Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2013

Il Sutra del Loto #143

Immagine
La fede nel Gohonzon porta a vivere senza errore (parte prima di due)
Nichiren Daishonin lo spiega con assoluta certezza: «Il Tathagata indica gli esseri umani del triplice mondo. Quando noi osserviamo gli esseri umani così come si dice nel capitolo Juryo, possiamo percepirli nei dieci mondi esattamente per come sono nel loro stato originale» (Gosho Zenshu, pag. 753). Il Tathagata (Così Giunto) e gli esseri umani del triplice mondo sono simili entità di vita che possiedono i dieci mondi dentro di sé. Quindi, il Tathagata non rappresenta altro che gli stessi esseri umani del triplice mondo. Nichiren Daishonin dice che considerare gli esseri viventi in questo modo significa percepirli esattamente come sono nel loro stato originario. È inutile aggiungere che l’entità fondamentale della vita è Nam-myoho-renge-kyo, l’entità della vita di Nichiren Daishonin che egli manifestò come il Gohonzon dotato dei dieci mondi. Quando consideriamo le cose da questo punto di vista, ci rendiamo profondam…

Frase dal Gosho - 30 settembre 2013

"Nam-myoho-renge-kyo non solo e` il cuore di tutti gli insegnamenti della vita del Budda, ma e` anche il cuore, l'essenza e il principio fondamentale del Sutra del Loto"
Dal Gosho "Questo e` cio` che io ho udito" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 764)

Kokorozashi

Immagine
Kokorozashi è un conta-daimoku per iPhone pensato per i praticanti del buddismo di Nichiren Daishonin. Kokorozashi aiuta a restare determinati nella recitazione di Nam Myoko Renge Kyo e nel raggiungimento degli obbiettivi personali ispirandosi alla famosa "Lettera a Niike" di Nichiren Daishonin: la pratica quotidiana è paragonata al lungo cammino necessario a raggiungere Kyoto partendo dal villaggio di Kamakura. Il tempo di recitazione dei praticanti sarà illustrato dinamicamente su una suggestiva mappa attraversata da un sentiero che via via toccherà dodici tappe metaforicamente associate a principi e concetti del buddismo di Nichiren Daishonin.
(Kokorozashi può essere tradotto dal giapponese, in modo riduttivo, come - Profonda e sincera dedizione - o anche - La direzione profonda del cuore)
Buone Vittorie!
Caratteristiche di Kokorozashi:
- Conta-daimoku utilizzabile come timer o semplice cronometro per le recitazioni. - Bellissima mappa dinamica dipinta a mano dove visua…

Frase dal Gosho - 29 settembre 2013

"Domanda: Se l'entita` di tutti gli esseri viventi e` la Legge mistica nella sua totalita`, anche le azioni e gli effetti nei nove mondi, dal mondo d'inferno a quello dei bodhisattva, sono entita` della Legge mistica? Risposta: Il mistico principio che e` la natura essenziale dei fenomeni, presenta due aspetti: un aspetto impuro e un aspetto puro. Quando opera l'aspetto impuro, si parla di illusione, quando opera l'aspetto puro, si parla di illuminazione. Illuminazione e` il mondo di Buddita`, illusione e` il mondo degli esseri comuni. Benche' questi due aspetti, illuso e illuminato, siano due fenomeni differenti, entrambi sono funzioni di un unico principio, cioe` della natura essenziale dei fenomeni o vero aspetto della realta`."
Da "L'entità della Legge mistica" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 370)

Frase dal Gosho - 28 settembre 2013

"Nel Sutra del Nirvana si trova il principio dell'alleggerimento della retribuzione karmica. Se il karma pesante del passato non viene espiato in questa esistenza, si dovranno sopportare le sofferenze dell'inferno nel futuro, tuttavia, incontrando grandi difficolta` in questa vita [a causa del Sutra del Loto], le sofferenze dell'inferno svaniranno immediatamente. Alla morte si otterranno i benefici dei mondi umano e celeste, dei tre veicoli e dell'unico veicolo. Il Bodhisattva Mai Sprezzante non fu deriso, insultato e colpito con pietre e bastoni senza motivo: probabilmente aveva offeso l'insegnamento corretto nel passato."
Da "Alleggerire la retribuzione karmica" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 173)

Determina

Immagine
Determina al di là del tuo stato d'animo, al di là del limiti della tua mente, nell'affidamento totale alla Legge Mistica. Pilota i tuoi scopi attraverso il tuo daimoku e non farti condizionare dalle circostanze della vita. Non cercare di trarre conclusioni sulla base della realtà degli eventi, poichè non esiste niente di definitivo e irreversibile. Considera ostacoli e sofferenze come grandi occasioni. Abbraccia il Gohonzon per tutta la vita, qualunque cosa accada.

