Giorno per giorno - 13 Marzo

Se non recitiamo gongyo, la nostra vita perderà ritmo, proprio come una macchina non lubrificata arrugginirà. Gongyo e la recitazione di daimoku servono ad avviare il nostro motore e a guidare in direzione della felicità e della verità: giorno dopo giorno raggiungiamo una perfetta unità con l’universo e la Legge.
Questo è lo stato vitale del Budda.

Commenti

Posta un commento