Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2009

Frase dal Gosho - 30 aprile

"Nel passato Tokusho Doji offri` una torta di fango al Budda e rinacque come re Ashoka che regno` su tutta Jambudvipa. Una povera donna si taglio` i capelli e li vendette per comprare l'olio e nemmeno i venti che soffiano impetuosi dal monte Sumeru poterono estinguere la fiamma della lampada alimentata da quell'olio"

Da "Risposta a Onichinyo" (gli scritti di NIchiren Daishonin, vol. 9, pag. 145)

Frase dal Gosho - 29 aprile

"Alla fine, nessuno puo` sfuggire alla morte. Le sofferenze al tempo dell'invasione non saranno peggiori di quelle che stiamo affrontando oggi. Poiche' la morte e` la stessa in ogni caso, dovresti desiderare di offrire la tua vita per il Sutra del Loto. Pensa a questa offerta come a una goccia di rugiada che si unisce di nuovo all'oceano, o come a un granello di polvere che ritorna alla terra. Un brano dal settimo capitolo del Sutra del Loto dice: "Il nostro desiderio e` quello di condividere questo beneficio in ugual modo con tutte le persone e cosi`, insieme a loro, raggiungeremo la Buddita`""

Da "Il cancello del drago" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 277)

Frase dal Gosho - 28 aprile

"Recita Nam-myoho-renge-kyo siceramente ed esorta gli altri a fare lo stesso; questo restera` il solo ricordo della tua vita presente in questo mondo umano"

Da "Domande e risposte sulla fede nel Sutra del Loto" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 7, pag. 24)

Frase dal Gosho - 27 aprile

"Sulle Montagne Nevose vive un uccello chiamato Kankucho che la notte si lamenta, torturato dal freddo pungente, e decide che la mattina seguente si costruira` il nido. Ma quando si fa giorno, se ne dimentica e dorme riscaldato dai tiepidi raggi del sole del mattino. Cosi` senza costruirsi il nido, continua a lamentarsi vanamente per tutta la vita. Lo stesso e` vero per le persone. Quando cadono nell'inferno e soffocano tra le sue fiamme, desiderano rinascere come esseri umani e giurano di rinunciare a tutto per servire i tre tesori e ottenere l'Illuminazione nella prossima vita. Ma, nelle rare occasioni in cui capita loro di rinascere sotto forma umana, i venti della fama e della fortuna soffiano violenti e la lampada della pratica buddista si spegne facilmente."

Da "Lettera a Niike" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 245)

Frase dal Gosho - 26 aprile

"Ti ho concesso il gran mandala di Myoho-renge-kyo. Benche' vi siano solo cinque o sette ideogrammi, questo mandala e` il maestro di tutti i Budda delle tre esistenze, e` il sigillo che garantisce l'illuminazione a tutte le donne. Sara` la lanterna per la strada dell'aldila` e il buon cavallo per superare la montagna della morte. E` come il sole e la luna nel cielo, come il monte Sumeru sulla terra. E` la barca per attraversare il mare delle sofferenze di nascita e morte, e` il maestro che guida all'illuminazione."

Da "Concessione del mandala della Legge mistica" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 165)

Frase dal Gosho - 25 aprile

"Tra tutti coloro che sin dall'inizio del nostro attuale kalpa sono incorsi nella disapprovazione dei propri genitori e dei propri sovrani e sono stati esiliati in terre lontane, nessuno puo` traboccare di gioia quanto noi. Per questo, dovunque dimoriamo praticando l'unico veicolo, quel luogo sara` la capitale della Luce Eternamente Tranquilla. E, senza dover muovere un passo, i nostri dicepoli e sostenitori laici possono vedere il Picco dell'Aquila in India e giorno e notte, andare e venire dalla Terra della Luce Eternamente Tranquilla che esiste sin dall'inizio dei tempi. Quando ci penso, provo una gioia inesprimibile!"