Frase dal Gosho - 27 settembre 2013

"Tuttavia, per quanto riguarda il conseguimento della Buddita`, le persone comuni, tenendo bene in mente le parole "determinazione sincera", diventano Budda. A cosa si riferisce precisamente "determinazione sincera"? [...] Vuol dire che offrire la propria unica veste al Sutra del Loto equivale a strapparsi la pelle e, in tempo di carestia, offrire al Budda l'unica ciotola di riso, da cui dipende il proprio sostentamento quel giorno, significa offrire la propria vita al Budda."
Dal Gosho: "L'offerta del riso" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 998)

Le due facce della spiritualità #4/4

Immagine
Ricerca interiore e compassione buddista
La preghiera è la fonte dei benefici. E con la preghiera scopriamo il lato profondo della nostra vita. È con entrambi questi tesori che noi possiamo impressionare positivamente gli altri e comunicare senza forzature la validità del nostro insegnamento.
Epilogo
Per un buddista, la Buddità è l’obbiettivo fondamentale. Ma senza nessuna distinzione fra la propria e quella degli altri, «perché la vita e il suo ambiente sono una cosa sola». La Buddità si raggiunge attraverso un processo – interiore, ma anche fatto di azioni – che in una parola si può chiamare fede. Ma che, nella realtà dei fatti, comporta un complesso e serio lavoro nell’interezza della vita di tutti i giorni. Il più remunerativo dei lavori, però: forse non tutti lo sanno, ma chi cerca se stesso, trova se stesso e gli altri. Trova il senso universale della Vita. E quindi un tesoro. (marco magrini - ha collaborato Maddalena Bonaiuti)(fine)

Frase dal Gosho - 26 settembre 2013

"Oggi ci sono persone che credono nel Sutra del Loto; la fede di alcuni e` come il fuoco, quella di altri e` come l'acqua. Quando i primi ascoltano l'insegnamento, ardono di passione come il fuoco, ma, con il passare del tempo, tendono ad abbandonare la fede. Avere fede come l'acqua significa credere sempre, senza mai retrocedere."
Dal Gosho "I due tipi di fede " (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 798)

Leila Hichri ha detto...

Immagine
Salve a tutti, vi ringrazio di cuore per aver creato questo sito utile sotto ogni punto di vista... grazie a voi ho ripreso a praticare correttamente dopo anni di fermo nella mia vita..
Un caro saluto,
Leila
(03 marzo 2012)

Frase dal Gosho - 25 settembre 2013

"Sforzati di raccogliere il potere della fede. Considera prodigiosa la tua sopravvivenza. Usa la strategia del Sutra del Loto prima di ogni altra. Allora riuscirai [...] a sconfiggere tutti gli altri nemici. Queste auree parole non saranno mai contraddette. L'essenza della strategia e dell'arte della spada derivano dalla Legge mistica. Abbi profondamente fede in questo. Un codardo non potra` mai ottenere risposta a nessuna delle sue preghiere. "
Dal Gosho "La strategia del Sutra del Loto " (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 889)

Dov'è finita la paura?

Immagine
La mia vita cominciava a rimettersi in sesto, ma la paura di morire era sempre presente. Avevo una grande sofferenza ma anche una forte determinazione: voler trasformare questo karma per me e per la mia famiglia.
Ho quarantotto anni e sono al mio ventesimo anno di pratica buddista. Quando ho iniziato a praticare, si studiava spesso il discorso che il presidente della SGI Ikeda aveva intitolato 'Mirando a venti anni di pratica buddista'. Oggi tutto mi sembra incredibile. Fino all'età di vent'anni la mia vita è stata senza problemi. Vivevo a Mantova, figlia unica di una famiglia benestante con l'unico compito di superare gli esami universitari. Un giorno, mentre viaggiavo in treno con mio padre, lui ha iniziato ad accusare un forte dolore al braccio sinistro, mentre faceva fatica a respirare. Abbiamo fatto fermare immediatamente il treno e siamo corsi in ambulanza all'ospedale ma poco dopo il suo arrivo è morto d'infarto davanti ai miei occhi. Aveva solo quarant…

Frase dal Gosho - 24 settembre 2013

"Siamo molto fortunati a essere sopravvissuti alla diffusa epidemia dello scorso anno e dell'anno precedente. Adesso, tuttavia, con l'incombente invasione mongola, puo` darsi che saranno in pochi a sopravvivere. Alla fine, nessuno puo` sfuggire alla morte. [...]Poiche' la morte e` la stessa in entrambi i casi, dovresti essere disposto a offrire la tua vita per il Sutra del Loto. Pensa a questa offerta come a una goccia di rugiada che si unisce di nuovo al grande mare, o come a un granello di polvere che ritorna alla terra"
Dal Gosho: "La Porta del Drago" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 891)

