L'attimo ruggente #2/3

«Buon giorno» disse il piccolo principe. «Buon giorno» disse il mercante. Era un mercante di pillole perfezionate che calmavano la sete... Se ne inghiottiva una alla settimana e non si sentiva più il bisogno di bere. «Perché vendi questa roba?» disse il piccolo principe. «È una grossa economia di tempo» disse il mercante . «Gli esperti hanno fatto dei calcoli. Si risparmiano cinquantatré minuti alla settimana». «E cosa si fa di questi cinquantatré minuti?» chiese il piccolo principe. «Se ne fa quel che si vuole...». «Io – disse il piccolo principe – se avessi cinquantatré minuti da spendere, camminerei adagio adagio verso una fontana».

A. de Saint-Exupéry - Il piccolo principe

Perché ci lamentiamo della natura, che si è comportata con generosità? La vita, se la sai mettere a frutto è lunga. Ma alcuni sono dominati da un’avidità insaziabile; altri si danno un gran daffare in cose inutili; c’è chi è perennemente ubriaco e chi vive nell’indolenza; chi è roso dall’ambizione, sempre preoccupato dei giudizi altrui, e chi per sete di lucro vaga frenetico per terra e per mare in cerca di guadagno; certi hanno la smania di combattere e sono sempre in guardia contro le minacce altrui o in ansia per se stessi; altri ancora si logorano come schiavi, adulando i loro ingrati superiori. Molti si lasciano avvincere dal miraggio della fortuna altrui, o non fanno che deplorare la propria; i più, incostanti e insoddisfatti, senza una meta precisa, vengono indotti dalla loro leggerezza a rincorrere progetti sempre nuovi; alcuni non trovano mai un progetto che li soddisfi e fra il torpore e gli sbadigli si fanno sorprendere dalla morte, cosicché sono certo sia vero ciò che è stato detto come un oracolo dal più grande dei poeti: «Viviamo solo una breve parte della vita». Perché tutto il resto è tempo...
È così: la vita che abbiamo ricevuto non è affatto breve; siamo noi a renderla tale. Del nostro tempo non siamo avari ma prodighi. Come un patrimonio immenso nelle mani di un padrone inetto può svanire in un istante mentre uno più modesto, se affidato a un buon amministratore, col tempo aumenta di valore, così la nostra vita dura a lungo per chi ne sa disporre bene.

Lucio Anneo Seneca - La brevità della vita
(continua giovedi 2 febbraio)

Commenti