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 997)
stampa la pagina

Parlare bene e agire bene

Immagine
Nel terzo capitolo del Sutra del Loto (Capitolo Parabola) si afferma: "Perchè in quella terra i bodhisattva saranno considerati un grande tesoro" (SdL, 67). Che cos'è un "grande tesoro" per una nazione? Il Sutra del Loto afferma che sono i bodhisattva che si dedicano alla propagazione del Sutra. Coloro che pur attirandosi calunnie, diffamazioni, persecuzioni, agiscono basandosi sulla giustizia e che difendono altre persone, si sforzano per la felicità degli altri, propagano la Legge mistica e percorrono la via del bodhisattva, sono dei supremi, insostituibili tesori. Sia il Sutra del Loto, che Nichiren Daishonin o il Grande maestro Dengyo sottolineano tutti questo punto. E questi insostituibili, immensi tesori viventi, siete tutti voi, preziosi compagni di fede.
Non esiste una via più nobile di quella dedicata alla realizzazione di kosen-rufu. Per questo motivo rispetto sempre e profondamente ognuno di voi. Penso sinceramente che senza queste preziose persone la…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 8 novembre 2013

"Oggi ci sono persone che credono nel Sutra del Loto; la fede di alcuni e` come il fuoco, quella di altri e` come l'acqua. Quando i primi ascoltano l'insegnamento, ardono di passione come il fuoco, ma, con il passare del tempo, tendono ad abbandonare la fede. Avere fede come l'acqua significa credere sempre, senza mai retrocedere."
Dal Gosho "I due tipi di fede" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 798)
stampa la pagina

Là, dove nasce la fortuna

Immagine
di Kazuo Fujii
«Pratico il Buddismo di Nichiren Daishonin da vent’anni e sono disoccupato e senza soldi. Come si spiega dal momento che praticando si dovrebbe accumulare fortuna?»
Ci sono tre aspetti da considerare. In primo luogo bisogna riflettere sul fatto che i risultati positivi non dipendono direttamente dagli anni di pratica ma della qualità del Daimoku e dell’attività svolta: è la profondità della pratica che porta a trasformare gli aspetti negativi della nostra vita. Il principio buddista hosshaku kempon dice che è possibile liberarsi dell’io provvisorio e oscurato per arrivare a rivelare la vera identità. Anche se, in senso stretto, si riferisce a chi ha già realizzato appieno la propria natura di Budda, è certo che chiunque può arrivare a liberarsi dagli aspetti negativi della propria esistenza. La differenza fra noi e un Budda è che noi siamo in grado di rivelare e mantenere la nostra vera identità solo in percentuale minima. Oscilliamo costantemente. Quando recitiamo Nam-m…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 7 novembre 2013

"Alla fine, nessuno può sfuggire alla morte. Le sofferenze di quel momento saranno esattamente uguali a quelle che stiamo affrontando adesso. Poiché la morte è la stessa in entrambi i casi, dovresti essere disposto a offrire la tua vita per il Sutra del Loto. Pensa a questa offerta come a una goccia di rugiada che si unisce di nuovo al grande mare, o come a un granello di polvere che ritorna alla terra. Un passo del terzo volume del Sutra del Loto dice: «Ci auguriamo che i meriti ottenuti grazie a questi doni possano estendersi in lungo e in largo a tutti, così che noi e gli altri esseri viventi possiamo conseguire tutti insieme la via del Budda»"
Dal Gosho "La Porta del Drago" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 891)
stampa la pagina

Alessandra ha detto...

Immagine
Mi chiamo Alessandra è da poco che ho iniziato a praticare ho trovato il vostro sito per caso e devo ringraziarvi perchè mi accompagnate ogni mattina leggo la guida giorno per giorno e la frase del gosho in più leggendo le varie esperienze riuscite ad aprirmi gli occhi e ad entrare meglio nel mondo del buddismo.
(Commento del 17 aprile 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 6 novembre 2013

"In sostanza, l'apparizione della torre preziosa indica che quando udirono il Sutra del Loto i tre gruppi di ascoltatori della voce percepirono per la prima volta la torre preziosa dentro la loro vita. Adesso i discepoli e i seguaci laici di Nichiren stanno facendo lo stesso. Nell'Ultimo giorno della Legge, non esiste altra torre preziosa che gli uomini e le donne che abbracciano il Sutra del Loto."
Dal Gosho n. 31 "La torre preziosa" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 264)
stampa la pagina

Il mio sguardo sul mondo

Immagine
"L'incontro con papà è stato determinante per la mia fede; ho avuto la risposta dal Gohonzon che è possibile rivoluzionare le relazioni umane per quanto siano compromesse da anni di silenzio".
Sono figlia di italiani, nata in Argentina nel 1951. La mia vita è stata relativamente serena fino a quando, sul finire dell'adolescenza, mi resi conto che quello che avevo non mi bastava più per essere felice. Intorno a me vedevo l'ingiustizia della povertà, dove la dignità dell'uomo non contava assolutamente niente. Questo sentimento mi portò, insieme al mio fidanzato, ad abbracciare una posizione politica di forte contrasto con il governo dittatoriale che aveva provocato questo grande divario fra le classi sociali. Nel 1977, all'età di ventisei anni, la mia vita fu segnata da un evento terribile che è parte della storia dell'Argentina: mio marito venne sequestrato entrando così nella lunga lista dei trentamila desaparecidos. Dopo cinque giorni nacque nostro figl…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 5 novembre 2013