Il Sutra del Loto #142

Immagine
Tutti gli insegnamenti del Budda sono veri #4/4
Con la sua domanda iniziale «Perché faccio questo?», egli si chiede perché il Budda, illuminato dal remoto passato, possa apparire in varie forme, possa propagare appropriatamente una infinità di insegnamenti e guidare in modo infallibile tutte le persone. Come spiegazione, egli di seguito afferma: «Il Tathagata percepisce il vero aspetto del triplice mondo in modo esatto». Il triplice mondo si riferisce al mondo degli esseri non illuminati che attraversano i sei sentieri (dall’inferno fino al regno degli esseri celesti). Questo mondo è formato dal mondo del desiderio, dal mondo della forma (o mondo materiale) e dal mondo senza forma (o mondo spirituale). Questi sono tutti “mondi di illusione” nei quali la vita è dominata dall’ignoranza (oscurità). Questa ignoranza è di per sé l’origine fondamentale della miseria e della sofferenza umana. Il Budda illuminato dal lontano passato è il Budda che lotta eternamente per guidare tutte le person…

Frase dal Gosho - 23 settembre 2013

"Nell'Ultimo giorno della Legge, non esiste altra torre preziosa che gli uomini e le donne che abbracciano il Sutra del Loto. Percio` ne consegue che coloro che recitano Nam-myoho-renge-kyo, qualunque sia la loro condizione sociale, sono essi stessi la torre preziosa, e allo stesso modo sono essi stessi il Tathagata Molti Tesori. Non esiste altra torre preziosa che Myoho-renge-kyo. Il daimoku del Sutra del Loto e` la torre preziosa e la torre preziosa e` Nam-myoho-renge-kyo."
Dal Gosho "La torre preziosa" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 264))

Frase dal Gosho - 22 settembre 2013

"Una spada sara` inutile nelle mani di qualcuno che non si sforza di lottare. La potente spada del Sutra del Loto deve essere brandita da un coraggioso nella fede. Allora egli sara` forte come un demone armato di una mazza di ferro."
Dal Gosho "Risposta a Kyo'o" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 365)

Frase dal Gosho - 21 settembre 2013

"Come i fiori sbocciano e producono frutti e la luna appare e invariabilmente diventa piena, come la lampada diventa piu` luminosa quando vi si aggiunge olio e le piante e gli alberi prosperano con la pioggia, cosi` gli esseri umani prosperano immancabilmente se pongono buone cause."
Dal Gosho: "Il terzo giorno dell'anno nuovo" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 899)

Le ricchezze della vita

Immagine
Oggi, ancora una volta, decido di dedicare la mia vita a kosen rufu: decido di essere così forte che nulla possa alterare la pace del mio spirito, di trasmettere salute, gioia e speranza a chiunque incontri, di far sentire ai miei amici che c'è qualcosa di buono e magnifico in loro stessi, di guardare il lato positivo di ogni cosa e di essere ottimista nella vita, di non pensare che al meglio e di sforzarmi di agire e di mirare al meglio, di essere felice della vittoria degli altri così come della mia, di non scordare gli errori del passato e di avanzare risolutamente per ottenere i migliori risultati nel futuro, di dedicare talmente tanto tempo al mio miglioramento personale che non ne resterà più per criticare gli altri, di essere troppo forte per la paura, troppo nobile per la collera, troppo felice per l'inquietudine, di approfondire la mia fede ogni giorno affinché il Gohonzon mi indichi la strada da seguire nella vita. Daisaku Ikeda

Frase dal Gosho - 20 settembre 2013

"Per prima cosa, alla domanda di dove si trovino esattamente l'inferno e il Budda, un sutra afferma che l'inferno si trova sotto terra e un altro dice che il Budda risiede a occidente. Ma, a un attento esame, risulta che entrambi esistono nel nostro corpo alto cinque piedi; [...] Noi persone comuni non possiamo vedere le nostre ciglia che sono vicine ne' i cieli che sono lontani. Ugualmente non capiamo che il Budda esiste nel nostro cuore."
Dal Gosho: "Gosho di Capodanno" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 1008)

Le due facce della spiritualità #3/4

Immagine
Ricerca interiore e compassione buddista
La preghiera è la fonte dei benefici. E con la preghiera scopriamo il lato profondo della nostra vita. È con entrambi questi tesori che noi possiamo impressionare positivamente gli altri e comunicare senza forzature la validità del nostro insegnamento.
Il fattore A
Il Budda – si legge nel sedicesimo capitolo del Sutra del Loto – ha un pensiero costante: come fare a salvare tutti gli esseri umani dalla sofferenza. Praticando il suo insegnamento però, prima ancora di diventare Budda, si può avvertire qualcosa di analogo. Quando uno scopre che dentro di sé c’è un mondo nuovo da esplorare, e che quest’esplorazione – per difficile che sia – porta lungo il cammino «soddisfazione e appagamento», cosa c’è di più naturale che condividerla con gli altri? Gli altri sono il Fattore A. Può sembrare incredibile: ma senza la cosiddetta «pratica per gli altri», il cammino della ricerca spirituale diventa un vuoto esercizio egoistico. E non porta da nessuna parte.