Da "Risposta a Sairen-Bo" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 9, pag. 163)

Frase dal Gosho - 24 aprile

"Perfino un devoto del Sutra che sia incapace, che manchi di saggezza, che abbia un corpo impuro o che non osservi i precetti, sara` sicuramente protetto finche` recita Nam-myoho-renge-kyo. Non gettare via l'oro perche` la borsa che lo contiene e` sporca; se gli alberi di eranda fossero detestati per il loro lezzo, non ci sarebbe il legno di sandalo. Chi evita lo stagno in fondo alla valle perche` e` melmoso, non puo` cogliere i fiori del loto. Se [coloro che promisero di proteggerli] respingessero i praticanti del Sutra del Loto, tradirebbero la promessa fatta."

Da "Sulle preghiere" (scritti di Nichiren Daishonin, vol. 9, pag. 183)

Frase dal Gosho - 20 aprile

"Prima di tutto, fare una domanda sul Sutra del Loto e` per te una rara sorgente di fortuna. In questa epoca dell'Ultimo giorno della Legge, coloro che fanno domande sul significato anche di una sola frase o verso del Sutra del Loto sono molti meno di quelli che possono scagliare il grande monte Sumeru sopra un'altra terra come se fosse un sasso, o di quelli che possono calciare lontano l'intera galassia come se fosse una palla."

Da "L'unica frase essenziale" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 237)

Frase dal Gosho - 18 aprile

"Poiche' [nascita e morte] sono manifestazioni eterne della vita che continua nelle tre esistenze, non c'e` nulla di cui rammaricarsi o di cui temere. Persino le otto fasi dell'esistenza del Budda sono soggette alla legge di nascita e morte. I devoti del sutra del Loto sono illuminati a tutto cio`, questo e` sokushin jobutsu"

Da "Inferno e Buddita`" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 199)

Frase dal Gosho - 17 aprile

"Immagina che ci sia una nave in mare aperto. Per quanto possa essere costruita solidamente, se imbarca anche solo un po' d'acqua, tutti i passeggeri annegheranno sicuramente. Per quanto l'argine tra i campi di riso possa essere solido, se c'e` anche solo una minuscola fessura scavata da una formica, l'acqua non potra` essere trattenuta. Svuota la nave della tua vita dall'acqua del dubbio e dell'offesa e consolida gli argini della tua fede."

Da "Gli argini della fede" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 218)

Frase dal Gosho - 16 aprile

"Se si usano parole dure ed esse aiutano una persona, devono essere considerate parole sincere e cortesi, mentre le parole gentili, se danneggiano una persona, sono da ritenersi ingannevoli e dure"

Da "Lettera a Konichi-bo" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 6, pag. 54)

Frase dal Gosho - 15 aprile

"Per i pesci l'acqua nella quale vivono e` il più grande tesoro, e per gli alberi lo e` il terreno su cui crescono. La vita dell'uomo e` sostenuta da cio` che mangia e per questo il cibo e` il suo tesoro. Tuttavia, il piu` prezioso di tutti i tesori e` la vita stessa. Nemmeno i tesori dell'intero universo possono eguagliare il valore di una singola vita umana."

Da "L'offerta del riso bianco" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 285)

Frase dal Gosho - 13 aprile

"Chi cade al suolo si rialza appoggiandosi al suolo e le persone che hanno insultato il Sutra del Loto, benche` cadano sul suolo dei tre cattivi sentieri o dei mondi umani e celesti, possono raggiungere la buddita` con l'aiuto del Sutra del Loto."

Da "La conferma del Sutra del Loto" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 232)

Frase dal Gosho - 11 aprile

"I nostri contemporanei considerano i cinque ideogrammi di Myoho-renge-kyo solo come un titolo, ma sbagliano: quei cinque ideogrammi sono l'entita`, cioe` il cuore del Sutra del Loto. Chang-an dichiara: "Senza dubbio la prefazione chiarisce il significato segreto dell'intero sutra e il significato segreto racchiude lo spirito del testo". Secondo questa interpretazione, Myoho-renge-kyo non e` ne' il testo, ne' il suo significato, ma e` il cuore dell'intero sutra."