"Devadatta ebbe il posto supremo fra i buoni amici del Tathagata Shakyamuni. Anche in quest'epoca non sono gli alleati, ma i potenti nemici, coloro che aiutano una persona a progredire."
Dal Gosho n. 93 "Le azioni del devoto del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 685)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #148

Immagine
La promessa del Budda di condurre tutte le persone all'illuminazione
Questo brano spiega la saggezza con cui il Budda reca beneficio agli altri; cioè la sua promessa compassionevole di non permettere che nemmeno una singola persona rimanga indietro o devii dal sentiero corretto. Tale saggezza nel cogliere il vero aspetto del triplice mondo è “l’occhio della compassione”, che veglia amorevolmente su tutti, senza discriminazioni, e anche “l’occhio della democrazia” per rispettare l’individualità di ogni persona. Il Budda che ottenne l’Illuminazione nel remoto passato conduce dialoghi cuore a cuore con le singole persone e, poichè la sua vita è eterna, può apparire in ogni tempo e luogo, senza smettere mai di lottare sinceramente per condurre tutte le persone alla felicità, cercando il modo migliore per alleviare le loro sofferenze. Questo brano chiarisce che il Budda, fin dal remoto passato, ha continuato senza sosta ad intraprendere azioni compassionevoli.
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 4 novembre 2013

"Credi nel Gohonzon, il supremo oggetto di culto in tutto Jambudvipa. Rafforza costantemente la tua fede e ricevi la protezione di Shakyamuni, di Molti Tesori e dei Budda delle dieci direzioni. Impegnati nelle due vie della pratica e dello studio. Senza pratica e studio non può esservi Buddismo. Devi non solo perseverare tu, ma anche insegnare agli altri. Sia la pratica che lo studio sorgono dalla fede. Insegna agli altri come meglio puoi, anche una sola frase o un solo verso"
Dal Gosho: "Il vero aspetto di tutti i fenomeni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 342)
stampa la pagina

Kankucho

Immagine
Sulle Montagne Nevose vive un uccello chiamato Kankucho che la notte si lamenta, torturato dal freddo pungente, e decide che la mattina seguente si costruirà il nido. Ma quando si fa giorno, se ne dimentica e dorme riscaldato dai tiepidi raggi del sole del mattino. Così senza costruirsi il nido, continua a lamentarsi vanamente per tutta la vita. Lo stesso è vero per le persone. Quando cadono nell’inferno e soffocano tra le sue fiamme, desiderano rinascere come esseri umani e giurano di rinunciare a tutto per servire i tre tesori e ottenere l’illuminazione nella prossima vita. Ma, nelle rare occasioni in cui capita loro di rinascere sotto forma umana, i venti della fama e della fortuna soffiano violenti e la lampada della pratica buddista si spegne facilmente.
Nichiren Daishonin - Lettera a Niike, SND, 4, 245-246
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 3 novembre 2013

"Questo Gohonzon è l'essenza del Sutra del Loto, l'occhio di tutte le scritture. È come il sole e la luna nel cielo, come un grande re sulla terra. È come il cuore in un essere umano, come il gioiello che esaudisce i desideri fra gli altri tesori, come il pilastro di una casa."
Dal Gosho: "Abbracciare e mantenere la fede nel Gohonzon" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 556)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 2 novembre 2013

"Quando una persona è illusa è chiamata essere comune, quando è illuminata è chiamata Budda. È come uno specchio appannato che brillerà come un gioiello se viene lucidato. Una mente annebbiata dalle illusioni derivate dall'oscurità innata è come uno specchio appannato che, però, una volta lucidato, sicuramente diverrà limpido e rifletterà la natura essenziale dei fenomeni e il vero aspetto della realtà. Risveglia in te una profonda fede e lucida con cura il tuo specchio notte e giorno. Come dovresti lucidarlo? Solo recitando Nam-myoho-renge-kyo."
Dal Gosho: "Il conseguimento della Buddità in questa esistenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 4)
stampa la pagina

Il karma, o legge di causa ed effetto 5/5

Immagine
Come si cambia
Scrive Nichiren Daishonin: «Mentre il saggio osservava i principi e assegnava i nomi a tutte le cose, percepì l’esistenza di una legge meravigliosa (myoho) dotata simultaneamente di causa ed effetto (renge) e la chiamò Myoho-renge. Questa Legge di Myoho-renge comprende in sé tutti i fenomeni dei dieci mondi e dei tremila regni, nessuno escluso. Chiunque pratichi questa Legge otterrà simultaneamente sia la causa che l’effetto della Buddità»(ibidem, vol. 9, pp. 11-12). Il grande maestro T’ien-t’ai nel trattato sul Sutra del Loto scrive: «Qui il termine renge non è un simbolo, è l’insegnamento del Sutra del Loto. Tale insegnamento è puro e incorrotto e spiega minutamente la Legge di causa ed effetto. Perciò gli è stato dato il nome di renge o fiore di loto. Questo nome designa l’entità percepita nella meditazione sul Sutra del Loto, non è una metafora» (ibidem, p. 11). La simbologia del loto ci rimanda al problema della trasformazione del karma. Se, come abbiamo detto, gli alt…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 1 novembre 2013

"Saggio non è chi pratica il Buddismo prescindendo dalle questioni mondane, ma chi comprende perfettamente i princìpi che governano il mondo"
Dal Gosho: "Il kalpa della diminuzione" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 995)
stampa la pagina