Frase dal Gosho - 19 settembre 2013

"Piu` preziosi dei tesori di un forziere sono i tesori del corpo e prima dei tesori del corpo vengono quelli del cuore. Dal momento in cui leggerai questa lettera sforzati di accumulare i tesori del cuore!"
Dal Gosho: "I tre tipi di tesori" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 755)

Io ha detto...

Immagine
Ciao, scrivo per comunicare. Ci sono gli amici dell'anima e quelli del cuore, entrambi veri e sinceri. Alle volte può capitare che l'amico del cuore si installa nel nostro cuore e allora lo chiamiamo amore. Io ho avuto la fortuna che ciò mi capitasse! Così non solo ho capito quanto sia bello avere un'amica ma ho capito anche la meraviglia dell'innamoramento. NAM MYOHO RENGE KYO è vita.

(21 febbraio 2012)

Frase dal Gosho - 18 settembre 2013

"Pur provando pieta` per ognuno di voi, non posso far molto per aiutarvi, ma prego giorno e notte il Sutra del Loto. Anche per quanto riguarda la tua fede, devi pregare senza risparmiare le tue forze. Non e` che la mia determinazione [di salvarvi] sia debole, tutto dipende dalla forza o dalla debolezza della fede di ciascuno."
Da "Storia di Ohashi no Taro" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 8, pag. 241)

Una laurea per la pace

Immagine
«Gli impegni di ogni tipo mi avevano portato a dimenticare in fondo ad un cassetto il sogno di conseguire una laurea [...] Ricevo tutto il sostegno di Paola e della famiglia per questa decisione. Mi iscrivo e comincio questa avventura».

In un certo senso tutto cominciò con le letture della beat generation, che influenzarono me come molti altri giovani negli anni Settanta.
Un secondo inizio potrebbe essere: Palermo, Anna mi parla del Buddismo di Nichiren Daishonin. Lo trovavo distante da me, anche perché avevo già fatto il salto verso le droghe pesanti, ero già passato dalla politica rivoluzionaria degli "indiani metropolitani", dai raduni nazionali di pace, amore e libertà alla più impegnativa lotta con la dipendenza dalla droga, agli "sbattimenti" per l'eroina, la morfina, il metadone.
Il vero "big bang" è a Livorno, la mia città d'adozione. Nel primo bar che visito, la prima persona che conosco mi ripropone il Buddismo di Nichiren Daishonin. Ero ca…

Frase dal Gosho - 17 settembre 2013

"Accettare e` facile, continuare e` difficile. Ma la Buddita` si trova nel mantenere la fede. Colui che abbraccia questo sutra dovrebbe essere pronto a incontrare difficolta`. E` comunque certo che conseguira` rapidamente l'insuperata via del Budda"
Dal Gosho: "La difficolta` di mantenere la fede" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 417)

Il Sutra del Loto #141

Immagine
Tutti gli insegnamenti del Budda sono veri #3/4
Shoi sha ga. Nyorai nyojit-chiken. Sangai shi so. Mu u shoji. Nyaku tai nyaku shutsu. Y aku mu zaise. Gyu metsudo sha. Hi jitsu hi ko. Hi nyo hi i. Fu nyo sangai. Ken no sangai. Nyo shi shi ji. Nyorai myo ken. Mu u shakumyo.
Il motivo è che il Tathagata percepisce il vero aspetto del triplice mondo in modo esatto. Non vi è flusso né riflusso di nascita e morte e nemmeno la vita in questo mondo e la successiva estinzione. Esso non è né consistente né vuoto, né unico né diverso; il triplice mondo non è realmente come appare agli occhi di coloro che vi abitano. Tutte queste cose il Tathagata le vede chiaramente, senza errore.
In questo brano Shakyamuni spiega quale sia l’eccezionale prospettiva con la quale il Budda vede la vita. Questo, che si può dire rappresenti l’essenza del Buddismo, ci dà, in altre parole, la chiave per mettere in grado tutte le persone di alzare il loro stato vitale. Per gli esseri umani, probabilmente, non c’è niente…

Frase dal Gosho - 16 settembre 2013

"Quando c'e` da soffrire, soffri; quando c'e` da gioire, gioisci. Considera allo stesso modo sofferenza e gioia, e continua a recitare Nam-myohorenge- kyo. Come potrebbe non essere questa la gioia senza limiti della Legge? Rafforza il potere della tua fede piu` che mai."
Dal Gosho: "Felicita` in questo mondo" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 607)

Frase dal Gosho - 15 settembre 2013

"Qualunque cosa accada, mantieni sempre la tua fede come devoto del Sutra del Loto e rimani mio discepolo per il resto della tua vita. Se hai la stessa mente di Nichiren, devi essere un Bodhisattva della Terra, e se sei un Bodhisattva della Terra, non c'e` il minimo dubbio che tu sia stato un discepolo del Budda dal remoto passato"
Dal Gosho: "Il vero aspetto di tutti i fenomeni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 341)

