Le coraggiose parole di un Budda

Shakubuku: Un cuore donato senza riserve

Il presidente Toda disse che quando facciamo shakubuku, e un problema secondario se il nostro interlocutore ci ascolta o meno. Ci insegnò anche che l'azione di invitare alle riunioni di discussione e parlare del Buddismo in se per se permette di accumulare un'immensa buona fortuna. Nessuna persona può aprire la strada dell'eterna felicità senza relazionarsi alla Legge Mistica. Proprio per questo la cosa più importante è "parlare".

Il 10 giugno del 1946, immediatamente dopo la fine della guerra mondiale, Toda disse, in un discorso che in seguito sarebbe diventato molto famoso: "Regaliamo a tutti i popoli del mondo la Felicità che sgorga infinita, facendo abbracciare loro questa Legge mistica, senza preoccuparsi se la accetteranno o meno. Questo traboccante spirito dello shakubuku e la vera anima della Soka Gakkai. L'azione di shakubuku e di per se "coraggio".

La compassione è indubbiamente importante, ma essendo comuni mortali, difficilmente viviamo questa condizione vitale. Proprio per questo il coraggio è importante, perchè ci conduce alla compassione. Facciamo appello a tutto il nostro coraggio col Daimoku. la sorgente per far emergere il nostro coraggio e la forza della fede e del Buddismo.
Il coraggio è vittoria!
La codardia è sconfitta!
Nella vita, dopo tutto, c'è solo l'uno o l'altro.
stampa la pagina

Commenti