Da "Cosi` ho udito" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 100)

Frase dal Gosho - 10 aprile

"Persino una sola parola o una sola frase della vera Legge, se e` in accordo con il tempo predisposizione della gente, ci fara` entrare sicuramente nella strada dell'illuminazione, mentre cio` non sara` possibile anche studiando mille sutra o diecimila trattati, se non si accordano con il tempo e con la predisposizione della gente"

Da "Lettera da Sado" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 75)

Frase dal Gosho - 9 aprile

"Nella tua lettera chiedi: "Dal giorno in cui ho preso fede in questo sutra, ho continuato a leggere il Junyoze e il Jigage e ho recitato Daimoku senza alcuna negligenza. Ma c'e` una differenza fra i benefici del Daimoku recitato da un saggio e i benefici del Daimoku che recitiamo noi?" Nessuno dei due e` superiore o inferiore, come non c'e` differenza fra l'oro posseduto da uno stolto e l'oro posseduto da un saggio, o fra il fuoco acceso da uno stolto e il fuoco acceso da un saggio"

Da "Le quattordici offese" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 182)

Frase dal Gosho - 6 aprile

"Si dice che il leone, re degli animali, avanzi tre passi poi si raccolga su se stesso per saltare, sprigionando la stessa potenza nel catturare una piccola formica o nell'attaccare un animale feroce. Nell'iscrivere questo Gohonzon per la sua protezione, Nichiren e` uguale al re leone. Questo e` cio` che intende il Sutra con "la forza di un leone all'attacco". Credi in questo mandala con tutto il tuo cuore. Nam-myoho-renge-kyo e` come il ruggito di un leone. Quale malattia puo` essere quindi un ostacolo?"

Da "Risposta a Kyo'o" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 149)

Frase dal Gosho - 5 aprile

"C'era una volta in India un re chiamato Ashoka che governava su un quarto del mondo. [...] Indagando sul passato di questo grande sovrano, scopriamo che all'epoca del Budda Shakyamuni, vivevano due ragazzi chiamati Tokusho Doji e Musho Doji, i quali offrirono al Budda una torta di fango. [Tokusho, il maggiore dei due] rinacque nell'arco di cento anni e divento` un grande sovrano. Benche' il Budda sia degno di rispetto, paragonato al Sutra del Loto, e` come una lucciola accanto al sole o alla luna. Il Sutra del Loto e` superiore al Budda come il cielo e` piu` alto della terra. Se fare offerte al Budda produce tali benefici, fare offerte al Sutra del Loto ne produrra` di ben piu` grandi."

Da "I due tipi di fede" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 211)

Frase dal Gosho - 3 aprile

"Per valutare le dottrine buddiste, io, Nichiren, credo che i metodi migliori siano la prova teorica e la prova documentaria. Ma ancora migliore di queste e` la prova concreta"

Da "I tre maestri del Tripitaka pregano per la pioggia" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 8, pag. 204)

Frase dal Gosho - 2 aprile

"Le radici della fortuna non dipendono dal fatto che le offerte siano grandi o piccole. I meriti acquisiti differiranno in vari modi a seconda del paese, della persona e del tempo. Per esempio, se qualcuno essicca del letame, lo sbriciola, lo setaccia e lo modella a forma di albero di sandalo, di donna, di dea celeste o di Budda, quando lo brucera` non emanera` altra fragranza che la puzza del letame. Allo stesso modo, se uno uccidendo o rubando si impadronisce delle primizie del raccolto, e le offre per acquisire merito e fortuna, vedra` quell'offerta trasformarsi invece in una cattiva azione."

Da "Le radici della fortuna" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 9, pag. 253)