Frase dal Gosho - 14 settembre 2013

"Il Budda ha raccolto tutti gli insegnamenti impartiti nel corso della sua vita, li ha macinati, setacciati, mescolati e ha preparato un'eccellente medicina, la pillola della Legge mistica. A prescindere dalla comprensione, chi prende questa pillola come puo` non guarire dalla malattia delle illusioni? Sebbene il paziente non conosca la medicina o non conosca la natura della sua malattia, se prende la medicina non puo` non guarire. Lo stesso accade a chi pratica il Sutra del Loto: sebbene non capisca i principi del Buddismo e non sappia che sta soffrendo a causa delle illusioni, basta che abbia fede e riuscira` senza dubbio a liberarsi simultaneamente della malattia e dei tre tipi di illusioni: le illusioni del pensiero e del desiderio, le illusioni innumerevoli come le particelle di polvere e di sabbia e l'oscurita` fondamentale (le illusioni sulla vera natura dell'esistenza). Raggiungera` la terra della "Vera ricompensa" e della "Luce tranquilla"…

Rispettare le diversità

Immagine
La strada percorsa dalla SGI è caratterizzata da una costante lettura del Gosho e da azioni che si accordano con gli insegnamenti del Daishonin. Oggi vorrei leggervi un brano famoso tratto da uno dei testi contenuti in Lettere di Nichiren. E' una lettera scritta a Sennichi-ama, una seguace della lon­tana isola di Sado, in cui il Daishonin afferma: “Tutti i vari esseri nei nove mondi e nei sei sentieri sono diversi tra loro nella mente. E come per due, tre, cento oppure mille persone: sebbene le facce di tutti siano lunghe un piede, non ce ne sono due esattamente uguali. Le loro menti sono diverse e cosi anche le loro facce. Ancora maggiore e la differenza tra la mente di due persone, di dieci, e di tutti gli esseri viventi nei sei sentieri e nei nove mondi! Cosi accade che alcuni apprezzino i ciliegi in fiore e altri la luna, che alcuni preferiscano le cose acide e altri quelle amare, che ad alcuni piacciano le cose piccole e ad altri le grandi. Le persone hanno gusti diversi. Alc…

Frase dal Gosho - 13 settembre 2013

"Il Budda afferma che dobbiamo diventare padroni della nostra mente e non lasciare che la mente sia la nostra padrona. Per questo ti ho sempre esortato a dedicare il tuo corpo e a non risparmiare la tua vita per il Sutra del Loto."
Da "Lettera a Gijo-bo" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 4)

Le due facce della spiritualità #2/4

Immagine
Ricerca interiore e compassione buddista
La preghiera è la fonte dei benefici. E con la preghiera scopriamo il lato profondo della nostra vita. È con entrambi questi tesori che noi possiamo impressionare positivamente gli altri e comunicare senza forzature la validità del nostro insegnamento.
La ricerca spirituale
«Esercitati nelle due vie della pratica e dello studio». «Rafforza la tua fede giorno dopo giorno». «Siediti e osserva la vera entità della vita». Quando Nichiren Daishonin incoraggiava i suoi discepoli, non proponeva obbiettivi da quattro soldi. È vero che talvolta suggeriva loro di “usare” la preghiera – ovvero la recitazione di Nam-myoho-renge-kyo – per superare ostacoli concreti come la malattia. È anche vero che il Daishonin si rivolgeva ai suoi discepoli, nobili ma anche poveri contadini, incoraggiandoli a risolvere i loro problemi quotidiani. Ma la questione centrale del suo insegnamento – come testimoniano i citati brani del Gosho – è sempre la ricerca spirituale, l’Ill…

Frase dal Gosho - 12 settembre 2013

"Tra tutti coloro che sin dall'inizio del nostro attuale kalpa sono incorsi nella disapprovazione dei propri genitori e dei propri sovrani e sono stati esiliati in terre lontane, nessuno puo` traboccare di gioia quanto noi. Per questo, dovunque dimoriamo praticando l'unico veicolo, quel luogo sara` la capitale della Luce Eternamente Tranquilla. E, senza dover muovere un passo, i nostri dicepoli e sostenitori laici possono vedere il Picco dell'Aquila in India e giorno e notte, andare e venire dalla Terra della Luce Eternamente Tranquilla che esiste sin dall'inizio dei tempi. Quando ci penso, provo una gioia inesprimibile!"
Da "Risposta a Sairen-Bo" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 9, pag. 163)

Io ha detto...

Immagine
Buona vita a tutti voi. Mi sento fortunata ad essere Buddista. NAM MYOHO RENGE KYO è il sangue che scorre nelle mie vene, il battito del mio cuore, la chiave che apre tutte le porte. Sono felice non perchè la vita mi da solo felicità (anzi ultimamente il piacere è subito seguito dalla sofferenza) ma perchè sono me stessa senza vergogna e senza limitazioni. La vita è mia e di nessun altro.

(20 febbraio 2012)

Frase dal Gosho - 11 settembre 2013

"Come e` descritta dallo specchio del Sutra del Loto una persona che nella malvagia epoca dell'Ultimo giorno crede correttamente nel Sutra del Loto? E` una persona che nel passato ha servito decine di miliardi di Budda."
Da "La conferma del Sutra del Loto" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 231)

Ho ritrovato me stessa in un campo profughi

Immagine
Ogni giorno, vedevo scorrere in TV le immagini della guerra nella ex-Yugoslavia e quando seppi che da Ancona partivano ogni settimana dieci volontari per Posusje, in Bosnia, pensai che era quella la grande occasione che stavo cercando. Anni prima ero stata molto attiva in campo sociale e politico; in seguito non avevo più partecipato a iniziative concrete, ma alcuni ideali, specialmente la pace e la libertà, mi erano rimasti nel cuore. Ero certa che prima o poi avrei rispolverato questa mia “antica” passione, ma intanto il tempo trascorreva in tutt’altre occupazioni
Finché, dopo quasi dieci anni di pratica buddista, mi dissi: il lavoro mi lascia molto tempo libero, perché non utilizzarlo per partecipare a un’iniziativa umanitaria? E cominciai a recitare per avere la possibilità di dedicarmi agli altri con tutta me stessa. Così partii per l’unico campo profughi gestito totalmente da associazioni laiche italiane e vi rimasi un mese, nonostante che, di regola, i volontari potessero ferma…

Frase dal Gosho - 10 settembre 2013

"Perfino un devoto del Sutra che sia incapace, che manchi di saggezza, che abbia un corpo impuro o che non osservi i precetti, sara` sicuramente protetto finche` recita Nam-myoho-renge-kyo. Non gettare via l'oro perche` la borsa che lo contiene e` sporca; se gli alberi di eranda fossero detestati per il loro lezzo, non ci sarebbe il legno di sandalo. Chi evita lo stagno in fondo alla valle perche` e` melmoso, non puo` cogliere i fiori del loto. Se [coloro che promisero di proteggerli] respingessero i praticanti del Sutra del Loto, tradirebbero la promessa fatta."
Da "Sulle preghiere" (scritti di Nichiren Daishonin, vol. 9, pag. 183)

Il Sutra del Loto #140

Immagine
Tutti gli insegnamenti del Budda sono veri #2/4
“Talvolta ho parlato di me” indica Nichiren Daishonin che parla dello stato vitale del Budda originale. “Talvolta di altri” indica il Daishonin che parla dello stato vitale degli esseri dei nove mondi, da Bodhisattva a Inferno. “Talvolta ho presentato me stesso” indica il Daishonin che mostra l’aspetto del Budda originale. “Talvolta altri” indica il Daishonin che presenta l’aspetto nove mondi. “Talvolta ho mostrato le mie azioni” indica il Daishonin che mostra le realizzazioni del Budda originale. Allude cioè alle sue lotte per perpetuare la Legge e realizzare kosen-rufu, agli sforzi sovrumani per la propagazione mentre era sottoposto a grandi persecuzioni, come gli esili a Izu e Sado, così come agli instancabili sforzi fatti per incoraggiare tanti seguaci e mettere per iscritto i suoi insegnamenti. “Talvolta quelle degli altri” indica le realizzazioni dei discepoli del Daishonin che si sforzano nel propagare l’insegnamento, facendo offe…

Frase dal Gosho - 9 settembre 2013

"Sii fermamente convinto che Shakyamuni, Taho e tutti i Budda delle dieci direzioni si aduneranno nel tuo corpo per aiutarti."
Da "Lettera a Yasaburo" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 8, pag. 169)

Frase dal Gosho - 8 settembre 2013

"Se vuoi liberarti dalle sofferenze di nascita e morte che sopporti dall'eternita` e raggiungere sicuramente la suprema Illuminazione in questa esistenza, devi risvegliarti alla mistica verita` che e` sempre esistita nella vita degli esseri umani. Questa verita` e` Myoho-renge-kyo. Di conseguenza recitare Myoho-renge-kyo ti permettera` di percepire la mistica verita` dentro di te."
Da "Il raggiungimento della Buddita` in questa esistenza" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 3)

Frase dal Gosho - 7 settembre 2013

"La pianticella del riso cresce generando fiori e semi, ma il seme rimesso nella terra sicuramente germoglia di nuovo e produce altri fiori e semi. Cosi' i meriti che Nichiren ha acquistato propagando il Sutra del Loto ritorneranno sicuramente a Dozen-bo. Che cosa sublime! Si dice che se il maestro ha un buon discepolo, tutti e due otterranno la Buddita`, ma se il maestro alleva un cattivo discepolo, entrambi cadranno nell'inferno. Se maestro e discepolo non sono in accordo, non possono realizzare nulla di grande."
Da "I fiori e i semi" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 33)

La voce di fiore

Immagine
«Non risparmiare mai la propria vita per la propagazione della legge è il corretto atteggiamento che un devoto del Sutra del Loto dovrebbe avere», scrive Sensei Daisaku Ikeda.

Nel Gosho Zenshu, Nichiren Daishonin afferma: «Io, Nichiren, ero pronto ad essere decapitato a Tatsunokuchi, seguendo la via del martirio, che non era stata più percorsa dai tempi di Aryasimha, e superando così T’ient’ai e Dengyo per quanto riguarda la condotta meritoria».

Questo brano del Gosho, mi ha costretto a recitare e meditare molto negli ultimi mesi, poiché sono dovuto scappare di casa, improvvisamente, abbandonando ogni cosa ed ogni affetto, minacciato di morte. Le minacce sono state conseguenti alla pubblicazione di un libro sui rapporti fra ‘ndrangheta e politica in Calabria: “La società sparente”, scritto con il giornalista Emiliano Morrone, e con prefazioni del prof. Gianni Vattimo e dell’on. Angela Napoli membro della Commissione parlamentare antimafia.
Oltre alle minacce ho subito tutta una serie d…

Frase dal Gosho - 6 settembre 2013

"Il Sutra del Loto ci insegna: "Vita dopo vita essi rinacquero sempre con i propri maestri nelle terre del Budda di tutto l'universo" e "Se qualcuno avvicina un maestro della Legge, otterra` presto la condizione di bodhisattva. Se segue questo maestro e studia sotto la sua guida, sara` in grado di vedere tanti Budda quanti sono i granelli di sabbia del fiume Gange"
Da "Ammonimenti contro la calunnia" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 100)

Le due facce della spiritualità #1/4

Immagine
Ricerca interiore e compassione buddista
La preghiera è la fonte dei benefici. E con la preghiera scopriamo il lato profondo della nostra vita. È con entrambi questi tesori che noi possiamo impressionare positivamente gli altri e comunicare senza forzature la validità del nostro insegnamento.
Prologo
«Tale preghiera, detta Daimoku, ha, secondo gli adepti, effetti miracolosi e immediati: può far passare il mal di testa, far trovare lavoro, evitare le contravvenzioni nel traffico, togliere la timidezza e i complessi di inferiorità». L’affermazione (pubblicata nel libro Le sette in Italia di Cecilia Gatto Trocchi) è forse un po’ troppo calcata. Esisterà davvero un tipo bizzarro che guida l’automobile in divieto d’accesso e intanto recita Daimoku per sfuggire alla vista dei vigili urbani? Ne esisterà un altro che ripete Nam-myoho-renge-kyo di fronte al telefono, sperando che squilli con un’offerta di lavoro? Tutto può essere. Ma c’è da dubitarne. E allora? Su cosa si basa l’idea – forse non …

Frase dal Gosho - 5 settembre 2013

"anche se uno manca di conoscenza, finche' recita Nam-myoho-renge-kyo evitera` i cattivi sentieri. E` come il fiore del loto che si volge al sole pur non avendo una mente che lo guidi, o come il platano, che cresce grazie al rumore del tuono benche' non abbia orecchie per udirlo. Noi siamo come il loto e il platano, e il Daimoku del Sutra del Loto e` come il sole o il tuono."
Da "Il Daimoku del Sutra del Loto" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 28)

Carla ha detto...

Immagine
Ciao,
Grazie per questo sito. Non potete capire quanto siete grandi. Ogni volta che pubblicate un'esperienza, è di incoraggiamento per la lotta che sto affrontando in quel preciso momento.
Mi chiamo Carla Deidda e pratico da 8 anni. Sono responsabile di settore e da quando ho ricevuto questa nomina, il mio desiderio è di vedere felici tutte le donne del mio settore, nel sud della Sardegna, provincia di Cagliari.
Dal mese di Febbraio abbiamo iniziato le riunioni di studio dei princìpi ed io ho trovato in questo sito molti spunti da cui partire.
La partecipazione è stata numerosa.
Il desiderio di studiare immenso.
E saremo tutte felici.

Grazie per i vostri sforzi quotidiani. Non sono vani.
Buona attività

Carla
(15 febbraio 2012)

Frase dal Gosho - 4 settembre 2013

"Nell'Hokke gengi T'ien-t'ai scrive: "Quando si tira la corda di una rete, non c'e` alcuna maglia che non si muova e, quando si solleva un lembo del vestito, non c'e` filo del vestito che non si sollevi". Il significato di questo brano e` che, con la sola pratica della fede in Myoho-renge-kyo, non ci sono benefici che non si ottengano, e non c'e` buon karma che non cominci a operare. E` come il caso della rete da pesca: benche' la rete sia composta di innumerevoli piccole maglie, quando si tira la corda della rete, non c'e` una maglia che non si muova. O il caso di una veste: sebbene la veste sia fatta di innumerevoli fili sottili, quando se ne solleva un lembo, non ci sono fili che non siano sollevati."
Da "Conversazione fra un saggio e un uomo non illuminato" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 7, pag. 105)

Aiutare Paolo

Immagine
Mia madre, qualche anno fa, mi sentiva spesso dire che avrei voluto fare qualcosa di concreto per gli altri. Così, quando ascoltò un annuncio a una radio locale, che proponeva un’iniziativa a favore di un bambino cerebroleso, Paolo, si diede da fare per consentirmi di partecipare. Entrai quindi a far parte di un gruppo di volontari che si avvicendavano per far fare a Paolo ginnastica motoria, per ben otto ore al giorno. I genitori avevano dovuto ricorrere all’appello alla radio in mancanza di qualsiasi sostegno da parte degli enti pubblici. Nonostante le enormi difficoltà, non avevano rinunciato a lottare per migliorare le condizioni del loro bimbo. Così, ogni domenica mattina mi recavo in una sala, messa gratuitamente a disposizione dall’associazione, per far fare ginnastica a Paolo. A poco a poco anche mia madre cominciò a farsi coinvolgere da questa attività, dal momento che i volontari del gruppo scarseggiavano. Tutto ciò è durato oltre quattro anni e, con grande soddisfazione di t…

Frase dal Gosho - 3 settembre 2013

"Ogni ideogramma di questo sutra e` un Budda vivente di suprema illuminazione, ma noi, guardando questo sutra con gli occhi dei comuni mortali, vediamo solo gli ideogrammi. Gli spiriti affamati vedono il fiume Gange come fuoco, gli esseri umani vi vedono l'acqua e gli esseri celesti lo vedono come amrita. L'acqua e` sempre uguale, appare diversamente secondo la capacita` karmica degli individui."
Da "Risposta a Soya Nyudo" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 7, pag. 147)

Il Sutra del Loto #139

Immagine
Tutti gli insegnamenti del Budda sono veri #1/4
Sho zennanshi. Nyorai sho en kyoden. Kai i dodas-shujo. Waku sek-koshin. Waku set-tashin. Waku ji koshin. Waku ji tashin. Waku ji koji. Waku ji taji. Sho sho gonsetsu. Kai jitsu fu ko.
Uomini di devota fede, i sutra che il Tathagata ha esposto hanno tutti lo scopo di salvare le persone dalle loro sofferenze. Talvolta ho parlato di me stesso, talvolta di altri; talvolta ho presentato me stesso, talvolta altri; talvolta ho mostrato le mie azioni, talvolta quelle degli altri. Tutte le mie dottrine sono vere, nessuna è falsa.
Anche i sutra precedenti miravano tutti a condurre le persone verso l’Illuminazione. Qui, Shakyamuni sottolinea che questi insegnamenti, benché predicati da punti di vista diversi, rappresentano tutti la verità; nessuno di essi è falso. Nella frase che comincia, «talvolta ho parlato di me stesso, talvolta di altri», la parola “talvolta” (in giapponese waku) appare sei volte. Questo è chiamato “i sei modi di predicare”. I…

Frase dal Gosho - 2 settembre 2013

"Incontrare questo sutra e` cosa rara come il fiore di udumbara, che fiorisce ogni tremila anni, o come per la tartaruga con un occhio solo riuscire a trovare un tronco di legno di sandalo galleggiante, cosa che accade a intervalli di innumerevoli eoni. Immaginiamo di conficcare un ago nella terra e di lanciare un granello di senape dal palazzo del re Bonten che si trova nel cielo: e` piu` facile che il granello di senape si infilzi sulla punta dell'ago che incontrare il Daimoku del Sutra del Loto. O ancora, supponiamo di piantare verticalmente un ago sulla cima del monte Sumeru e poi, stando sulla cima del monte Sumeru di un altro mondo in un giorno di forte vento, lanciare un filo che vada a infilarsi nella cruna dell'ago. E` piu` semplice riuscire in questa impresa che incontrare il Daimoku del Sutra del Loto."
Da "Il Daimoku del Sutra del Loto" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 30)

Frase dal Gosho - 1 settembre 2013

"Rafforza la tua fede ancora di piu`. Il ghiaccio e` fatto di acqua, ma e` piu` freddo dell'acqua; il colore blu si ottiene dall'indaco, ma tingendo ripetutamente si ottiene un blu piu` intenso dell'indaco. Benche' il Sutra del Loto sia sempre uguale, se tu continui ad approfondire la fede, otterrai benefici piu` grandi degli altri."
Da "La supremazia della Legge" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 157)